ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

27/4/18
GARDA VS SERATICENSE, UNA SFIDA CHE VALE UN CAMPIONATO

I GARDESANI, APPAIATI AI VICENTINI IN TESTA ALLA CLASSIFICA, SONO CHIAMATI NELL’ULTIMA SFIDA DI CAMPIONATO A BATTERE UN LUGAGNANO IN CERCA PUNTI SALVEZZA. LO STESSO CERCHERÀ DI FARE LA SERATICENSE A LONGARE PER GIOCARSI POI LO SPAREGGIO PROMOZIONE

"La sfida che ci aspetta domenica in casa con il Lugagnano sarà difficilissima. Il mister avversario Massimo Gasparato, da quando ha preso in mano la squadra gialloblu, sta lavorando molto bene. Il Lugagnano è una squadra in salute che verrà a Garda per provare a conquistare l’intera posta. Noi non dobbiamo guardare a quello che combinano gli altri ma solo a noi stessi, cercando di giocare una partita accorta e votata all’attacco. A mio parere disponiamo delle armi giuste, di un gruppo solidissimo e composto da ragazzi umili e determinati. Sarà una gara da tripla dove può succedere di tutto". Sono queste le parole di mister Paolo Corghi arrivato quest’anno a guidare con maestria il Garda che era partito con l’obiettivo della permanenza nell’ambita vetrina della Promozione. 

Strada facendo però la formazione del lago è cresciuta in potenzialità e risultati giocando un girone di ritorno davvero esplosivo. Domenica l’ultima sfida di campionato sarà fondamentale per il verdetto finale del campionato. É indispensabile vincere per poi vedere cosa ha fatto l’avversario al trono. La Seraticense del presidente Mauro Ferraro, che è appaiata al primo posto in classifica con i gardesani, dovrà cercare di cogliere tre punti a Longare contro una squadra non ancora salva. Non a caso ci sarà un esodo in massa di tifosi della squadra allenata dal tecnico veronese Luca Cortellazzi che domenica affronterà una squadra che darà senza dubbio battaglia per raccogliere punti in chiave salvezza.

Per entrambe le avversarie al titolo la classifica è bella da vedere. Garda e Seraticense sono al primo posto con 51 punti in 29 partite con le stesse vittorie, 15. Il Garda ha collezionato 6 pareggi mentre la Seraticense 7. Sono 8 le sconfitte subite dal Garda e 7 quelle della Seraticense. A fare la differenza è il punto di penalizzazione inflitto ai gialloneri vicentini. Continua Mister Paolo Corghi: "Non è escluso che domenica prossima ci scontreremo nello spareggio per vincere il torneo, entrambe abbiamo la possibilità di uscire vincenti dai nostri incontri. Ma adesso non ci voglio pensare. Stiamo lavorando sodo per preparare la partita e mi auguro di vedere domenica il pubblico delle grandi occasioni sul nostro terreno di Garda per incitarci e spingerci alla vittoria". 

Aggiunge il brasiliano Jeronimo Soares, centrocampista con il vizio del goal che in questa stagione ne ha già segnati 19 e sta lottando per vincere la classifica cannonieri del girone dove è appaiato in vetta con il collega dell’Aurora Cavalponica Luca Bonfigli a +1 su Filippo Spessato della Seraticense: "Indipendentemente dal risultato di domenica contro il Lugagnano, siamo orgogliosi della stagione che abbiamo disputato. Siamo felici di poterci giocare il primo posto all’ultima di campionato. Cosa che all’inizio non era assolutamente preventivata. Non era scritto negli obiettivi della società ma c’è la giocheremo con tranquillità, divertendoci contro un Lugagnano che ora è molto forte. Un avversario difficile da affrontare in ogni contesto che viene a Garda per fare punti salvezza. Sarà una gara durissima che magari sarà decisa da episodi. Noi vogliamo offrire una grande prestazione, giocando come sappiamo. I conti si faranno solo al triplice fischio finale. Solo dopo andremo a vedere che risultato a fatto la Seraticense a Longare".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1022)