ULTIMA - 24/3/19 - OGGI LA VIRTUS VERONA OSPITA IL RIMINI. FRESCO VUOLE I 3 PUNTI

La Virtus Verona è carica, pronta per affrontare il Rimini nello scontro diretto in programma oggi pomeriggio alle ore 16.30 al "Gavagnin-Nocini" in Borgo Venezia. Queste le parole dell'allenatore rossoblu Luigi Fresco rilasciate ieri alla vigilia del match: "E' una partita molto importante, tanto per noi quanto per il Rimini. Loro
...[leggi]

ULTIM'ORA

30/7/18
REAL GREZZANALUGO: L’ANNO DELLA MATURITÀ DOPO LA FUSIONE

Pronti a ripartire, là dove tutto era cominciato. Il Real Grezzanalugo ha scelto nuovamente il birrificio Lesster, che nel frattempo ha cambiato sede, da Lugo a Stallavena all’interno degli spazi offerti e riqualificati da Carrera Jeans, per presentare la nuova stagione 2018-2019. Sì, perché è stata proprio l’azienda artigianale nata sei anni fa in Valpantena, grazie a una scommessa di alcuni amici imprenditori, ad ospitare lo scorso anno la prima rosa nata dalla fusione tra l’Union e il Real, matrimonio storico che ha dato vita a un nuovo corso societario unificato dopo decenni gloriosi di calcio dilettantistico per entrambe le società.

Una presentazione sobria quella di qualche giorno fa, senza eccessi, com’è nello stile del club che quest’anno affronterà di nuovo il campionato di 1^ categoria in virtù della salvezza ottenuta all’ultima giornata la scorsa stagione. Confermata quasi in toto la rosa: tre le partenze, compensate da tre arrivi e un ritorno. Scelgono un’altra destinazione il portiere Giacomo Rancan e i centrocampisti Ismaele Brunelli e Francesco Montolli. Sospende l’attività calcistica, momentaneamente, un altro centrocampista, Thomas Polinari. Arrivano a dare manforte al Real Grezzanalugo il difensore Andrea Lenotti, dal Montorio, e i centrocampisti Luca Bilotta, dal Pozzo, e Stefano Bianconi, dallo Zevio. Torna tra i pali di casa, dopo un anno al Cadidavid, il portiere Nico Campesato. «Siamo intervenuti in maniera oculata in alcuni ruoli chiave per trovare un giusto equilibrio – afferma il tecnico riconfermato Antonio Ferronato –. Oltre ai nuovi innesti, siamo orgogliosi di avere in prima squadra in pianta stabile anche tre nostri juniores, cresciuti nel vivaio, ovvero Simone Vecchi, Davide Ederle e Angelo Cesareo, quest’ultimo impiegato nella parte finale della scorsa stagione con ottimi risultati: otto presenze e due gol in una fase cruciale e delicata del campionato».

Ferronato, che anche quest’anno sarà affiancato dal vice Pietro Bertoldo e dal preparatore dei portieri Luca Caregnato e dal nuovo team manager Andrea Ceschi, ha ricordato alcuni passaggi della scorsa stagione e la scelta dolorosa di inizio anno quando ha dovuto selezionare una rosa tra i giocatori delle due società appena fuse in un’unica realtà: «L’anno scorso, esattamente un anno fa, si respirava un clima di giusta preoccupazione per una fusione che sapevamo avrebbe prodotto delle controindicazioni oltre che a molti benefici. Una di queste è stata senz’altro la scelta sofferta, capitata al sottoscritto, di dover dire a qualche giocatore che non avrebbe fatto parte del progetto – prosegue il tecnico –. A queste persone, a questi ragazzi a cui voglio bene, ancora oggi dico grazie. Grazie per aver capito che le mie decisioni sono state effettuate in buona fede e per il bene della società e per aver accettato senza strascichi polemici l’amara esclusione».

Il mister, che durante l’estate ha rinunciato a più di una lusinga da parte di società di categoria superiore per continuare il suo lavoro in Valpantena, ha poi chiarito l’obiettivo stagionale: «Senz’altro arrivare alla salvezza, ai famosi 38 punti, con meno sofferenza rispetto allo scorso campionato. A maggio abbiamo raggiunto il pass per la permanenza in categoria all’ultima partita con 34 punti, questo vuol dire che ci sono state un paio di squadre in fondo alla classifica che hanno avuto più difficoltà di altre. Nonostante i tanti momenti difficili la società del Real ha sempre fatto quadrato attorno allo staff tecnico, senza travalicarne le competenze, e di questo sono molto grato».

Antonio Ferronato ha poi concluso con un analisi di quello che sarà il prossimo campionato ipotizzando di essere inseriti in un eventuale girone A: «Sarà una bella lotta: Real Lugagnano e Pescantina hanno formato rose importanti, poi le retrocesse Montebaldina, Lugagnano e Croz Zai cercheranno il pronto riscatto con formazioni preparate. Non dimentichiamoci poi Pedemonte, Concordia e San Zeno, per citarne alcune, che hanno sempre espresso un gioco di categoria superiore».

Sedici giocatori su venti del Real Grezzanalugo provengono dal settore giovanile, che già da qualche anno ha scelto la fusione come strada verso il successo. «È un dato di cui andare fieri – ha commentato il direttore generale Luca Tosi –. Partecipare a un campionato di 1^ categoria potendo contare praticamente solo sulle nostre forze, e su qualche innesto mirato, è un risultato che ci rende orgogliosi del percorso non semplice che abbiamo intrapreso qualche anno fa con la fusione del settore giovanile e l’anno scorso con quella della prima squadra».

