ULTIMA - 22/3/19 - COMPOSTI I GIRONI DEL 26° TORNEO “ELIO MONTRESOR”

Si è svolto allo Stadio “Avanzi” il sorteggio dell'attesissima 26esima edizione del Torneo “Elio Montresor” alla presenza dell’Assessore allo Sport del Comune di Verona Filippo Rando, del Presidente della 5^ Circoscrizione Raimondo Dilara, del Presidente della Commissione Sport Marco Padovani e del Consigliere regionale FIGC Mario Furlan. Il Torneo,
...[leggi]

ULTIM'ORA

6/8/18
SI E' PRESENTATA LA POL. AMATORI BONFERRARO 2018-19

Venerdì sera 3 agosto, ancora una volta - la terza consecutiva, per la precisione! - la splendida corte dominicale "Alla Villa" (eretta nel 1534) in Gazzo veronese, ha fatto da ideale, suggestiva cornice per la presentazione della Pol. Amatori Bonferraro, matricola di 2^ categoria, del riconfermato trainer Paolo Berardo. Non mancava nulla, ogni particolare è stato finemente studiato, dai fiori curati dalla bella Sara - titolare di un negozio floreale a Nogara -, alle luci fino alle fiaccole, le quali davano quel tocco di fiabesco a una società che non ha alcuna intenzione di ritornare negli scantinati bui ed umidi della Terza categoria. Un risotto alla mantovana, preceduto da spiedini di agnello rosolati ai ferri, poi, una torta di una squisitezza unica al mondo hanno ingentilito l'evento. E, tutto questo, grazie alla gentile, magnanima concessione della propria tenuta, l'imprenditore nel ramo delle patatine, Miro Mirandola, padrone di casa e gran anfitrione assieme al fratello, anche lui imprenditore Giovambattista, appena rientrato dalla vacanza a Maratea e dalla villa dell'amico, il cardiochirurgo neo-natale, il dr Alberto Negri, classe 1961, leone in tutti i sensi. Ricordiamo che Miro era stato, ai tempi del Bonferraro in Prima categoria, il main sponsor dei giallo-amaranto allora capitanati dal più alto scranno da Renato Dall'Acqua.

Il "Rinascimento" del calcio bonferrarese, paese che ha dato i natali all'asso alfista Antonio Ascari, lo si deve a Marco Mirandola, scomparso tragicamente in un incidente d'auto un paio di stagioni fa, e il testimone, la luminosa staffetta è passata nelle mani altrettanto sicure e sapienti di "fubal" del milanese Alfredo Gheli. Il quale sta, da alcune stagioni sportive a questa parte, trasformando, assieme a un pugno di fidati quanto preziosi collaboratori - tra cui la attivissima Segretaria Ornella Renso e il consorte Sergio Remondini, da poco nonni della splendida Martina, figlia del giocatore Marco -, il Bonferraro in una vera "cittadella del calcio" non solo dilettantistico, ma anche di "promesse" giovanili nazionali. Non a caso, il massimo dirigente giallo-amaranto, Alfredo Gheli, nel corso della serata, ha già declamato l'organizzazione dell'interessante Quadrangolare, riservato agli Allievi Nazionali, quello che domenica 26 agosto si disputerà nei favolosi, moderni impianti di Bonferraro, tra i pari età di Hellas Verona, Vicenza, Venezia e Mantova.

