ULTIMA - 25/4/19 - OGGI LA 33^ GIORNATA DI ECCELLENZA E IL RECUPERO DI PROMOZIONE

Si torna in campo oggi nel campionato di Eccellenza con l'anticipo della 16^ giornata di ritorno che vedrà il Vigasio di mister Mario Colantoni sfidare allo stadio all'Umberto Capone" di Vigasio alle ore 15.30 il Caldiero di mister Cristian Soave (arbitra il signor Andrea Cavasin di Castelfranco Veneto). I locali hanno due 2 punti di
...[leggi]

ULTIM'ORA

23/5/18
MISTER MARRONE, DOPO IL TRIONFO IN COPPA, SALUTA L'ALPO LEPANTO

Si è chiusa domenica, con il 1° turno play-off perso contro il Dorial, la stagione dell'Alpo Lepanto del presidente Andrea Pozzerle e del vice Filippo Perinon, che è anche stato il capocannoniere dei gialloverdi con 18 reti, una in più del compagno di reparto Luca Baroni. La squadra guidata da mister Martin Marrone ha chiuso al 2° posto del girone B di Terza categoria con 52 punti, alla pari del Bonferraro, a soli 4 punti dalla capolista Vigo, ma ha dalla sua anche la vittoria della prestigiosa Coppa Verona 2017-18 ottenuta battendo in finale 1 a 0 la Pol. La Vetta, indiscussa capolista del girone A di Terza Categoria.

Mister Marrone, classe 1971, si è sempre distinto per aver sempre raggiunto buoni piazzamenti con le squadre giovanili e prima di quest'anno, a livello di Prima squadra, aveva fatto il secondo a mister Simone Marocchio e poi Andrea Intrabartolo, all'Alba Borgo Roma, quartiere dove abita. A lui chiediamo se qualcosa non lo ha soddisfatto dell'annata appena conclusa: "Direi che è andato tutto bene, abbiamo raggiunto ottimi risultati senza avere grossi nomi in rosa. E' vero che disponevo di Pippo Perinon, Luca Baroni, Andrea Martini ed altri giocatori di grande esperienza, ma tutti ampiamente avanti con l'età. Sono felice di aver lanciato come attaccante il classe 1998 Zuir Chafik, un ragazzo che ha segnato molti gol l'anno scorso negli Juniores e che quest'anno ne ha fatti una decina in prima squadra. Se devo trovare il pelo nell'uovo devo dire che dopo la vittoria della Coppa Verona, e la quasi certa promozione in Seconda categoria, la squadra ha perso concentrazione ed è calata a livello di impegno e di intensità negli allenamenti, cosa che abbiamo poi pagato nelle ultime gare".

Nonostante questi ottimi risultati, dopo due anni intensi e pieni di soddisfazioni, le strade del mister e quelle della società gialloverde si dividono, come ci conferma lo stesso Martin Marrone: "Giovedì condurrò l’ultimo allenamento da mister della Prima squadra gialloverde dopo due anni vissuti con grande gioia ricchi di emozioni e soddisfazioni. Il primo anno ho allenato i grandiosi ragazzi della Juniores con i quali ho gioito intensamente per tutti i miglioramenti ottenuti dall’inizio conquistando a fine anno uno splendido quarto posto, pienamente conquistati con i risultati sul campo. Quest’anno, assieme al gruppo fantastico della Prima squadra, ci siamo proiettati in scenari di altissimo livello, conquistando la Coppa Verona, e il diritto del ripescaggio in Seconda categoria, ed un buon terzo posto finale in campionato. Ora, con la nave ormeggiata saldamente in porto dopo essere uscita  vittoriosa da molte battaglie è ora che il capitano scenda e lasci il timone. Lascio questa società a malincuore perchè questa è un’isola felice dove si respira ancora il calcio vero e dove esistono ancora giusti principi, i valori e le regole, e dove i bambini e i ragazzi vivono ancora il calcio come un gioco per diventare uomini prima e calciatori poi".
 

Mister Marrone aggiunge: "Voglio ringraziare inanzitutto il mio staff, Luca e Roberto, che mi hanno sempre dato il massimo impegno senza farmi mai mancare nulla, e chi ha sempre creduto in me e si è battuto affinchè io potessi allenare quest’anno la Prima squadra, il nostro direttore sportivo Alessandro Melchiori. poi ringrazio i nostri infaticabili accompagnatori, Luigi Mischi, Igino, Luciano Bonizzato e Cesare Baroni, sempre presenti in tutti i campi. La segreteria e Federico Bonizzato, i magazzinieri Giuliano e Chisso. Del settore giovanile da elogiare i grandi direttori sportivi Diego Venturi e Alberto Modenini e tutti i mister per il loro grande impegno. Mister Rocco Sartori, Luigi Vantini, Mario Colantoni ed Eddy Schiro. I cassieri, i fratelli Furia, e tutti i genitori e figli che mi hanno fatto sentire la loro vicinanza con messaggi e telefonate rendendo ancora più difficile questa mia decisione. I nostri indescrivibili tifosi della Terrazza, che non ci hanno fatto mai mancare il loro supporto con canti, fischietti, trombe e fumogeni, a loro dico continuate così, perchè nel calcio c’è bisogno anche del dodicesimo uomo in campo. Ringrazio inoltre la società, con in testa il presidente Andrea Pozzerle e tutti i soci del direttivo. Infine, ma non ultimi nel merito, lo splendido gruppo di giocatori che questa società mi ha permesso di allenare quest'anno, tutti ragazzi con storie e carriere diverse alle spalle che si sono sacrificati molto ma che alla fine si sono uniti come una grande famiglia per conquistare l'obbiettivo sognato ... la Seconda categoria. Spero di non essermi dimenticato nessuno, lascio ma il mio non è un’addio ma solo un’arrivederci, spero in un futuro non molto lontano. Ora sono alla ricerca di una nuova avventura calcistica ... Grazie di tutto e sempre forza Alpo Lepanto!"

la redazione di www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1245)