ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

30/3/18
IL VILLABARTOLOMEA DI MISTER GIANNI ROSSI VUOLE LA SALVEZZA

C’è molta arrabbiatura ed amarezza in casa del Villa Bartolomea compagine che milita nel girone D della Seconda categoria. La settimana scorsa sono stati svaligiati di telefonini e soldi negli spogliatoi. I malintenzionati, approfittando che lo staff tecnico e la squadra erano impegnati nella seduta d’allenamento, si sono introdotti negli spogliatoi incustoditi e trovando le porte aperte ed hanno fatto man bassa. Come conferma il mister Gianni Rossi tornato a sostituire mister Mauro Danielli a campionato in corso quando la squadra era ultima in classifica con 8 punti: "Per tutti noi è stata una bruttissima sorpresa. I ragazzi sono rimasti costernati quando hanno trovato le borse aperte che custodivano il materiale di gioco ed i giubbini che sono stati toccati da mani esperte alla ricerca di denaro ed altro. Subito ci siamo recati nella vicina stazione dei Carabinieri per sporgere la denuncia del caso. Un fatto increscioso che ci ha fatto davvero malissimo".

In classifica, dopo 25 gare giocate, la squadra del presidente Andrea Beozzo ha finora conquistato 17 punti, frutto di 4 vittorie, 5 sconfitte e ben 16 sconfitte brucianti. Il nuovo mister è realista e guarda in faccia alla realtà. La situazione è difficile ma è fiducioso e ha caricato come una molla la sua formazione. "Noi rimaniamo concentrati e non molliamo. Nelle prossime 5 partite che si separano dalla fine del torneo può succedere di tutto. Noi dobbiamo però guardare a noi stessi cercando di portare a casa il maggior numero di vittorie possibili, ed aspettare poi cosa fanno le compagini rivali. Rimanendo sempre sul pezzo, e senza pause, si può ancora fare la differenza. Dobbiamo essere lucidi e determinati fino alla fine. Ora non si scherza più, vogliamo ottenere la salvezza con ardore".

Insegnante di educazione fisica, Gianni Rossi vanta numerose ed avvincenti esperienze da quotato mister. Aurora 2009, Porto Legnago, Atletico San Vito, Vigo ed Asparetto Cerea sono le sue esperienze più rappresentative. Tutte nel campionato di Seconda categoria. "Devo aggiungere che ho allenato tutte le formazioni del circondario trovandomi sempre bene. Quest’anno ho voluto ritornare a guidare il Villa Bartolomea chiamato da una dirigenza formata da persone che si fanno in quattro per la società facendo tanti sacrifici. Qui mi trovo sempre bene e spero di acciuffare la permanenza in questa categoria perchè la società lo merita".

Il mister parla poi della vetta della classifica dove la capolista Sanguinetto Venera, con ben 10 punti più dell’Atletico Vigasio, fa strada a se senza nessun timore reverenziale. "E' una formazione davvero tosta quella del presidente presidente Andrea Ceresoli che oramai deve guardare solo a se stessa. Dieci punti di vantaggio dall’Atletico non sono francamente pochi. Hanno un ottimo potenziale di squadra e possono giocare con scioltezza le prossime gare di campionato che mancano. Vedo bene anche alcune sue dirette inseguitrici come Concamarise, Aurora Marchesino e Bovolone. Un campionato dove tutto è ancora aperto per i play-off".

La salvezza passa da Coriano, Bonarubiana, Bovolone e Bonavigo, tutte partite molto insidiose, e soprattutto dallo scontro diretto di domani col Roverchiara. "Lo so che può essere una frase fatta ma da qui alla fine le partite che mancano alla fine del campionato per noi sono tutte aspre e difficili battaglie. Ho fatto un grande lavoro da quando sono ritornato qui, affinando la tecnica, responsabilizzando la mia squadra e lavorando molto sulla testa dei giocatori. I ragazzi si impegnano fortemente e spingono al massimo perché credono nella salvezza. Tutte le gare partono sempre dallo 0 a 0, sta solo a noi ad andare in campo per vincere. Abbiamo le armi per mettere in difficoltà i nostri avversari domenicali. Conto sulla voglia di rivalsa di tutti e sulla grinta, che non ci deve mai mancare. Il futuro è nelle nostre mani".

Sabato 31 marzo c'è da affrontare in casa il Roverchiara, una gara molto delicata per entrambe le contendenti, con i locali che precedono di due punti gli ospiti del presidente Loris Tavella che però deve recuperare ancora due partite. Il presidente Beozzo è fiducioso, sempre spalleggiato dal fidato segretario Giorgio Maghin. Per i bianconeri della bassa, nati nel 2009, la voglia di stupire non manca mai, hanno alle spalle un buon settore giovanile e la prima squadra è formata da ragazzi attaccati ai valori del territorio circostante. Ancora una volta il Villa Bartolomea grida presente. C’è da arrivare in fretta in porto superando acque agitate. Qui vige una sola parola...salvezza!

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it









Visualizzato(853)