ULTIMA - 19/5/19 - ANDATA PLAY-OUT DI SERIE C: LA VIRTUS VERONA BATTE IL RIMINI (1-0)

Buona la prima per la Virtus Verona di mister Gigi Fresco oggi al "Gavagnin-Nocini" contro i biancorossi del Rimini di mister Petrone. I rossoblu si sono imposti 1 a 0 ed ora sono i veronesi a contare sul doppio risultato nel match di ritorno a Rimini dove potranno vincere o pareggiare per rimanere in serie C anche nella prossima stagione.
...[leggi]

ULTIM'ORA

21/5/18
DAVIDE DE CARLI RESTA AL CALMASINO DEL NUOVO MISTER PIZZINI

Al suo primo anno in Prima categoria, il Calmasino 2003 di mister Luca Ponzini raggiunge la salvezza diretta nel girone A e si guadagna il pass per la prossima stagione in una categoria che solo qualche anno fa era davvero impensabile per questa società rifondata nel 2003 e questo piccolo paesino nelle vicinanze del lago di Garda. Il Calmasino, in verità, era già stato in Prima categoria nei primi anni del 2000, quando era presieduto dall’imprenditore Orlando Orlandi che aveva portato a giocare nella società biancoverde importanti giocatori del panorama dilettantistico veronese. Successivamente la società fu salvata dalla grande passione dell'indimenticato Arnaldo Quarti che porto avanti la squadra in Terza categoria con ragazzi del luogo a chilometri zero.

La scorsa stagione i bianco-verdi della frazione di Bardolino, guidati da mister “baffo” Mario Marai, sono stati protagonisti di un campionato quasi perfetto, macchiato solo dalla sconfitta all'ultima giornata in casa contro il Consolini che è costato la vetta del girone A di Seconda categoria a favore del Team San Lorenzo Pescantina. I bianco-verdi si sono comunque riscattati ai play-off vincendo la finale contro il San Peretto trascinati da una tripletta di bomber Davide De Carli nel 5 a 2 che è poi valso l'approdo in Prima categoria assieme ai rossoblu del Team San Lorenzo.

Una stagione favolosa in Seconda categoria che aveva visto i biancoverdi del presidente Corrado Benati e del diesse Mauro Truschelli trascinati dalle reti dei "gemelli del gol" Alberto Zanolli (autore di 20 reti in campionato) e Davide De Carli (15 gol). Coppia che si è riformata quest'anno a dicembre dopo che Zanolli era finito questa estate al Lugagnano in Promozione. Davide, invece, nonostante le numerose richieste, aveva scelto di rimanere in biancoverde dove ha contribuito alla salvezza segnando 10 reti, 8 invece quelle realizzate da Mochiah e Ometto, 5 quelle di Scandola e 3 centri per Zanolli.

Proprio con il bomber biancoverde, Davide De Carli, parliano della salvezza del Calmasino e dei programmi futuri della società sostenuta dalla famiglia Quarti. "E' stato un anno difficile dove siamo stati bravi a superare i diversi ostacoli incontrati durante la stagione. La squadra ha sopperito, grazie al nostro grande gruppo, agli infortuni iniziali di Antonino Caridi, di Riccardo Corradini e di Fabio Sandrini, i tre difensori titolari che poi non abbiamo più recuperato. Fondamentali per noi i loro sostituti, Elia Andreoli, Alessandro Filippini e Giuseppe Tomelini, che non li hanno fatti rimpiangere. Tre giocatori che, come il sottoscritto, amano questa società e non pretendono nessun tipo di rimborso ma che in campo danno sempre tutto. Tutto sommato è stato un anno che possiamo definire positivo. Dopo una discreta partenza e una piccola flessione ci siamo ripresi bene ottenendo punti importanti nel finale, per noi importante in ottica salvezza la vittoria a Peschiera e la doppia vittoria contro il Caselle".

E il prossimo anno che obiettivo si prefigge il Calmasino 2003?
"Per noi mantenere la categoria è come vincere il titolo, anche perchè il prossimo anno sarà un anno ancora più difficile con Pescantina, Lugagnano e Montebaldina. Sono al corrente che mister Luca Ponzini non resterà a Calmasino e che è già stata affidata la panchina ad un nuovo mister. Speriamo che durante il mercato estivo arrivi qualche giocatore bravo pronto a darci una mano nella corsa verso la salvezza e che il nuovo mister si ambienti subito nella nostra società dove si respira una atmosfera famigliare grazie alle persone umili e disponibili che la formano. A tal proposito voglio ringraziare la famiglia Quarti, Francesca, Giorgio, Luca ed Andrea che sono la vera anima di questa società."

E parlando di te Davide, che annata è stata?
"Un'annata molto dura e travagliata perchè a livello fisico ho dovuto combattere contro una fastidiosa infiammazione ai tendini rotulei di entrambe le ginocchia e quindi mi sono allenato male ed a singhiozzo. Oltretutto non avevo un grande feeling con mister Ponzini al quale piaceva una manovra con palla a terra e passaggi corti mentre io sono uno che predilige ripartenze veloci e lanci a cercare le punte per agire in contropiede prendendo scoperte le difese avversarie. Nonostante tutto ciò sono riuscito anche quest'anno ad arrivare in doppia cifra".

Parlaci un po' dei tuoi trascorsi calcistici?
"Ho solo 25 anni ma ho già alle spalle diversi campionati e due promozioni. Sono cresciuto nelle giovanili del Bardolino e poi ho fatto un anno alla Juniores della Virtus, poi mi sono trasferito al Pastrengo per tre anni dove abbiamo vinto il campionato approdando in Prima categoria. Da tre anni sono al Calmasino dove lo scorso anno abbiamo ottenuto la storica promozione in Prima categoria e dove ci accingo a vestire la maglia biancoverde per il quarto anno consecutivo".

Cosa ha fatto la differenza quest'anno a Calmasino?
"Come ho detto prima il gruppo e i ragazzi che dovevano essere delle riserve ed invece hanno fatto una stagione da protagonisti. Poi l'arrivo di Luca Spinaroli e Alberto Zanolli a dicembre hanno dato quel qualcosa in più che ci voleva. E poi i gol del trio d'attacco formato dal sottoscritto, Bonifacio Mochiah e Juan Pablo Ometto. Assieme a Zanolli abbiamo un reparto offensivo che poche squadre possono vantare in questa categoria, senza dimenticare che siamo stati assistiti da giocatori come Andrea Marzari, Luca Spinaroli e Amos Scandola, tutti giocatori che speriamo sposino ancora la causa biancoverde".

Tornando alla questione allenatore abbiamo sentito il diesse Mauro Truschelli che ci conferma che sulla panchina biancoverde non si siederà più mister Luca Ponzini e che il suo posto sarà preso dall'ex mister del Caselle Alberto Pizzini il quale ora si metterà subito al lavoro per allestire la nuova rosa biancoverde del presidente Corrado Benati e del vice Gianfranco Zanoni che sarà anche quest'anno ai nastri di partenza del girone A di Prima categoria".

la redazione di www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1781)