ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

ULTIM'ORA

6/7/18
IL LUGAGNANO DI MISTER MASSIMO GASPARATO VOLTA PAGINA

C'è forte spirito di riscossa al Lugagnano del presidente Giovanni Forlin dopo l'amara retrocessione di quest'anno dalla Promozione in Prima categoria, cosa che non accadeva da più di 25 anni. La società gialloblù, che ha un settore giovanile di primo livello che ogni anno sforna giocatori pronti per la prima squadra, non si è pianta addosso ed è pronta a ripartire. Ha fatto tesoro della retrocessione, e con lo spirito gagliardo che da sempre li contraddistingue si volta pagina e c'è voglia di riprogrammare. C'è da affrontare al meglio la nuova stagione che li vedrà al via in Prima categoria.

Confermato in panchina mister Massimo Gasparato che non vede l'ora, assieme ai suoi nuovi ragazzi, di cominciare: "La retrocessione dalla Promozione ci ha fatto enormemente male. Pensavamo, dopo un girone di ritorno giocato all'assalto, di non meritare assolutamente la retrocessione diretta e almeno di poterci giocare tutte le nostre carte nei play out. Ma purtroppo per noi è andata male e l'ultima partita di campionato a Garda persa per 1 a 0 ci ha affossato. Ma ora è passata, abbiamo rispettato il verdetto che il campo ha decretato e c'è voglia di rivalsa”.

Il finale di campionato in Promozione è stato da libro giallo, dove il colpevole viene fuori solo nelle ultime pagine. Il Garda e la Seraticense hanno terminato al primo posto in classifica con 54 punti guadagnandosi il diritto di scontrarsi nello spareggio che valeva il salto di categoria. Spareggio giocato sul neutro di Belfiore che ha visto la vittoria dei rossoblu gardesani che hanno festeggiato la vittoria del girone A di Promozione 2017-18. Sono retrocessi in Prima categoria, oltre al Lugagnano, la Montebaldina Consolini, che ha chiuso all'ultimo posto, ed il Croz Zai dopo i play-out.

“Devo dire che è stato un campionato davvero combattuto per tutte le squadre, sia davanti che dietro. Nessuna formazione si è tirata indietro ed ha divertito gli appassionati di calcio. Alla fine ha pagato chi ha commesso gli errori più pesanti, se vogliamo metterla così. Noi abbiamo fatto una stagione davvero tribolata dove abbiamo rincorso, forse troppo a lungo, le nostre concorrenti alla salvezza. Ma non devo rimproverare nulla ai miei ragazzi, ci hanno messo l'anima fino all'ultimo minuto della stagione”.

Il girone A di Promozione ha detto che il Castelbaldo Masi, con 54 reti, è stato il miglior attacco del campionato, mentre l'Albaronco con 29 gol subiti è stata la miglior difesa. Nella classifica cannonieri il brasiliano del Garda Jeronimo Soares è arrivato primo a pari merito a Filippo Spessato della Seraticense, entrambi autori di 20 centri. La punta più prolifica del Lugagnano è stato Andrea Oliboni che ha segnato 8 reti, più indietro con 6 gol Davide Zanoni.

Sarà una stagione scoppiettante, la prossima in Prima categoria, con tante compagini agguerrite come i gialloblu di Gasparato. Ci sarà la Montebaldina di mister Simone Cristofaletti, Il Croz Zai del riconfermato mister Doriano Pigatto, l'Olimpica Dossobuono del nuovo coach Matteo Meneghetti, il neo promosso Pescantina Settimo di mister Gianni Canovo, Il San Zeno allenato da Pierluigi Troccoli ed il Pedemonte di mister Stefano Modena, tutte formazioni che potranno recitare un ruolo di primo piano. Il Lugagnano si vuole far trovare pronto rafforzando la squadra in ogni reparto.

Sono arrivati i portieri Joseph Hu dalla Virtus e D'Amerio dal Caselle, i difensori Andreato dal Porto Mantovano, Pietropoli dal Caselle, Amos Scandola dal Calmasino e Bonetti. “La nostra volontà è si di far bene, ma vogliamo rimanere stabilmente nella parte sinistra della classifica, cercando anche di lottare per raggiungere le prime posizioni. Stiamo ultimando il mercato ed arriveranno altri validi giocatori, siamo molto fiduciosi. Stiamo creando un gruppo forte in grado di regalarci nuove soddisfazioni". Queste le parole di Massimo Gasparato, tornato in panca in maniera stabile dopo aver risolto alcune problematiche di lavoro. Forte senso di appartenenza alla maglia ed un pizzico di giusta ambizione e il Lugagnano tornerà sicuramente a sorridere.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2113)