ULTIMA - 15/1/19 - LA VIRTUS VERONA INGAGGIA LA PUNTA ANGELO RAFFAELE NOLÉ

Prosegue la campagna di rafforzamento della Virtus Verona. Nella giornata di ieri è stato perfezionato l'ingaggio dell'attaccante Angelo Raffaele Nolé, classe 1984 nei giorni scorsi svincolato dalla Pro Piacenza. Nolé, che ieri ha sostenuto il primo allenamento agli ordini di mister Gigi Fresco, vestirà la casacca rossoblu numero 31 e sarà
...[leggi]

ULTIM'ORA

14/7/18
CALCIO & PAGANETTO, BINOMIO PERFETTO!

Con grande soddisfazione la redazione di www.pianeta-calcio.it ha appreso la notizia della benemerenza sportiva (Premio Stampa Sportiva 2018) tributata dal C.R.V.- FIGC-LND – guidato da Bepi Ruzza – al giornalista sportivo Stefano Paganetto. Da anni “El Paga” è impegnato nel commento – sia scritto (“L’Arena”, “Legnago Week, www.pianeta-calcio.it) sia orale (“Radio Grande Sport” di Radio Rcs, l’onda veronese) – delle gesta che ruotano attorno al nostro calcio. Minore non certo di valori, né di sentimenti rispetto a quello professionista di cui abbiamo, purtroppo, poco da scimmiottare.
 
Stefano ha fatto i suoi primi passi in radio, riconoscibilissimo per la sua voce alla Sandro Ciotti, apprezzato per la sua precisione, tempestività nei suoi interventi. Una passione che gli rende onore e che lo fa stare sempre sul pezzo. Ci sono voluti anni per far capire alla platea del nostro calcio che lui non è solo punto di riferimento di quella bassa veronese – è nato a Cerea – che gli ha dato i natali: è un esperto a 360 gradi di tutto il calcio dilettantistico di Verona e non solo.
 
Generoso, diplomato Ragioniere, da alcuni anni è giornalista Pubblicista, e, dovunque, vada, riceve apprezzamenti ed elogi per il suo zelo e il continuo impegno, che si sposa all’aggiornamento continuo che questa professione impone per stare sempre al passo con i tempi sempre più in divenire. “Sono nato lo stesso giorno – il 20 di febbraio (1976) – di personaggi importanti, quali Riccardo Cocciante, Johnny Dorelli e Paul Accola. Il calcio, soprattutto le radiocronache, le avevo nel sangue fin da bambino, quando a 5 anni con l’aiuto di un walking talking ai bordi del campo del mio paese – Cerea – facevo la radiocronaca di una partita di amici. Non solo: ma, da piccolo mi piaceva fare le imitazioni di grandi personaggi, non solo del mondo del calcio”.

Paganetto ha debuttato in radio: “Ricordo ancora, Andrea, quando tu mi lanciasti in onda: ero al vecchio stadio comunale a commentare Cerea-S.Giovanni Lupatoto, il cuore mi batteva ai mille all’ora, ma alla fine tu mi hai promosso con un bell’8 e un “bravo Stefano, hai svolto una bella radiocronaca! Sei timido, ma quando vai in onda metti tutta la tua grinta, versi tutta la tua grande passione””.

“El Paga”, oltre a seguire le vicende de “Il Piccolo Toro” ceretano, fa da inviato radiofonico anche in altri paesini della bassa veronese: “Il più bel ricordo che serbo” racconta il premiato “è stata la salvezza in Prima categoria del Bonferraro: il presidente di allora, Renato Dall’Acqua, impazzito dalla gioia, mi prese in braccio. Poi, al neutro di Bolzano Vicentino, nel primo spareggio per la promozione della Samo Bonavigo, dopo la vittoria ottenuta contro il Riviera Berica, fui sollevato in aria dai tifosi biancazzurri bonadicensi”.

Non solo radio per Paganetto: “Nel 2013 debutto a “L’Arena”, nel 2016 a “Legnagoweek”, poi, ho collaborato anche per www.pianeta-calcio.it, quindi, sempre per radio presto commenti anche per l’emittente radiofonica rodigina “Delta Radio”. Ho fatto qualche apparizione anche in tivù, a TeleArena”. Insomma, dove c’è un pallone che rotola nelle praterie dilettantistiche, facilmente ti imbatti con Stefano Paganetto.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1095)