ULTIMA - 19/1/19 - LA "ZONA CESARINI" ANCORA FATALE ALLA VIRTUS VERONA

Ancora una volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale dell'incontro. A decidere la sfida a favore del Monza è stata una rete di Palazzi all'83° minuto. Buono l'avvio di gara dei rossoblu veronesi che dopo una decina di minuti colpiscono la traversa con una bella conclusione di Paolo Grbac. I brianzoli
...[leggi]

ULTIM'ORA

9/5/18
IL MONTORIO RICONQUISTA LA PRIMA CATEGORIA

Personalità ed un grande senso di appartenenza. Con in panca il direttore sportivo Stefano Menini, subentrato quest’anno a campionato inoltrato a mister Fabio Menegazzi, bloccato da un incidente in moto, la compagine del presidente Lorenzo Peroni ha fatto centro vincendo il proprio girone C di Seconda categoria con ben 71 punti dopo 30 gare giocate, frutto di 22 vittorie, 5 pareggi e solo 3 sconfitte. La capolista ha staccato di un solo punto l’inseguitrice Real San Zeno che ha ciuso a 70 punti con le stesse vittorie dei biancoverdi ma con 4 pareggi e 4 sconfitte. I vicentini a +10 sulla terza, il Giovane Santo Stefano, accedono direttamente al 3° turno play-off.

Afferma mister Stefano Menini, che l’anno prossimo in Prima categoria tornerà a sedersi dietro la scrivania da diesse: "Dopo la festa stavo analizzando un po di numeri. Siamo stati la miglior difesa e la squadra che ha fatto il maggior numero di vittorie in tutti i gironi del Veneto dall'Eccellenza in giù. Sono orgoglioso di aver guidato questo splendido gruppo di ragazzi dagli alti valori morali. Li ringrazio tutti uno ad uno, indistintamente, perché hanno fatto una grande impresa. Onore anche al Real San Zeno Vicenza che ha chiuso al 2° posto e che nonostante i 70 punti racimolati, con 10 vittorie consecutive nelle ultime 10 partite, deve purtroppo ricorrere ai play-off. Poi, un pensiero va a mia nipote Sofia, scomparsa improvvisamente quest'anno a febbraio soli 20 anni per una encefalite fulminante".

Stefano ha saputo toccare le corde giuste, ridando nuovi stimoli e tanto carattere alla squadra. Ha fatto crescere giorno dopo giorno i suoi ragazzi e ha coronato un sogno da tempo cercato dal passionale presidente Lorenzo Peroni. Continua il mister bianco-verde-nero: "Il presidente è una persona fantastica. La sua è la vera copertina di questo campionato. Ci è sempre stato vicino ed ha sempre sofferto e gioito dagli spalti. Non ci ha fatto mancare nulla e gli si sono brillati gli occhi quando ha visto i suoi ragazzi festeggiare a lungo negli spogliatoi".

Sono più di 360 i ragazzi che fanno parte del settore giovanile del Asd Montorio che è ben coordinato dal responsabile Federico Biasia. Nel girone C di Seconda categoria i bianco-verdi-neri hanno realizzato 57 reti subendone solo 19. Non a caso il Montorio vanta la miglior difesa del proprio girone. Non ha scherzato la punta Michele Rigo, classe 1983 giunto dal Peschiera, che ha realizzato 17 centri, 3 in meno del capocannoniere Nicola Bergozza del Real San Zeno. Bene anche Donisi (11), Marcolini (10), capitan Caputi (7) e Kovacevic con 6 reti. "Le nostre avversarie ci hanno dato molto filo da torcere. Sempre sul pezzo il Real San Zeno, ma anche il Giovane Santo Stefano, il San Vitale e il Montecchio San Pietro hanno provato a metterci i bastoni tra le ruote. Onore ai ragazzi che hanno vinto il campionato con merito".

Gli fa eco il capitano di lungo corso, l’attaccante classe 1984 Alessandro Caputi che ha sempre incitato i propri compagni. Il classico giocatore che tesse la tela tra il tecnico ed i ragazzi più giovani che hanno sposato con raziocinio la causa del Montorio. "Abbiamo sfoderato una stagione immensa sotto tutti i punti di vista. Un pensiero ed un abbraccio a mister Fabio Menegazzi, tecnico con cui siamo partiti ad inizio stagione, poi costretto a farsi da parte, per i postumi subiti dopo un incidente stradale. Un annata pazzesca, con i primi allenamenti stava già nascendo un super gruppo. Io sono qua da tre annate e sono arrivato dal San Martino Speme dopo essere retrocesso. Il mio desiderio era quello di portare il Montorio in Prima categoria e tutti assieme ci siamo riusciti. E’ stato un anno duro dove non ci siamo mai rilassati. Formidabile la nuova coppia formata da Stefano Menini e dal vice Antonio Donatiello che ci ha dato allegria e mordente in panca. Una rosa formata da ragazzi tutti bravi che avevano nella testa un solo obiettivo, vincere il campionato. Un grande plauso a tutti i miei compagni che sono stati davvero formidabili. Un gruppo, e lo ribadisco, davvero eccezionale. Grandissima la nostra avversaria Real San Zeno che ha giocato un campionato da prima della classe. Un viaggio positivo con alle spalle un ottimo staff ed una dirigenza super. Sono orgoglioso di essere il capitano di questa magnifica squadra".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1383)