ULTIMA - 21/5/19 - MARCOLINI SCARPA D'ORO, PASSARIELLO SUPER-BOMBER DI TERZA

Si sono chiusi tutti i campionati dilettantistici della nostra provincia dall’Eccellenza alla 3^ categoria che hanno laureato i nuovi capo-cannonieri dei vari gironi e la nuova scarpa d’oro 2018-19, queste tutte le classifiche finali. In Eccellenza, dove si sono giocate 32 partite, chiudono appaiati in vetta a 16 reti Mariano Mangieri del Pozzonovo ed
...[leggi]

ULTIM'ORA

10/5/18
IL GARDA SI PREPARA ALL'ECCELLENZA DEL CALCIO DILETTANTISTICO

Ha fatto veramente squadra, in tutti i sensi, il Garda del presidente Vittorio Zampini. I suoi ragazzi quest’anno gli hanno regalato una gioia immensa, una di quelle che non dimenticherai mai. Battendo per 2 a 1 la Seraticense del tecnico veronese Luca Cortellazzi, nello spareggio disputato domenica scorsa sul manto erboso di Belfiore, grazie ad una splendida doppietta del brasiliano Jeronimo Soares, del tecnico veronese Cortellazzi, i rossoblu del tecnico mantovano Paolo Corghi hanno conquistato il pass per disputare nella prossima stagione l’ambita vetrina dell’Eccellenza.

Arrivano urla e gavettoni d’acqua nello spogliatoio dopo il triplice fischio finale dell’arbitro Zambon di Conegliano. I rossoblu festeggiano una cavalcata  memorabile a conclusione di una bellissima lotta per conquistare il primo posto del campionato in Promozione che aveva chiuso a pari punti (54) assieme ai rivali vicentini della Seraticense. Dice a fine gara il capitano Mirko Dorizzi che da una vita veste la maglia rossoblu dopo essere partito da bambino nel settore giovanile dell'A.C. Garda: "Una giornata indimenticabile dove siamo stati incredibili e tremendi. Un gruppo umile che non ha mai mollato un secondo. Oggi festeggiamo con merito il salto in Eccellenza dopo un'avventura davvero fantastica, partita nella nostra testa come un sogno ma poi diventata una bella realtà".

Gli fa eco il tecnico rossoblu Paolo Corghi arrivato questa estate dal campionato mantovano: "Questi ragazzi li porterò sempre nel mio cuore. Abbiamo fatto tutti assieme tanti sacrifici e molta umiltà per conquistarci un meritato posto al sole. Il tutto ottenuto con una squadra che era partita per raggiungere con tranquillità la salvezza diretta". Ma ecco i vittoriosi componenti dell’A.C. Garda. Lo staff societario è composto dal presidente Vittorio Zampini, dal vice Fabio Dall’Ora Fabio, dal presidente onorario Pierluigi Dall’Ora, dal diggì Mirco Pomari e dal segretario Sergio Pomari. Lo staff tecnico vede, oltre al tecnico Corghi, il vice Davide Caurla, il preparatore atletico Simone Ballarini, il preparatore dei portieri Davide Zomer e la coppia di massaggiatori Marzio e Alessandro Conati. E i giocatori, i portieri Fanini e Lonardi, i difensori Bonamini, Cottini, D’Aquino, Dalla Pellegrina, Scala e Nimoh, i centrocampisti  Avdullari, Castelletti, Bortolazzi, Dall’Ora, Dorizzi, Finazzi, Trombin, Soares e Xharfellari e gli attaccanti Beverari e Zeni.

Intanto sono proseguiti i festeggiamenti, non solo dopo il triplice fischio finale, ma anche negli spogliatoi del campo di Belfiore e poi in paese a Garda e nel locale "Pegaso" dove tutta la squadra ha cenato e bevuto in allegria. Una promozione storica per l’A.C. Garda che non era mai arrivato in Eccellenza. "Oggi mi sono emozionato - ha detto il presidente Vittorio Zampini -, è arrivato il giusto premio dopo i tanti sacrifici che stiamo facendo da tempo per fare calcio a Garda. Abbiamo creduto quest’anno in una squadra giovane che è cresciuta gradualmente con costanza fino a centrare un obiettivo che era impensabile all'inizio".

Ora dopo una giusta pausa estiva, il presidente Zampini ed i suoi collaboratori si metteranno all’opera per allestire una formazione degna dei valori che si respirano a Garda, legati ai giovani e pronta a ben figurare in Eccellenza. Si parte dalla riconferma del tecnico Paolo Corghi, uomo leale e pieno di idee che ha saputo tirare fuori sempre il meglio dalla rosa a sua disposizione. Menzione speciale va fatta al formidabile duo di massaggiatori, Alessandro Conati e il figlio Marzio detto “Figo”, ed al bravo preparatore atletico di Pescantina Simone Ballarini il quale ha fatto di questa inebriante professione il suo credo di vita. Anche grazie a loro il Garda è stata una macchina con il motore sempre messo a puntino, pronto a correre in pista sempre a pieni giri. Per l'Eccellenza, l’anno prossimo, i rossoblu dovranno innestare una marcia in più per inseguire un nuovo sogno.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1846)