ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

27/6/18
THOMAS VALBUSA (SONA) VUOL STUPIRE MISTER FABRIZIO SONA

Ha voglia di stupire il nuovo mister del Sona Calcio Fabrizio Sona, la punta classe 1993 Thomas Valbusa. E' da “una vita” nel Sona, prima facendo la trafila nelle formazioni giovanili della società rossoblu, poi giocando in Prima squadra per sei stagioni, tranne una breve parentesi durata un anno nel CastelnuovoSandrà. Ha sempre dato lustro ed intensità alla manovra rossoblu con le sue veloci giocate ed i suoi gol, in Prima categoria, Promozione e l'anno scorso in Eccellenza. Con la nuova stagione targata 2018-19, per il secondo anno consecutivo in Eccellenza, Thomas vuole dare il proprio contributo alla causa del Sona, innamorato dei colori rossoblu, come il padre Giammarco, valido direttore generale, che porta avanti, assieme al presidente Paolo Pradella, il calcio da queste parti. Ricordiamo che il Sona Calcio è nato proprio l'anno scorso con la fusione tra le due storiche società dei nostri dilettanti veronesi: Il Cerea ed il Sona Mazza.

Quest'anno Valbusa junior e compagni hanno conquistato la salvezza al loro debutto in Eccellenza battendo nel primo turno dei play out, i rivali del Bardolino 1946 allenati da mister Matteo Fattori. Nella gara d'andata al Comunale di Via dello Sport a Bardolino furono i locali del lago ad imporsi per 1 a 0. Nel ritorno però, il Sona travolse gli avversari per 6 a 2, festeggiando così a lungo negli spogliatoi, dopo il fischio finale, la salvezza acquisita. Dice Thomas Valbusa: "Mi sono emozionato assieme ai miei compagni, quando sul nostro terreno, alcuni mesi fa, abbiamo conquistato la salvezza, vincendo contro il Bardolino dopo una gara di ritorno piena di adrenalina e di forti emozioni”.

Un campionato di Eccellenza giocato quest'anno dal Sona con tanta intensità e fermezza. Non si è mai dato per vinto, sopratutto nei momenti difficili della stagione. “Dire che per noi è stata una stagione tribulata, è poco. Abbiamo avuto diversi infortuni e cambi di allenatori che hanno continuamente cambiato i piani della squadra. Siamo partiti con in panca Gigi Possente, poi sostituito dall'esperto Giuseppe Brentegani ed infine c'è stato l'arrivo del vice allenatore, promosso a primo, Andrea Zoccatelli. Il segreto che abbiamo avuto quest'anno, è la capacità di fare gruppo unendoci come non mai e lavorando al meglio, anche sotto tre direzioni tecniche differenti. Alla fine c'è l'abbiamo fatta e giocheremo tra pochi mesi di nuovo in Eccellenza, un campionato molto impegnativo ed assai difficile”.

Un plauso al tecnico Andrea Zoccatelli, il quale ha saputo ridare nuovi stimoli all'intera rosa della prima squadra conquistando l'obiettivo chiesto ad inizio stagione dalla società, la salvezza. Adesso a Sona si volta pagina ed è arrivato un nuovo condottiero. E' l'esperto e vincente, visto i tanti campionati vinti, mister Fabrizio Sona, il quale torna in rossoblu con la voglia di vincere una nuova scommessa con un gruppo formato da giocatori esperti e da diversi giovani di spicco. Sul fronte calcio mercato sono uscite in queste settimane varie voci su possibili ingaggi di nuovi giocatori. A breve la società annuncerà in maniera ufficiale i nuovi acquisti.

Continua Thomas: "So che la società si sta muovendo bene cercando di ingaggiare giocatori forti e con la giusta esperienza nel campionato di Eccellenza. Abbiamo capito, con un anno in più alle spalle, cosa serve per giocare con astuzia tutte le nostre carte in questa categoria. Ci misureremo con avversarie ben attrezzate ma il nostro spirito battagliero non si spegnerà mai. Mi auguro di partire forte raccogliendo più punti possibili. Il cammino in Eccellenza è lunghissimo e pieno di avversità, starà a noi, con un gruppo ben amalgamato e coeso, a far divertire il nostro pubblico”.

Il brasiliano ex Legnago Salus Adriano Bernades, protagonista quest'anno con i suoi 9 gol in campionato, è stato lasciato libero, così come l'argentino ex professionista Franco Caraccio (6 reti) che è tornato in patria. Si stanno cercando i validi sostituti. Chiude Thomas Valbusa dicendo: "Ho la fortuna di far parte di una famiglia che mastica calcio da molto tempo, appassionata come non mai e sempre presente. Loro sono la mia linfa vitale, tutti assieme abbiamo nella testa la voglia di portare avanti il calcio a Sona”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1629)