ULTIMA - 24/3/19 - LA VIRTUS VERONA TRAVOLGE IL RIMINI ED E' IN ZONA SALVEZZA

Non si ferma più la serie positiva della Virtus Verona di mister Gigi Fresco che travolge 3 a 0 il Rimini allo stadio “Gavagnin-Nocini” ed è ora in zona salvezza diretta. I rossoblu virtussini giocano un ottimo primo tempo e al 4° minuto sono già in vantaggio; Palma perde palla, Giorico serve Casarotto che appoggia per Danti che in diagonale batte
...[leggi]

ULTIM'ORA

9/4/18
IL LEGNAGO AFFONDA LA CLODIENSE (3-0)

I BIANCAZZURRI BATTONO LA CLODIENSE E FESTEGGIANO IL CENTESIMO GOL IN CARRIERA DI ZANETTI CON UNA SALVEZZA ORMAI CERTA. E DOMENICA DERBY AL GAVAGNIN NOCINI CON LA VIRTUS

Con la vittoria sulla Clodiense per 3 a 0, il Legnago in serie positiva da cinque turni, a quattro giornate dal termine con 42 punti può considerasi salvo. La squadra biancazzurra senza il difensore argentino Parrino squalificato e la punta uruguaima Peinado infortunato alla caviglia destra (martedì la risonanza) affronta la Clodiense con Rizzo in difesa, Zanetti prima punta supportato dagli spunti di Torri, Marchetti e Vita. In panchina mister Spinale fa sedere Cairola, Rizzi, Mangiapia, Cardamone, Maiese, Taylor, Kouame, Matei e Bodini.

Al 17’ per un fallo di Dondoni su Zanetti, batte la punizione Marchetti, Zanetti conclude a rete e conquista un angolo. Il Legnago va in vantaggio al 18’: batte un calcio d’angolo Marchetti e il difensore Gianmarco Rizzo batte Corasaniti con un forte tiro al volo. Alla mezzora il Legnago raddoppia: il “motorino”biancazzurro Fabio Torri di esterno destro serve Zanetti che al volo mette all’incrocio dei pali. Il capitano festeggia il suo centesimo gol in carriera ostentando la maglia con la didascalia “100 volte… Zanetti”. Gli ospiti concludono a rete con Abrefah, il tiro è deviato in angolo. Al 42’ preziosismo Marchetti- Zanetti che cerca il gol di tacco, ma il pallone esce a lato. Al 44’ Legnago vicino al terzo gol con un gran tiro da una trentina di metri di Diego Vita che si stampa sulla traversa.

Nella ripresa Clodiense in avanti, ma poco pericolosa. Al 10’ Baido conclude alto, al 16’ Abrefah crossa in area, ma nessuno ne approfitta. Un minuto dopo Rizzo salva la porta difesa da Cuoco. Al 20’ il terzo gol del Legnago: angolo del brasiliano Bodini e il difensore Marco Pasquino ben appostato mette in rete con grande entusiasmo. Al 35’ Kouame entrato in campo al posto di Marin ha un ottimo spunto e serve Zanetti che spreca il suo secondo gol del giorno. Al 46’ un tiro cross di Maiese è  parato dal portiere e al 47’ una conclusione di Bodini è bloccata dal portiere ospite. Poi la fine e tanti applausi per tutti, poiché il Legnago con 42 punti, un punto in più del campionato scorso può considerarsi salvo e alla fine mancano ancora quattro gare (due in trasferta con Virtus ed Abano e due in casa con Cjarlins Muzane e Montebelluna). Domenica il derby a Verona contro la Virtus Vecomp  dove il Legnago ha ottenuto una vittoria e due sconfitte.

L’allenatore biancazzurro Manuel Spinale è soddisfatto del successo e della prestazione dei suoi. "Con la Clodiense – dichiara - abbiamo ottenuto una vittoria fondamentale contro una diretta concorrente per la salvezza. I ragazzi  hanno disputato una partita perfetta, ben preparata in settimana e ben interpretata. Dal 10 dicembre il Legnago con alcuni innesti e con il lavoro e l’applicazione da parte di tutti ha iniziato una cavalcata importante. Ora possiamo battere chiunque. Domenica nel derby al “Gavagnin Nocini” con la Virtus ci teniamo a fare bella figura e se siamo sul pezzo possiamo giocarcela contro tutti.” Il presidente del Legnago Davide Venturato. “A quattro turni dal termine abbiamo 42 punti, un punto in più del campionato scorso e vogliamo conquistare più punti possibili. Il derby con la Virtus? Vogliamo vincerlo per rifarci della sconfitta dell’andata.” Il direttore generale Mario Pretto: “La squadra ha affrontato la Clodiense con la giusta concentrazione senza avvertire due assenze importanti e bisogna ringraziare la società che ha permesso degli innesti di qualità.” L’allenatore della Clodiense Massimiliano De Mozzi dichiara: “Una giornata storta e il Legnago è stato molto determinato nella fase difensiva.” L’ex Marco Farinazzo dice: “Abbiamo sbagliato completamente l’approccio.”

Legnago (4-3-3): Cuoco, Dabo, Pasquino, Marin (32’st Kouame), Rizzo, Talin, Torri (25’st Taylor), Gulinatti (35’st Maiese), Zanetti (38’st Mangiapia), Marchetti (17’st Bodini),Vita. All. Spinale
Clodiense (4-3-3): Corasaniti, Dell’Andrea, Volpato, Granziera (25’st Pastorelli) ,Dondoni, Conti (33’st Moretto),  Abrefah (30’st Marijanovic), Del Carro, Farinazzo (17’st Cacurio),Duravia (22’st Santoni),  Baido. All. De Mozzi
Arbitro: Morabito di Taurianova
Reti: 18’pt Rizzo, 30 pt Zanetti, 20’st Pasquino
Note: Ammoniti Vita, Dondoni, Marijanovic. Angoli 3-8 Recuperi 0’ e 4’

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(692)