ULTIMA - 25/5/19 - IL BASSANO 1903 BATTE IL MONTORIO ED E' CAMPIONE REGIONALE

E' stata una bella partita, quella giocata ieri sera a Montecchio Maggiore, fra il Bassano e il Montorio, calcio valida per il titolo Regionale di Prima categoria. I giallorossi di mister Francesco Maino partono subito forte e passano in vantaggio dopo soli 5 minuti con Cosma, che, su invito di Garbuio, mette in rete con un tiro da sotto
...[leggi]

ULTIM'ORA

18/7/18
PRESENTATO IL VALPOLICELLA 2018-19 DEL NUOVO MISTER MARASTONI

Vuole trovarsi pronto per la nuova stagione in Prima categoria, il Valpolicella del presidente Fernando Boscaini. Salutato mister Simone Cristofaletti, protagonista quest'anno di una positiva salvezza e ora ritornato a guidare in Prima categoria la retrocessa Montebaldina Consolini, i rossoblu si sono affidati ad un nuovo tecnico. Chiusa la sua esperienza al Team San Lorenzo e desideroso di fare nuove esperienze calcistiche, mister Gianluca Marastoni ha detto si al direttore generale Fosco Frapporti. A nuovo mister rossoblu il compito di far marciare la squadra a tutta velocità per cercare di raggiungere una tranquilla salvezza nel girone A di Prima categoria. “Sono stato molto contento di questa chiamata - dice Marastoni -, avevo voglia di cambiare percorso e mi ha intrigato già da subito la proposta fattami dal patron Boscaini. Quella di ripartire da un gruppo di giovani, ben amalgamato ad alcuni giocatori più esperti, per inseguire un sogno”.

Non vuole dirci di che sogno sta parlando Marastoni ma di sicuro ha le idee chiare su come vuole forgiare la sua nuova squadra: ”E' innegabile che nella prossima stagione 2018-19 dobbiamo cercare di correre più delle nostre avversarie. Non mi piace chi aspetta le mosse avversarie, vorrei, con l'inizio della preparazione, dare una precisa impronta alla mia nuova squadra. Voglio una manovra ficcante e veloce ottenuta utilizzando al meglio le caratteristiche di ogni mio singolo giocatore. Tutti i componenti della rosa della prima squadra sono potenziali titolari. Avremo modo, con l'inizio della preparazione, di conoscerci meglio e partire, almeno lo spero, a razzo in campionato”.

Intanto la squadra nei giorni scorsi si è presentata al campo di gioco di via Ingelheim a San Pietro Incariano. Non erano presenti tutti i giocatori, alcuni di loro erano ancora in vacanza. Presenti il direttore generale Fosco Frapporti , il direttore responsabile Mario Ortombina , Marika Boscaini, la figlia del presidente Fernando, ed il segretario Giuseppe Comperini. Sono stati presentati i nuovi giocatori e confermata in toto la spina dorsale del gruppo che ha conquistato con merito l'obiettivo prefissato nella scorsa stagione: la salvezza.

Sono arrivati: il portiere Mirko Crivellaro dal Parona, la punta Alessandro Donatoni dal Team San Lorenzo, l'esperto centrocampista ex Concordia Mario D'Aleo e Gianmarco Buniotto, stesso ruolo e sempre proveniente dal Pgs Concordia. Saranno inseriti cinque giovani di buona levatura provenienti dalla formazione Juniores e non si escludono ancora nuovi colpi. Sono partiti verso altre destinazioni il portiere Michele De Vita, che sta pensando di smettere di giocare, ed il centrocampista Matteo Donini. Ha sempre dimostrato in questi anni una tempra eccezionale il Valpolicella, mai domo in ogni partita ha sempre innestato le marcie alte, mettendo spesso in difficoltà ogni avversario. Rispettando sempre tutti ma senza avere alcun timore reverenziale sul terreno di gioco.

Chiude mister Marastoni dicendo: ”Al Valpolicella c'è l'ambiente ideale per fare calcio. E' una società che non ama troppo i riflettori ma con tanta voglia di fare i fatti sul campo, che è la mia stessa filosofia. Troveremo in Prima categoria squadre blasonate che hanno potenziato, disponendo di buone risorse economiche, la propria squadra. Noi non staremo certamente a guardare e cercheremo di essere la mina vagante del torneo. La nostra forza sarà, nella prossima stagione, quella di creare un gruppo unito, compatto e con forte senso di responsabilità. Personalmente metterò tutto me stesso per ottenere la permanenza in Prima categoria dove il livello tecnico è sempre buono e molto stimolante”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1778)