ULTIMA - 24/4/19 - CITTA' DI ZEVIO: DOMANI IN CAMPO I PULCINI. POI ESORDIENTI E ALLIEVI

E' stato presentato il Torneo Città di Zevio 2019 che vedrà scendere in campo 16 squadre della categoria Pulcini 2010 a partire da domani, giovedì 25 aprile. Poi, dal 3 maggio al 31 maggio, si svolgerà la 3^ Devius Cup che vedrà in campo 8 formazioni categoria Esordienti 2006. Infine dal 6 maggio a 7 giugno si terrà il 4° Torneo Zevio Football Cup
...[leggi]

ULTIM'ORA

28/4/18
CAPITAN DANIELE SCOLARI SOGNA LA SALVEZZA DEL CROZ ZAI

DOMANI IMPORTANTE SCONTRO SALVEZZA CONTRO IL POVEGLIANO DI MISTER MARCO PEDRON

Dopo la gara persa in casa del Longare Castegnero per 4 a 2 quattro domenica fa, il Croz Zai di mister Doriano Pigatto (subentrato a campionato in corso a mister Peter Taccardi che ha lasciato la squadra per motivi strettamente personali), i gialloblu del brillante direttore sportivo Germano Pistori non si sono più fermati offrendo prestazioni continue e intense. Una vittoria da fuochi d’artificio la domenica successiva sul terreno di casa del “Meneghello” di via Lussemburgo a Verona contro la prima della classe, il Garda di mister Paolo Corghi per 4 a 3. Ed ancora colpaccio per 1 a 0 sul difficile terreno dell’Oppeano di mister Stefano Ghirardello ed un prezioso pareggio per 1 a 1 contro una diretta concorrente alla salvezza nello storico "Avanzi" campo dell’Alba Borgo Roma. Sarà un finale di campionato inaspettato, dove i verdetti per il salto di categoria e la retrocessione di decideranno domenica dopo novanta minuti infuocati da parte di tutte le rivali.

Il Croz spera di liquidare in fretta la pratica Povegliano, portando a casa tre importanti punti. Dice il capitano classe 1983, centrocampista d’ordine e dalle buone giocate, Daniele Scolari: "Arriviamo all’ultima tappa di campionato con tanta carica e fiato nei polmoni. Il Povegliano è un avversario tostissimo, non lo nego, ma noi dobbiamo giocare a tutta la nostra partita della vita cercando di mettere nella porta avversaria più palloni possibili". Daniele vuole continuare a dare il suo contributo al suo Croz anche per l’anno prossimo, la moglie Mary gli ha dato il suo benestare. Ama il football e tutte le sue  sfaccettature. Dispone della giusta esperienza maturata in tanti anni di calcio a buoni livelli. Anche il suo fisico sta facendo la sua parte sorretto da una dieta ferrea e dalla gran voglia di correre alla domenica pomeriggio in campo.

Daniele è soddisfatto del campionato disputato dal Croz Zai, neopromosso quest’anno in Promozione. "Per una squadra partita ad inizio stagione con varie incognite direi che stiamo facendo bene. Il nostro d.s. Germano Pistori ha fatto miracoli per formarla, abbiamo pagato sopratutto alcune ingenuità commesse nel girone d’andata, collezionando risultati troppi discontinui. Poi nel ritorno ci siamo ripresi e ora ci giochiamo la salvezza domenica contro il Povegliano di mister Marco Pedron".

Pensa sempre a mister Peter Taccardi, l’allenatore di inizio campionato: "Sono stato molto dispiaciuto che Peter per motivi personalii si sia fatto da parte. Un allenatore bravo e attento con metodi innovativi e tanta carica. Ma il calcio è fatto così, contano i risultati. E’ arrivato mister Doriano Pigatto che aveva fatto molto bene all’Ares Verona lo scorso anno. Ci ha ridato morale, ha lavorato sulle potenzialità dei singoli giocatori e ci ha messo bene in campo. Poi siamo stati bravi noi ad unirci maggiormente. Il nostro gruppo molto coeso è cresciuto così come il rendimento della squadra. Abbiamo capito dove avevamo sbagliato e siamo tornati a galla giocando sempre senza timore".

Per lui conta il presente ma spera che il futuro sia scritto come spera: "Credetemi, darei di tutto per festeggiare la salvezza del mio Croz Zai. Una società dove non puoi che stare benissimo. Ha un presidente, Giampaolo Gaspari, che vuole un bene dell’anima a questo sodalizio, ed uno staff dirigenziale molto attento e appassionato. Il Croz è una piccola famiglia dove ognuno da il suo prezioso apporto con costanza. Si mangia da dio ogni settimana con tutta la squadra ed il servizio lavanderia è perfetto. Ma ora non c’è più tempo, devo chiudere l’intervista perchè devo correre ad allenarmi".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1055)