ULTIMA - 24/3/19 - LA VIRTUS VERONA TRAVOLGE IL RIMINI ED E' IN ZONA SALVEZZA

Non si ferma più la serie positiva della Virtus Verona di mister Gigi Fresco che travolge 3 a 0 il Rimini allo stadio “Gavagnin-Nocini” ed è ora in zona salvezza diretta. I rossoblu virtussini giocano un ottimo primo tempo e al 4° minuto sono già in vantaggio; Palma perde palla, Giorico serve Casarotto che appoggia per Danti che in diagonale batte
...[leggi]

ULTIM'ORA

29/3/18
IL PESCANTINASETTIMO ESCE DALLA COPPA A TESTA ALTA

"Sono orgoglioso della prova dei miei ragazzi che si sono battuti con tanta grinta su ogni pallone. Stiamo vivendo una stagione da sogno. Il Malo si è dimostrato più cinico di noi ma nella ripresa, dopo il vantaggio loro, maturato nel primo tempo, abbiamo aumentato il ritmo e siamo pervenuti al pareggio su calcio di rigore chiudendo in perfetta parità la contesa. Forse abbiamo gettato al vento il passaggio del turno nella gara di andata a Malo dove in formazione rimaneggiata abbiamo perso 2 a 0. Pazienza, ora siamo concentrati sul campionato dove per noi le prossime gare saranno decisive". Sono queste le parole a fine gara del presidente del PescantinaSettimo Lucio Alfuso. L'1 a 1 finale tra PescantinaSettimo e Malo condanna i locali che all'andata avevano perso due a zero a Malo. Passano quindi i vicentini che disputeranno la finalissima contro i padovani dell’Esedra Don Bosco il prossimo 11 aprile. Esedra che ha battuto, dopo una interminabile serie di calci di rigore, per 14 a 13, i rivali dello Jesolo.

Davanti ad una buona cornice di pubblico, con una buone dose di tifosi del Malo arrivati con un pullman al campo sportivo di Pescantina, l’arbitro Giacomo Carraro di Padova in preciso orario, da vita all’importante gara. In palio l’approdo alla finale della Coppa Regionale Veneto di Seconda categoria. Il PescantinaSettimo prova a partire in quarta, ma è il Malo a ribattere colpo su colpo le azioni di Paiola e compagni. Al 3’ punizione di Savio per gli ospiti che passa davanti alla porta di Padovani ma nessuno aggancia. Al 6’ occasione fulminea di Allegrini del PescantinaSettimo che in area si mangia un goal fatto. Al 14’ parata miracolo del portiere di casa Padovani su rasoiata bruciante di De Zaiacomo. Al 24’ punizione al vetriolo di Gottoli del Pescantina, la palla arriva in area di rigore e per un soffio il compagno Filippo Zumerle non devia in goal. Al 30’ tira debole sul portiere il veloce puntero di casa Stefano Bonato. Al 33’ eurogoal di De Zaiacomo che da fuori area lascia partire un bolide che si insacca in rete. Subito il goal il PescantinaSettimo subisce duramente il colpo e fa fatica a riorganizzarsi. Due minuti dopo contropiede micidiale di Bonato che però arriva stanchissimo in area e calcio sul portiere ospite che agguanta il pallone. Al 42’ grossa occasione per il Pescantina con Bonetti che di testa non inquadra lo specchio della porta.

Nella ripresa il Malo controlla il vantaggio e come è logico che sia è il PescantinaSettimo a dettare in velocità gioco e schemi. Al 22’ il neo entrato Giacomo Zumerle dei padroni di casa, colpisce di testa ma sul portiere che blocca. Al 25’ magistrale punizione di Gottoli del PescantinaSettimo ma il portiere compie il miracolo deviando il pallone in calcio d’angolo. Al 32’ giusto fischio di rigore a favore del PescantinaSettimo con Ganassini che viene messo giù in area di rigore. Batte Bonato che segna l'1 a 1 spiazzando il portiere. Tre minuti dopo rasoiata del solito Gottoli che colpisce il palo a portiere battuto. I minuti finali sono frenetici, inutilmente il PescantinaSettimo continua a gettarsi a capofitto in attacco. Il Malo fa fatica a mettere una diga, e soffre nella linea di difesa ma non succede più nulla, la gara finisce uno a uno. Al triplice fischio finale, tripudio dei giocatori del Malo che corrono sotto la tribuna a ricevere gli applausi dei propri sostenitori. I giocatori del PescantinaSettimo hanno gli occhi lucidi ma contenti di aver fornito una buona prestazione. 

Adesso il tempo stringe. Il PescantinaSettimo si deve concentrare sul proseguo del Campionato. C’è da mantenere possibilmente intatto il vantaggio di punti sulle due inseguitrici in classifica, Real Lugagnano e Pastrengo, che non mollano a -10 dalla capolista. Ricordiamo che in campionato la truppa di mister Gianni Canovo non ha mai perso una gara. Il sogno di salire di categoria, tra breve, potrebbe diventare una piacevolissima realtà.

PESCANTINASETTIMO: Padovani, Zampini, Gallasin, Zumerle F., Gottoli, Zampieri, Caprini (Zumerle G. 15’st), Paiola, Bonetti, Bonato, Allegrini (Brunelli 15’2t). All. Canovo.
MALO 1908: Nicoli, Stella, Sella, Meneguzzo, Bonato, De Rossi, Traorè, Lebosi (Lotto 30’st), De Zaiacomo (Del Giudice 41’st), Savio, Scolaro. All. Brazzale
ARBITRO: Carraro di Padova
RETI: De Zaiacomo al 33’ pt, Bonato al 32’ st su rigore

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1028)