Nel tavolo, in cui noi della stampa siamo stati invitati a sedere, oltre ai fratelli Mirandola, Miro e Giovambattista, anche le gentili dame Elisa, "vertigine marrone", Sara, "vertigine castana", gli amici del proprietario da sempre, ossia Alessandro ed Enrico da Castel d'Ario Mantovano. Ma, ha fatto blitz nel nostro tavolo rotondo, non propriamente quello dominato dal famoso Re Artù, la "maga", ossia la procace titolare della "Pizzeria La Maga", sempre in Gazzo veronese. Per il diesse, l'ex longevo bomber Enrico Taccini, fuori onda e dopo che i presenti avevano in nottata raggiunto le proprie abitazioni, sarà un Bonferraro che darà del filo da torcere a tutte le avversarie del combattutissimo girone "D" di 2^ categoria, quello intriso di derby, scintille, ruggini e campanili appuntiti: "Stiamo ancora completando la "rosa" dei titolari", ha detto seduto a bordo della piscina a fianco di alcuni suoi fidi scudieri giallo-amaranto "e molte, anche le più papabili, dovranno darci del lei, non del tu!"

"Quella della Corte dominicale "Alla Villa" di Miro Mirandola" ha ricordato Gheli "ci porta bene, e speriamo che sia così anche per l'anno prossimo! Stiamo facendo cose importanti, vedi il Quadrangolare di Allievi Nazionali sul nostro campo in programma domenica 26 agosto. Vorrei ringraziare tanto i miei collaboratori Ermes, definitivamente nostro ora, Luigino, Nevio, Franco, Sergio, Ornella, il vice-presidente Matteo Lombardi. Dopo aver riconfermato" ha aggiunto Gheli "buona parte del gruppo che l'anno scorso ci ha riportato in 2^ categoria, come secondi meglio qualificati nel nostro girone, alle spalle del GSP Vigo 1944, elenco i nuovi volti: Damiano Rolli, cavallo di ritorno, Riad, Michele Preato, Michele Longo ed Alberto Marìn, da Revere, costui rumeno e l'anno scorso in forza al Concamarise".

Poi, il massimo dirigente giallo-amaranto ha snocciolato la "rosa" 2018-19 fino al riconfermato trainer Paolo Berardo da Casaleone. Inizio della preparazione è stato fissato per il 16 di agosto alle ore 19.30 agli impianti sportivi bonferraresi. Riconferme per il preparatore dei portieri Fabrizio Marzari e per il massaggiatore Stefano Zenolo. Presenti al vernissage bonferrarese sia il Consigliere regionale di Verona per il C.R.V. Figc-Lnd, il ceretano Mario Furlan ("Anche qui il binomio politica-calcio si conferma asse importante per il "fubal" del territorio, già ricco di tradizione e di storia), la vice-Delegata Figc, l'avvocatessa Donella Francioli, accompagnata dall'avvocato Matteo Rossini, addetto ai tesseramenti per la Figc-Lnd. Il primo cittadino del Comune di Sorgà, di cui Bonferraro è la frazione, da sempre detentrice del calcio che conta, Mario Sgrenzaroli da buon ex portiere ha chiesto, più che la parata dei risultati e quella del grande impegno dal punto di vista competitivo, il primato a livello comportamentale, vero primo biglietto da visita fornito sempre dalla Prima squadra di qualsivoglia società. E, profilo, passaporto fondamentale - l'etica sportiva -  importante per il laborioso paese all'estremo confine con la provincia di Mantova.

Tra gli sponsor anche Guandalini Sport (presente Doriano, il vulcanico quanto esperto diesse dei futuri avversari dei Boys Gazzo), mentre un paio di bottiglie Franciacorta Brut Fergettina hanno accompagnato da autentici cavalieri l'ingresso della torta, magnifica leccornia notturna. E, dolce come il canto dell'usignolo, che si schiude quando si fa sera, meglio, notte... Franciacorta, già: un conclamato vincitore se accostato a chi l'ha preceduto due pietanze prima, ossia l'inerme rivale del comunque  rosso bruno, del gagliardo, dello schiumante Lambrusco, che ha invece accompagnato il buon sapido risotto alla mantovana... Ma, in questo lembo di terra, a un tiro di schioppo dalla rivale Mantova, a due pedalate di bicicletta dalla terra cara a Virgilio, tutto si fa magia, tutto si fa combattimento per far valere anche le tradizioni culinarie, non solo quelle pedatorie.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1331)