ULTIMA - 24/3/19 - LA VIRTUS VERONA TRAVOLGE IL RIMINI ED E' IN ZONA SALVEZZA

Non si ferma più la serie positiva della Virtus Verona di mister Gigi Fresco che travolge 3 a 0 il Rimini allo stadio “Gavagnin-Nocini” ed è ora in zona salvezza diretta. I rossoblu virtussini giocano un ottimo primo tempo e al 4° minuto sono già in vantaggio; Palma perde palla, Giorico serve Casarotto che appoggia per Danti che in diagonale batte
...[leggi]

ULTIM'ORA

31/5/18
CECCHINI APPRODA AL CALDIERO DEL PRESIDENTE FILIPPO BERTI

Stanno scorrendo via velocissimi, gli ultimi giorni del viaggio di nozze, del portiere classe 1986 Federico Cecchini, capitano della truppa rossonera dell'Ambrosiana che ha appena raggiunto con merito la salvezza in serie D. Cecchini sta in America e tiene per mano la moglie Giuliana, la sorella del bomber in forza alla Belfiorese Franco Ballarini. Di lui se ne parla molto in chiave calcio mercato e indiscrezioni lo danno vicinissimo all’ambizioso Caldiero del presidente Filippo Berti in Eccellenza. Federico conferma ufficialmente la cosa: "Considero terminato il mio ciclo in rossonero durato quattro splendidi anni all’Ambrosiana. D’accordo con la società del presidente Gianluigi Pietropoli, che vuole mettere tra i pali portieri giovani e di sicuro avvenire, ho voluto dare il mio assenso a questo nuovo progetto calcistico rossonero. Da subito mi sono arrivate diverse offerte ma la proposta del Caldiero mi è piaciuta subito ed ho detto subito si".

Una carriera, quella del portierone, maturata in vari sodalizi del nostro panorama calcistico veronese. Partita nelle giovanili dell'Hellas Verona per poi finire nelle file del Somma, del Villafranca e del Vigasio, sempre tra serie D ed Eccellenza. Quest’anno assieme ai suoi compagni ha portato ad una meritata salvezza l'Ambrosiana nel girone C di serie D. L’anno prima i rossoneri avevano vinto il campionato di Eccellenza. "A Sant’Ambrogio ho passato annate meravigliose, crescendo ogni stagione in determinazione e motivazione. Una vera e propria famiglia, dove abbiamo corso tutti assieme per recitare un ruolo di primo piano nei vari campionati giocati. Tanto ritmo, giovani volenterosi, uniti a giocatori di esperienza che hanno rafforzato la Prima squadra, sono stati i giusti ingredienti. All’Ambrosiana lascio parte del mio cuore. Un grande grazie al suo presidente Gianluigi Pietropoli, al suo vice Mauro Testi, al grandissimo d.s. Mattia Bergamaschi, a mister Tommaso Chiecchi, al suo vice Matteo Girlanda ed al massaggiatore Antonio Schena".

"Merita un discorso a parte il nostro preparatore dei portieri Roberto Nicoletti - aggiunge Federico -, è una persona che conosco da tempo ed è soprattutto un grande amico. Abbiamo lavorato davvero molto e con grande intensità in questi anni. E’ bastata un occhiata per capirci. Giocare portiere per entrambi è stata quasi una missione. Non far fare gol agli avversari ti regala sempre emozioni e ti carica all’inverosimile". L’anno scorso l’Ambrosiana ha compiuto novanta anni di storia. La società è stata fondata nel lontano 1927 e vanta ora un nutrito e qualificato settore giovanile. A Federico Cecchini  sarà difficilissimo fargli gol. I suoi colpi di reni e le sue uscite a volte spericolate, garantiscono sempre un ottima custodia dei suoi pali. L’anno prossimo giocherà in Eccellenza con i colori del Caldiero, ma siamo certi che a fine partita guarderà subito la nostra testata per sapere quanto ha fatto in serie D la sua amata Ambrosiana.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1479)