ULTIMA - 20/5/19 - ANDATA PLAY-OUT DI SERIE C: LA VIRTUS VERONA BATTE IL RIMINI (1-0)

Buona la prima per la Virtus Verona di mister Gigi Fresco oggi al "Gavagnin-Nocini" contro i biancorossi del Rimini di mister Petrone. I rossoblu si sono imposti 1 a 0 ed ora sono i veronesi a contare sul doppio risultato nel match di ritorno a Rimini dove potranno vincere o pareggiare per rimanere in serie C anche nella prossima stagione.
...[leggi]

ULTIM'ORA

9/5/18
TRIONFO COLOGNA VENETA, È RITORNO IN PROMOZIONE!

Sono servite 30 partite e 63 punti (uno solo in più della prima inseguitrice Nogara) per incoronare la regina del girone B di Prima categoria, a trionfare davanti a tutte le altre agguerrite concorrenti è stato il Cologna Veneta del diesse Renato Martinelli. Un campionato bello, lungo e molto competitivo, incerto fino alla fine, quando oltre allo stesso Cologna, anche Nogara e ValdalponeRoncà hanno cullato per un po’ il sogno di poter tagliare il traguardo per primi.
 
Alla guida della compagine gialloblu troviamo Mister Salvatore Dipaola, un uomo semplice, umile e con una forte dedizione al lavoro, orgoglioso dei suoi ragazzi e forse ancora non del tutto conscio dell’impresa realizzata: “È stata una stagione fantastica, eravamo partiti con l’intento di migliorare il quarto posto dell’ anno scorso, ma quando ci siamo trovati lì davanti ho chiesto ai miei ragazzi un ultimo sforzo, di restare uniti e portarci a casa questa splendida vittoria’’.

Il Cologna si è dovuto confrontare con squadre di alto livello, passando per momenti della stagione in cui le cose non sembravano andare più per il verso giusto, ma poi, ritrovata la rotta, è riuscito a portare a termine l’obiettivo attraverso un girone di ritorno pressoché impeccabile. “Non era facile, l’ho sempre detto e sempre vorrò ricordarlo. Ci siamo meritati questa vittoria anche grazie ad un finale super, ritrovando la costanza di rendimento che forse durante la fase centrale del campionato avevamo un po’ smarrito. Non abbiamo mai mollato e abbiamo continuato a lavorare, consapevoli che il destino era prevalentemente nelle nostre mani’’.

Come già detto più volte, il girone B di Prima categoria, è stato sin da subito molto avvincente, soprattutto per quanto riguarda la parte nobile della classifica; dopo aver eletto il Cologna come primo della classe, nelle prossime settimane assisteremo a dei Play-off molto combattuti, chi per lei può spuntarla? “I Play-off sono gare molto incerte, a volte avere due risultati utili su tre può rendere la partita mentalmente più difficile rispetto chi deve vincere a tutti i costi, ma credo che per quanto fatto lungo tutto l’anno, sia Nogara che ValdalponeRoncà siano meritevoli e soprattutto in grado di conquistarsi l’ultimo posto disponibile per il salto di categoria. Non nego però tuttavia di simpatizzare un po’ di più per l’Isola Rizza, dove ho grandi amici e alla quale auguro tutto il meglio per questo finale di stagione’’.

A gestire le redini del centrocampo di Mister Dipaola troviamo un ex conoscenza del calcio Legnago, Federico Lucchiari, giovane classe ’97 e reduce dalla parentesi Nogara dove aveva trovato poco spazio e pure una sfortunata retrocessione. Piedi buoni, tanta qualità ed un carattere talvolta all’apparenza introverso, contraddistinguono Federico da tanti suoi compagni, con i quali in questa stagione ha trovato davvero un’alchimia fondamentale per la conquista del campionato. “Non credevo sarebbe stato facile ripartire dopo le difficoltà della stagione scorsa, ma in questo gruppo mi sono sentito subito a mio agio. La fiducia del Mister poi è stata fondamentale, anche quando magari non ero al massimo della forma lui ha sempre creduto in me, così come con i miei compagni, e insieme non potevamo che fargli regalo più grande di questo’’.

28 presenze e due importantissime reti sono il bottino raccolto quest’anno per il ragazzo di Pressana, che oltre a dover pensare al suo futuro come studente universitario alla facoltà di Economia Aziendale a Verona, dovrà decidere con quale maglia iniziare la stagione il prossimo agosto: “Mi piacerebbe molto rimanere in questa società e giocarmi le mie carte anche in Promozione. Non sono ancora sicuro di poter rimanere, ma se ce ne fosse l’occasione, possiamo dire che io la mia decisione l’avrei già presa’’.

Tornando a Mister Salvatore Dipaola, ci tiene a ringraziare tutti i suoi collaboratori, la società e i ragazzi che lo hanno seguito lungo questa trionfante cavalcata, culminata con il fatidico ritorno in Promozione. Infine, un pensiero senza dubbio molto speciale non può che andare alla futura moglie Barbara, ma anche a Luca Taddei, un uomo esemplare ed un giocatore unico, che chiude a 33 anni la sua carriera e con la vittoria del suo primo campionato.

Matteo Mecchi per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1632)