ULTIMA - 19/1/19 - SGREVA (BORGOPRIMOMAGGIO): "ORA NON POSSIAMO PIU' SBAGLIARE"

Il Borgoprimomaggio di mister Tiziano Salvagno domenica scorsa è tornato a vincere (1 a 0 a San Massimo con gol di Nicolas Torni) dopo che nelle ultime 8 partite, dopo gli ultimi due 2 pareggi a reti inviolate, aveva incassato 6 sconfitte consecutive precipitando in classifica dal 1° al 10° posto. Il direttore generale Enrico Sgreva, che domani
...[leggi]

ULTIM'ORA

5/9/18
MISTER SONA VUOL TOGLIERSI DELLE SODDISFAZIONI COL SONA

Ha sangue caldo nelle vene, e non acqua, il nuovo mister del Sona Calcio, Fabrizio Sona. La sua squadra, dopo due vittorie consecutive, ha già staccato il pass per la qualificazione al 2° turno. Fabrizio non si crologia sugli allori, ma guarda alla propria strada con la massima attenzione possibile ed immaginabile. Il Sona, ancora una volta, è stato ben strutturato con il duo delle meraviglie, Valbusa-Pradella. Due signori esperti di calcio che navigano sempre lontani dalle tempeste e con il vento a favore, nell'impetuoso mare dei nostri dilettanti veronesi.

L'Eccellenza, in partenza domenica a 17 squadre, dirà i veri valori in campo e Sona ha le idee ben chiare: "Non amo fare le previsioni, anzi mi tocco - sorride Fabrizio - ma di sicuro il girone A di Eccellenza è ben livellato in tutti i sensi. Vedo più attrezzate delle altre, il Montecchio ed il Caldiero. Penso sarà un duello all'ultimo sangue tra queste due. Hanno operato bene sul mercato e si possono fare avanti con impianti di gioco migliori e più consistenti. Ma metto anche, come possibili sorprese, l'Arcella, la Belfiorese ed il Pozzonovo, sono squadre che possono ben figurare. Staremo a vedere”.

Tre campionati vinti da giocatore, sette promozioni da allenatore e due salvezze miracolose, belle per intensità ed emozioni. Sona è fatto così, sa creare ottimi gruppi e spogliatoi solidi ma sopratutto dice quello che pensa senza peli sulla lingua. Il suo Sona ha un anno di esperienza in più e ora conosce meglio la durezza dell'Eccellenza. “Il nostro obiettivo è una salvezza tranquilla - confessa il mister - ma se devo dire la verità, da questi ragazzi posso pretendere qualcosa di più. Vogliamo divertire e divertirci, vivendo ogni emozioni giornata dopo giornata, senza perdere la vitalità che racchiude il campionato di Eccellenza”.

Dovunque è andato, mister Sona ha lasciato la sua impronta e la stessa cosa vuole fare al Sona calcio. “Sono contento del gruppo che ho a disposizione, stiamo lavorando bene e con i giusti carichi di lavoro. Non mancheranno le difficoltà durante il nostro percorso ma in fondo è il bello dell'Eccellenza. Dare tutto per raccogliere, si spera, il massimo”.

Poi Fabrizio fa un plauso ed un vigoroso abbraccio all'amico dirigente e anima del Cadidavid di Promozione, Adelino Biondani. “L'anno scorso, con loro, ho passato un annata stupenda, tutti per uno, uno per tutti. Ragazzi incredibili, e Adelino è un signore che sa moltissimo di calcio e vede oltre l'orizzonte. Un amico sincero che è sempre bello vedere in ogni occasione possibile”.

Domenica 9 settembre il Sona giocherà le prime carte a Caprino Veronese contro la Belfiorese. Un match dai toni sgargianti e non opachi. “La Belfiorese sarà un avversario tosto con tante aspettative come noi. Noi siamo una buona squadra con il lavoro ed il sacrificio possiamo impensierirli fin dal primo minuto. Vogliamo uscire con i tre punti in saccocia. Mi aspetto di vedere l'estro dei miei attaccanti e la voglia di creare occasioni da gol dal nostro centrocampo molto affiatato. Dietro l'ex professionista Zamboni rappresenta per noi una garanzia. Che vinca il migliore!”

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1192)