ULTIMA - 26/5/19 - PLAY OUT SERIE C: LA VIRTUS VERONA SI GIOCA LA SALVEZZA A RIMINI

Questa volta sarà davvero la partita che vale una stagione. Oggi pomeriggio con fischio d'inizio alle ore 15.00, allo stadio Romeo Neri (diretta Tv su Sportitalia) Rimini e Virtus Verona si contenderanno l'unico posto disponibile per disputare il campionato di serie C anche il prossimo anno. Si parte dall'1 a 0 dell'andata a favore della
...[leggi]

ULTIM'ORA

13/6/18
LUCA PIZZINI RESTA ALLA MONTEBALDINA CONSOLINI

IL FORTE DIFENSORE HA RIFIUTATO LE SIRENE DEL MERCATO PER RIMANERE A DARE IL SUO CONTRIBUTO NELLA FORMAZIONE GIALLOBLU DEL NUOVO MISTER SIMONE CRISTOFALETTI

Nonostante la grande amarezza per la retrocessione di quest'anno dalla Promozione in Prima categoria, il forte difensore classe 1984 Luca Pizzini ha detto nuovamente sì alla Montebaldina Consolini del presidente Davide Coltri. I 28 punti raccolti nelle 30 gare disputate, non sono bastati per evitare il ruolo di fanalino di coda del girone A di Promozione. Ma ora si volta pagina e c'è una gran voglia di ripartire. I gialloblu di Caprino hanno già dimenticato l'ultima stagione e sono pronti a recitare un ruolo da protagonista nel prossimo torneo di Prima categoria. ”Personalmente - sottolinea Pizzini - non sono abituato a fare proclami di sorta. Direi che l'anno prossimo possiamo e dobbiamo fare bene, restando il più possibile nella parte sinistra della classifica. Sappiamo che il nostro girone di Prima categoria sarà ancora una volta difficile e combattuto con formazioni di buon livello. Ma, con umiltà, vogliamo esserci anche noi nella lotta”.

La prima sirena di mercato riguarda un gradito ritorno, è mister Simone Cristofaletti, il quale, dopo aver raggiunto una tranquilla salvezza nel girone A di Prima categoria con il Valpolicella del presidente Fernando Boscaini, è stato attirato dalla proposta della dirigenza della Montebaldina Consolini di riaprire un nuovo ciclo in gialloblu. Vive a pochi chilometri dal “Comunale” di viale dello Sport a Caprino, ama i colori del sodalizio nato nel 2006, tanto da gettarsi nuovamente nella mischia dopo averlo portato in Promozione già due volte. "Sono felice di essere tornato ad allenare la squadra del mio paese - dice Cristofaletti - adesso andremo sul mercato cercando, assieme al diesse Luca Veronesi, di apportare i giusti ritocchi alla squadra. Il portiere Omar Montalenti e il centrocampista Riccardo Pigher vanno al Garda in Eccellenza. Ci servono due nuovi portieri, uno è già stato individuato in Giacomo Pimazzoni che arriva dal Peschiera. Dal Cavaion arriva l'attaccante classe 1994 Luca Marson e stiamo trattando un centrocampista mentre, oltre alla conferma di Pizzini, ci sono la davanti anche quelle di Bagata, Rkaiba e Tomè. Per il resto quasi tutta la rosa sarà riconfermata con l'inseriremo di qualche nostro giovane interesante".

Dice Luca Pizzini: "Conosco il mister ed il suo modo di intendere il gioco del calcio. Intensità, ragionamento e sapere coordinare al meglio le due fasi di gioco sono il suo credo. Tra poco ci farà sudare per una stagione che si preannuncia per noi molto interessante. Io voglio farmi trovare pronto, sperando di risolvere i vari problemi fisici che mi attanagliano. Quando sto bene, in difesa non c'è ne per nessuno. Vogliamo costruire uno spogliatoio unito tra coloro che resteranno e i giocatori che arriveranno. Vedo il nostro direttore sportivo Luca Veronesi attaccato al telefono e sempre pronto a concludere nuove trattative”.

Appassionante il duello in testa alla classifica di Promozione, tra il Garda del presidente Vittorino Zampini e la Seraticense. Tutte e due hanno finito il campionato con 54 punti e quindi hanno dovuto scontrarsi nel combattuto spareggio sul neutro di Belfiore per il titolo e alla fine l'ha spuntata il Garda di mister Paolo Corghi per 2 a 1 salendo in Eccellenza. “Direi che anche quest'anno la classifica di Promozione ha dato le sue giuste sentenze. Garda e Seraticense avevano gli attributi giusti per restare a lungo nell'olimpo dell'alta classifica. Ma anche il San Giovanni Lupatoto, che poi è andato molto avanti nei play off. Ora è terzo nella classifica dei ripescaggi, ha fatto vedere un ottimo gioco finalizzato da bomber Nicola Avesani e Santhos Corazza (31 gol in due). Anche Oppeano, Castelbaldo Masi e Aurora Cavalponica, forti di tre buoni organici, hanno detto la loro, ma non è bastato”.

Nella parte bassa della classifica hanno saluto quest'anno la Promozione, Croz Zai, Lugagnano e appunto la Montebaldina Consolini. Drammatica e fatale la doppia sfida ai play out contro il Longare Castegnero per il Croz Zai del diesse Germano Pistori. Il pareggio per 2 a 2 al ritorno, dopo il 4 a 2 dell'andata per i vicentini, non è bastato per la salvezza ai gialloblu. “Avevamo giocato inizialmente con mister Gambini in panchina, poi sollevato dall'incarico, un ottimo girone d'andata, ma purtroppo nel ritorno ci siamo persi per strada. Personalmente non sono riuscito a dare il mio contributo perchè ho saltato diverse partite per infortunio. Ma è andata così, e come sempre è il campo a scrivere il suo verdetto”.

Finito il campionato il telefono di Pizzini ha suonato a lungo, come conferma lo stesso giocatore: “Mi hanno cercato diverse squadre, tra cui una squadra trentina di Eccellenza, ma ho preferito rimanere alla Montebaldina dove sto benissimo. Ero arrivato l'anno scorso a campionato inoltrato dal Sona ed è bastato poco per capire l'entusiasmo che si vive da queste parti. La vetrina della Prima categoria mi affascina ancora e con mister Cristofaletti possiamo fare nuovamente la differenza”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1785)