Tosi ha poi ripreso le parole del giudice Borsellino, ricordate nel corso della serata dal sindaco di Grezzana Arturo Alberti: “Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola”. «Abbiamo avuto coraggio di andare contro la volontà probabilmente di un’intera vallata che sul dualismo sportivo Lugo – Grezzana aveva vissuto sfide epiche sul campo e sugli spalti, tuttavia lo abbiamo fatto e stiamo raccogliendo i risultati – ha proseguito il direttore generale che poi ha parlato anche della collaborazione con un’altra società della vallata –. Abbiamo stretto una partnership ancora più solida con il Quinto, collaborando sia con la prima squadra, sia a livello giovanile, individuando nel giovane e preparato Jacopo De Paolini il trait d’union tra le due società. Il nostro obiettivo è di dare a tutti la possibilità di giocare e di esprimersi in questo magnifico sport che è il calcio».

Luca Tosi ha poi annunciato a sorpresa che è dimissionario nel ruolo di direttore generale poiché preferisce tornare sul campo ad allenare: «L’occasione è venuta grazie alla rinuncia da parte di un nostro mister delle giovanili per motivi famigliari, e quindi ho colto l’occasione per tornare a fare quello che ancora più mi piace, cioè allenare i ragazzi». Il direttivo del Real nelle prossime ore dovrà scegliere il sostituto di Tosi e non sarà facile visto l’ottimo lavoro svolto assieme ai colleghi dirigenti negli ultimi anni e grazie a uno staff tecnico che conta un preparatore professionista, sette allenatori patentati, quattro tra laureati e diplomati Isef e un dirigente con corso da direttore sportivo. E proprio uno dei due direttori sportivi, il decano Domenico Veronesi, per tutti il “Mene”, ha preferito rimanere in silenzio durante la serata, un po’ per scaramanzia un po’ perché avevano detto quasi tutto le persone lo avevano preceduto.

Tra questi il presidente Dino De Paoli che ha ringraziato la società per l’ottima annata appena conclusa e per i numeri crescenti che interessano il Real, tra tutti gli oltre 280 tesserati tra settore giovanile e prima squadra. Società che si è ulteriormente strutturata con un responsabile scouting, Francesco Cristofoli e un responsabile comunicazione, Francesco Delai, oltre al già citato team manager Andrea Ceschi. Assieme al sindaco Alberti, presente al birrificio Lesster anche l’assessore allo sport del Comune di Grezzana Sergio Birtele che ha garantito il massimo supporto da parte dell’amministrazione comunale, sottolineando la bontà delle scelte fatte finora dalla società.

Presenti alla presentazione della rosa di 1^ categoria anche tutti i tecnici del settore giovanile, proprio per condividere in toto un’esperienza sportiva e umana che sta dando i suoi bei frutti, in particolare con i giovani. Il Real Grezzanalugo potrà contare nella prossima stagione anche sugli allievi e sugli juniores regionali. La prima squadra giocherà, come l’anno scorso, l’andata sul campo di Lugo e il ritorno a Grezzana. Inizio preparazione il 16 agosto.

Questa la rosa del Real Grezzanalugo 2018-19:
PORTIERI: Buffon Isaia, Campesato Nico.
DIFENSORI: Antonelli Matteo, Bianconi Stefano, Castagnetti Andrea, Ederle Alessandro, Gomis Joachim, Gomis Samuel, Offori Emmanuel Ntoni.
CENTROCAMPISTI: Bilotta Luca, Dal Corso Davide, Dal Corso Eliseo, Dal Corso Marco, Ederle Davide, Lenotti Andrea, Vecchi Simone e Zardini Enrico.
ATTACCANTI: Abedy Marcellino, Benedetti Mirko, Cesareo Angelo, El Hamich Brahim, Taffarel Christopher

Staff tecnico del Real Grezzanalugo 2018-19:
ALLENATORE: Ferronato Antonio
VICE ALLENATORE: Bertoldo Pietro
TEAM MANAGER: Ceschi Andrea
MASSAGGIATORE: Colognese Luciano
PREPARATORE PORTIERI: Caregnato Luca
ASSISTENTE ARBITRO: Signorini Federico

Staff dirigenziale del Real Grezzanalugo 2018-19:
PRESIDENTE: De Paoli Dino
VICE PRESIDENTE: Zanini Alberto
CONSIGLIERI: Bertagnoli Renato, Bertagnoli Riccardo, Bombieri Giorgio, Bonaldi Luca, Dal Corso Daniele, Dal Corso Paolo, Dal Corso Simone, Ferrari Simone, Frassani Luca, Giberti Nereo, Morbioli Renzo, Refatto Andrea, Signorini Federico, Zanini Luca
DIRETTORE GENERALE: Tosi Luca
DIRETTORI SPORTIVI: Veronesi Domenico e Dal Corso Daniele
RESPONSABILE SETTORE GIOVANILE: Zanotti Paolo
RESPONSABILE SCOUTING: Cristofoli Francesco
RESPONSABILE COMUNICAZIONE: Francesco Delai
RESPONSABILE TECNICO E AREA MOTORIA: Amati Luca
COORDINATORE TECNICO: De Paolini Jacopo
SEGRETARIA E AMMINISTRAZIONE: Benedetti Miriam
GESTIONE ECONOMICA: Bianchi Diego e Bertagnoli Riccardo
RESPONSABILE MAGAZZINO: Ferrari Simone
RESPONSABILE ABBONAMENTI E BIGLIETTERIA: Frassani Luca
RESPONSABILI RITIRI ESTIVI: Scala Marco e Quintarelli Alberto
RESPONSABILI CHIOSCHI E CUCINA: Dal Corso Enrico, Dal Corso Anna e Bombieri Giorgio

Matteo Scolari per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2061)