ULTIMA - 25/3/19 - LA VIRTUS VERONA TRAVOLGE IL RIMINI ED E' IN ZONA SALVEZZA

Non si ferma più la serie positiva della Virtus Verona di mister Gigi Fresco che travolge 3 a 0 il Rimini allo stadio “Gavagnin-Nocini” ed è ora in zona salvezza diretta. I rossoblu virtussini giocano un ottimo primo tempo e al 4° minuto sono già in vantaggio; Palma perde palla, Giorico serve Casarotto che appoggia per Danti che in diagonale batte
...[leggi]

ULTIM'ORA

11/4/18
PAOLO BRENTEGANI (PASTRENGO) PUNTA TUTTO SUI PLAY OFF

Sa di aver saldamente in mano il proprio futuro calcistico il mister del Pastrengo Paolo Brentegani. Nelle prossime gare i suoi ragazzi giocheranno il tutto per tutto per non farsi sfuggire la lotteria dei play off. Domenica scorsa sontuosa e combattuta partita casalinga vinta 3 a 1 contro i rivali del Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola con rete iniziale di Alberto Brentegani, poi pareggiata dal rossonero Nicola Milani, e sorpasso operato con Alberto Ronconi e Alexandar Pesic. Ora il Pastrengo del presidente Umberto Segattini (titolare del ristorante Stella d’Italia di Pastrengo) è secondo in graduatoria con 54 punti, frutto di 15 vittorie, 9 pareggi e 3 sconfitte dopo aver disputato 27 gare. Tre punti in più del Real Lugagnano (che deve recuperare una gara) e a +7 dal sorprendente Malcesine del presidente Simeone Casella.

Mancano sole tre gare alla conclusione del campionato e il Pastrengo sarà a chiamato ad affrontare, senza perdere un colpo, il Lessinia in trasferta, la Juventina Valpantena in casa ed infine il Valdadige in trasferta. Tre gare che per il mister dei gialloverdi Paolo Brentegani sono insidiose: "Per noi la strada è ancora in salita. Non abbiamo ancora fatto nulla di incredibile. Domenica scorsa abbiamo lottato come dei matti per battere un fortissimo Real Lugagnano, squadra ben messa in campo da mister Di Nicola. Ma alla fine onore e merito ai miei ragazzi che hanno mantenuto il pallino della partita. Ora dobbiamo continuare a rimboccarci le maniche perchè ci tocca un finale di campionato piuttosto intenso. Lessinia, Juventina e Valdadige sono avversari insidiosi che vogliono conquistare punti importanti per la loro classifica, come del resto noi. Ne vedremo delle belle ma io so che posso contare su un gruppo di ragazzi eccezionali e di qualità. In questi giorni stiamo preparando al meglio la sfida di domenica prossima in Lessinia contro una squadra viva che vuole salvarsi e che vorrà da subito metterci il bastone tra le ruote. Che vinca il migliore, io naturalmente spero sia il Pastrengo".

Il Pastrengo è reduce da tre vittorie ed un pareggio nelle ultime quattro gare. BureCorrubbio, Real Lugagnano e San Marco sono stati messi a sedere con puntiglio mentre rocambolesco il pareggio per 3 a 3 contro il Sant’Anna D’Alfaedo in casa loro. Il Pastrengo con 56 goal segnate è il secondo miglior attacco del girone A di Seconda categoria a pari merito proprio con il Sant’Anna. Meglio ha fatto solo chi ha vinto il campionato con 3 turni di anticipo il PescantinaSettimo di mister Gianni Canovo con ben 68 reti. Sempre terzo, con 26 goal subiti, il Pastrengo, dietro a Real Lugagnano (25) e PescantinaSettimo (24). "Il Pescantina è davvero un ottima formazione, ben equipaggiata e costruita con saggezza - dice Brentegani -. Dispone di un attacco formidabile e si sono visti i risultati. Bravo il nostro ex giocatore Stefano Bonato che in passato aveva fatto bene anche da queste parti. Il PescantinaSettimo ha tenuto e non ha mai perso una sfida, quindi tanto di cappello alla società e al suo staff tecnico e ai giocatori".

E’ innamorato dei colori del Pastrengo, mister Paolo Brentegani, il quale ha portato la squadra gialloverde dalla Terza fino in Prima categoria: "Che volete farci, mi trovo troppo bene al Pastrengo dove c'è una presidenza che ti sostiene sempre e non ti fa mai mancare nulla. Qui puoi lavorare con tranquillità e la giusta ambizione. Basta una stretta di mano per ritrovarti da queste parti con soddisfazione anche l’anno prossimo".

E’ scaramantico il mister gialloverde, fa ogni gesto possibile ed immaginabile per tenere a bada la sfortuna. "Andiamo avanti con calma, partita per partita, i conti li faremo solo alla fine. Non bisogna mai deporre l’ascia di guerra, vogliamo chiudere con altre vittorie. Il Pastrengo si merita i play off. Io ed i miei ragazzi faremo di tutto per guadagnare la piazza migliore". Miglior bomber gialloverde è Aleksandar Pesic con 19 reti mentre Alberto Ronconi ne ha fatti 17 e Andrea Pignato ha siglato 8 reti.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1120)