ULTIMA - 24/3/19 - LA VIRTUS VERONA TRAVOLGE IL RIMINI ED E' IN ZONA SALVEZZA

Non si ferma più la serie positiva della Virtus Verona di mister Gigi Fresco che travolge 3 a 0 il Rimini allo stadio “Gavagnin-Nocini” ed è ora in zona salvezza diretta. I rossoblu virtussini giocano un ottimo primo tempo e al 4° minuto sono già in vantaggio; Palma perde palla, Giorico serve Casarotto che appoggia per Danti che in diagonale batte
...[leggi]

ULTIM'ORA

7/5/18
B...RAVISSIME: LE GIALLOBLÙ VINCONO E CONQUISTANO L’OBIETTIVO

LA FORTITUDO MOZZECANE VINCE 7-1 A BRESSANONE COL BRIXEN OBI E RESTA IN B

La Fortitudo vince a Bressanone rifilando sette reti alle padrone di casa. Una vittoria schiacciante che racchiude in sé un significato enorme visto che, con questi tre punti, le gialloblù si assicurano matematicamente la possibilità di partecipare, la prossima stagione, al girone unico di dodici squadre in serie B. La partita si mette subito bene per le ragazze di Bragantini, che al 12’ si portano in vantaggio con Martani: sugli sviluppi di un calcio d’angolo la 9 gialloblù si avventa sul pallone toccato da Peretti e segna il vantaggio. Il raddoppio arriva al 17’ col capitano Salaorni, che si getta sul pallone messo in mezzo da Welbeck e lo spinge in rete. Nel giro di sei minuti la Fortitudo cala il poker: rigore di Peretti e tiro secco di Martani, che fa doppietta e allunga in classifica marcatori arrivando a 23 reti stagionali in campionato. Al 38’, su assist di Carraro, va in gol Gelmetti.

La stessa Gelmetti ad inizio secondo tempo fa doppietta di testa su cross di Peretti. A chiudere i conti ci pensa De Vincenzi, con un bel sinistro all’incrocio. A fine partita arriva anche il gol della bandiera grazie a Kiem, che da fuori area la piazza con precisione nell'angolo imprendibile per la Olivieri. Un risultato ricco di emozioni, un risultato che dimostra il percorso della Fortitudo questa stagione: grinta, voglia di non mollare mai e di arrivare a tutti i costi all’obbiettivo prefissato a inizio anno. Una differenza reti che evidenzia la capacità di questa squadra di saper giocare e segnare con tutti i suoi elementi. Un anno davvero da ricordare.

Brixen: Graus, Sullman (22’ st Oberhuber), Profanter, Kiem, Santin, Ladstaetter, Markart (1’ st Graf), Kershdorfer (15’ st Messner), Reiner, Bielak, Stockner (1’ st Maloku). A disposizione: Kosta, Graf, Oberhuber, Kammerer, Maloku, Niederjaufner, Messner. Allenatore Maraner.
Fortitudo Mozzecane: Olivieri, Fasoli, Welbeck (32’ st Bonfante), Pecchini, Caliari, Salaorni, Martani, Carraro (21’ st Signori), Peretti (10’ st De Vincenzi), Caneo (10’ st Dal Molin), Gelmetti (27’ st Bottigliero). A disposizione: Venturini, Marconi, Bonfante, Signori, Dal Molin, Bottigliero, De Vincenzi. Allenatore Bragantini.
Arbitro: De Prato (Udine).
Assistenti: Seferi, Marchiori (Bolzano).
Reti: 12’ pt Martani, 17’ pt Salaorni, 29’ pt Peretti, 35’ pt Martani, 38’ pt Gelmetti, 6’ st Gelmetti, 11’ st De Vincenzi, 47’ st Kiem.

Riccardo Cannavaro per www.pianeta-calcio.it
Foto: Graziano Zanetti Photographer












Visualizzato(782)