ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

31/5/18
CAPITAN SAMUELE AVANZI (VILLAFRANCA) SOGNA IL RITORNO IN D

Possiede una simpatia contagiante, il capitano del Villafranca Samuele Avanzi. Quest'anno festeggia i suoi nove anni di appartenenza ai colori del Villafranca. Lo raggiungiamo mentre è sopra un autobus diretto in Belgio a Bruxelles. Samuele non vede l'ora di riabbracciare l'amato nipote Giulio ma con la testa è sempre concentrato sull'ultima doppia fatica contro i laziali del Ladispoli, partita valida per la finale play off nazionali di Eccellenza. Si inizia domenica alle ore 16.30 con la gara di andata a Villafranca mentre fra una settimana ci sarà il ritorno sul terreno del Ladispoli che ha raggiunto la finale grazie all'1 a 1 ottenuto domenica contro il Paterno Calcio, risultato che premia i ragazzi di mister Pietro Bosco grazie alla vittoria per 2 a 1 ottenuta all’andata.

Dice Samuele Avanzi: "Quest' anno abbiamo disputato, a mio parere, davvero una grande stagione nel difficile campionato di Eccellenza. Siamo cresciuti molto mantenendo per molto tempo la testa della classifica. Poi, nel ritorno, non so neanche dire il perche, qualcosa non è andato per il verso giusto e siamo stati rimontati e superati. Il Cartigliano è stata la formazione più consistente che ha battuto nel finale di stagione tutte le pretendenti al titolo. Ma pazienza, è andata così. Adesso c'è da battere il Ladispoli, e poi, abbiamo molte probabilità, grazie ai ripescaggi, di giocare l'anno prossimo nel campionato di serie D".

Samuele promuove in assoluto la società, lo staff tecnico ed i suoi compagni di squadra. I meriti vanno divisi in egual misura, tra le varie componenti che sono sempre state costantemente sul pezzo. "Abbiamo una dirigenza appassionata che è sempre stata con noi. Il nostro mister, Alberto Facci, e un allenatore carismatico è molto preparato. Noi giocatori abbiamo composto un gruppo fortissimo e ben amalgamato in ogni reparto, formato da bravi ragazzi e giocatori tecnicamente attrezzati e con la voglia di lottare su ogni pallone. L'asse portante è stato il giusto mixaggio, per rubare un termine alla musica, tra i giocatori più esperti, come il sottoscritto, è giovani molto interessanti e dotati. Siamo arrivati alla fine con ancora buona energia nelle gambe. Nelle semifinali dei play off nazionali abbiamo battuto un buon Saluzzo che ci ha impensierito diverse volte. Non conosco la tenacia e l'organico del Ladispoli, ma non importa, se giocheremo domenica prossima come sappiamo davanti al nostro pubblico possiamo fare nostra la prima partita. Nel ritorno da loro sarà poi un'altra storia, ma io sono fiducioso".

Samuele non vede l'ora di giocare la gara contro i laziali e ci assicura che se approderà in serie D offrirà una bella bevuta a tutti i suoi compagni. "Prima di ogni partita, da capitano, ho sempre fatto il mio discorsetto alla squadra. Direi che finora ha portato bene, ma se superiamo lo scoglio Ladispoli, garantisco ai miei compagni che per due mesi non dirò più una parola". Da veronesi tifiamo per l'impresa del Villafranca, il Ladispoli, grazie alla grinta di Samuele Avanzi e compagni, potrebbe veramente finire al tappeto.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1184)