ULTIMA - 24/3/19 - LA VIRTUS VERONA TRAVOLGE IL RIMINI ED E' IN ZONA SALVEZZA

Non si ferma più la serie positiva della Virtus Verona di mister Gigi Fresco che travolge 3 a 0 il Rimini allo stadio “Gavagnin-Nocini” ed è ora in zona salvezza diretta. I rossoblu virtussini giocano un ottimo primo tempo e al 4° minuto sono già in vantaggio; Palma perde palla, Giorico serve Casarotto che appoggia per Danti che in diagonale batte
...[leggi]

ULTIM'ORA

23/4/18
IL BUSSOLENGO VINCE MA SALUTA LA PRIMA

DOPO SETTE STAGIONI CONSECUTIVE IN PRIMA CATEGORIA, L'ANNO PROSSIMO I ROSSO-VERDI RIPARTIRANNO DALLA SECONDA

Non basta al Bussolengo una prova d'orgoglio, coronata con una vittoria in trasferta sul campo dei cugini lacustri del Peschiera (rete del ventenne Nicolò Berzacola, prodotto del vivaio rossoverde), per evitare la matematica retrocessione con una giornata di anticipo dalla fine del campionato. La contemporanea vittoria del Real Grezzanalugo (peraltro sconfitto la domenica prima proprio dal Bussolengo) condanna infatti Bussolengo e Team San Lorenzo alla retrocessione diretta: entrambe le squadre non riusciranno più ad agguantare i play out a causa dell'eccessivo divario (più di sei punti) dalla quint'ultima in classifica.

Se il Real Grezzanalugo avesse ieri perso contro un Parona che non aveva comunque più nulla da chiedere al campionato, il Bussolengo avrebbe rimandato la pratica salvezza fino all'ultima giornata, ma comunque con ben poche chances di qualificarsi ai play-out, legate a una concatenazione di risultati francamente ben difficile da realizzarsi. Ora la lotta per i play out, a una giornata dal termine, rimane circoscritta a Real Grezzanalugo, Caselle e Peschiera.

È stato un campionato tribolato fin dall'inizio, quello del Bussolengo. Dopo l'addio di mister Franco Tommasi (ora alla guida del San Peretto secondo in classifica nel girone B di Seconda Categoria), la panchina era stata affidata a Franco Venturelli, allenatore delle giovanili, che però è stato esonerato dopo sole quattro giornate. Gli è subentrato Roberto Pienazza, il quale le ha provate tutte ma non è riuscito a risalire la china di una stagione difficile e sfortunata. La squadra ha senz'altro pagato il dazio di un'età media molto giovane, pur con tante buone individualità.

È presto ora per sapere quali accorgimenti prenderà il presidentissimo Emiliano Montresor per affrontare al meglio il campionato di Seconda Categoria. Quel che è certo è che i rossoverdi hanno onorato la maglia in questi 7 anni consecutivi in Prima Categoria, inclusa questa ultima difficile stagione. Sono stati anni di passaggi di consegne, basti pensare che molti ragazzi della rosa attuale erano ancora bambini quando il Bussolengo 7 anni fa veniva promosso in Prima categoria. Ma sono stati anche anni fecondi per la crescita del folto vivaio delle squadre giovanili bussolenghesi, fiore all'occhiello della società rossoverde ormai da diversi anni.

Rimane soltanto da chiudere il campionato con almeno un piccola, piccolissima soddisfazione: cercare la vittoria in casa contro un Quaderni che più nulla ha da chiedere al campionato, per cercare di scavalcare il Team San Lorenzo (impegnato contro il San Zeno terzo in classifica), ed evitare così la maglia nera del girone, assillo dei rossoverdi per buona parte di questa stagione.

Marco Mazzi per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1312)