ULTIMA - 18/2/19 - GRANDE GESTO DI FAIR PLAY DEL SAVAL MADDALENA

Grande gesto di fair play, che difficilmente si vede nei campi di calcio dilettantistici, quello accaduto ieri prima della gara fra la capolista Pieve San Floriano e il Saval Maddalena del presidente Flavio Massaro, squadra in piena lotta per una poltrona play-off nel girone A di Terza categoria. I biancazzurri locali avevano in distinta ben tre giocatori
...[leggi]

ULTIM'ORA

6/7/18
SI E' PRESENTATO L’AMBIZIOSO ALBARONCO 2018-19

Mai così determinato e raramente scaramantico l’U.S. Albaronco: ieri sera, in occasione della presentazione della “rosa” 2018-19, avvenuta presso gli impianti sportivi “Erasmo Zamperlini” di Ronco all’Adige, il leit motive che è ricorso è l’obbiettivo puntato a centrare la mousse della sagoma della nuova Promozione. E’ stato salvato lo zoccolo duro che l’anno scorso, al debutto in categoria, ha macinato gioco e spettacolo, soprattutto quando i bianco-verde-granata sono passati dalle giovani mani di Davide Mazzo a quelle più sapienti dell’ex Mantova Emanuele Pennacchioni (suo fido collaboratore della panchina, l’ex bomber Luca Moretto).
 
Solo 7 i ritocchi apportati allo scacchiere albaronchesano: così il diesse Alessandro Romìo: “Sono rientrati due ex nostri giocatori, il terzino destro Fabio Taddei (dalla Nuova Cometa), classe 1996, e Marco Monastero, difensore 1992, l’anno scorso in forza al vicino Albaredo Calcio. Dalla Pro Sambo, invece, è giunto l’esterno alto e basso Federico Bressan, ex lupatotino, e l’ultima edizione in forza all’Aurora Cavalponica. Poi, hanno lasciato la Provese due giocatori, il giovane (1998) centrocampista Tommaso Zanaga e la punta “Pinturicchio” Luca Avesani, vincitori di tanti campionati. Dal Bardolino arriva la punta ghanese Ronnie Otoo, mentre tra i pali, a cercare di contendersi i guantoni del fortissimo Afyf, si impegnerà il 1995, ex Chievo e Bassano, Christian De Martiis, classe 1995, fratello più piccolo del mitico bomber Paolone (ex Gav San Michele Atletico Vigasio, Team S.L.G.). Obbiettivo dichiarato? Primo posto assoluto!”.

E, sulla stessa lunghezza d’onda si pone il vice-presidente Daniele Dall’Oca: “Inutile fare tanti discorsi, puntiamo a vincere il campionato. Abbiamo allestito una buona “rosa” di giocatori di qualità, animati dalla giusta mentalità vincente. Certo, serve lavorare assieme, remare tutti verso la stessa direzione, le capacità dei singoli ci sono, bisogna metterle a frutto del collettivo ed incanalare tutte le risorse verso il massimo obbiettivo. Se c’è passione, i risultati scaturiscono di certo”.

“Si è appositamente deciso di aprire la stagione 2018-19 presso l’”Erasmo Zamperlini”” ha aggiunto Dall’Oca “al fine di far conoscere ai giocatori “vecchi” e nuovi il grande lavoro oscuro quanto fondamentale dei tanti volontari che ruotano attorno al sodalizio albaronchesano. Abbiamo avuto, come sempre del resto, l’onore di avere presente il nostro primo cittadino, Moreno Boninsegna, da sempre vicino con l’Amministrazione del nostro paese e i suoi preziosi collaboratori, alla realtà-calcio”.

Si è consumato un buon risotto, preceduto dall’aperitivo preparato con amore dagli addetti al bar del campo, ingentilito da fettine di profumato ed invitante roast beef all’inglese, mentre per il dessert, bé, neanche dirlo, quello è stato preparato dal mastro pasticcere Daniele Dall’Oca: una mousse al frutto della passione…calcistica… Il tutto innaffiato da uno sgargiante, effervescente Prosecco “Podere Antiga” Cuveè, spumantizzato a Portogruaro, nella campagna veneziana.
 
Ancora il diesse Alessandro Romìo, sulle papabili al titolo di Eccellenza, ha così risposto: “In pole position, oltre all’Albaronco, vedo il CastelbaldoMasi del presidente Michele Ottoboni e l'Aurora Cavalponica del presidente Stefano Bressan. E logicamente anche il San Giovanni Lupatoto e la Seraticense, sempre che non vengano ammesse all’ultimo momento alla categoria superiore”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2107)