ULTIMA - 19/1/19 - LA "ZONA CESARINI" ANCORA FATALE ALLA VIRTUS VERONA

Ancora una volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale dell'incontro. A decidere la sfida a favore del Monza è stata una rete di Palazzi all'83° minuto. Buono l'avvio di gara dei rossoblu veronesi che dopo una decina di minuti colpiscono la traversa con una bella conclusione di Paolo Grbac. I brianzoli
...[leggi]

ULTIM'ORA

13/9/18
DIMITRI SOAVE (SAN ZENO) PARTE A DOPPIA VELOCITA'

Una domenica da mettere in cassaforte, nel libro dei ricordi più cari, per l'esperto e talentuoso attaccante classe 1986 Dimitri Soave. Al debutto, nella nuova stagione 2018-19 in campionato con la maglia gloriosa del San Zeno, ha siglato, nella gloriosa “Busa”, una bella doppietta al malcapitato e combattivo Valpolicella allenato da mister Marastoni. Beccato durante una pausa tra un cliente e l'altro al lavoro, il simpatico Dimitri dice: "Sono felicissimo per la mia doppietta rifilata al coriaceo Valpolicella. Ci ha messo in difficoltà alla prima di campionato alzando il tono agonistico in campo. Ma noi del San Zeno siamo stati più reattivi ed abbiamo colpito nei momenti topici della sfida”.

Dimitri non si perde mai d'animo e le sue giornate scorrono via veloci ed appassionate. Prima il lavoro, poi l'amore per la sua fidanzata, con cui convive in centro a Verona, e infine la passione per il calcio. Ha due piedi buoni e tiene con destrezza bene il campo. Quel rettangolo verde che, in questi anni di onorata carriera, gli ha regalato ampie soddisfazioni. Si trova molto bene al San Zeno del direttore sportivo Marian Ionita e del presidentissimo Gianfranco Casale. Quest'anno si vuole far bene non lanciando proclami. “Sarà il gruppo, ancora una volta, a fare la differenza - dice Soave -. C'è il giusto mix tra veterani e giocatori giovani e di buone prospettive. Sappiamo che dobbiamo lavorare molto per trovare l'amalgama giusta. La prima vittoria arrivata in campionato ci è piaciuta ed è un iniezione di fiducia ed entusiasmo”.

Se l'appetito vien mangiando, Dimitri ha ancora fame, così come il suo amato San Zeno. “Ritengo che quest'anno sulla carta il nostro girone A di Prima categoria sia complicato. Ci sono almeno sei squadre pretendenti al trono lassù in alto. Noi, se deve dire la verità, non ci nascondiamo e procediamo come da programma. Vogliamo essere la mina vagante del torneo e toglierci delle belle soddisfazioni. Poi se saremo bravi a stare lì in alto, alla fine ce la giocheremo senza paura”.

Veste per il secondo anno consecutivo la divisa granata del San Zeno che è pronto l'anno prossimo a festeggiare i 100 anni di vita. Il presidente Casale sta già pensando ai preparativi della festa, ma è attento ogni domenica alle sorti del suo San Zeno. “Casale è una persona fantastica. Uomo tutto d'un pezzo ed amante del bel gioco. Non sta mai fermo in tribuna e ci vuole un bene pazzesco. É un lusso avere un presidente di questo stampo. Una persona che vuole un mondo di bene ai suoi ragazzi della prima squadra e del settore giovanile”.

Tornando alla gara vinta contro il Valpolicella per 2 a 1, Soave ha segnato al 53' ed ha trasformato con freddezza un calcio di rigore all'80° minuto di gioco. “Il mio ruolo è quello di segnare e così ho fatto. Mi è capitato di essere al posto giusto al momento giusto ed è stato bellissimo gonfiare la rete alla mia maniera”. Dopo un anno sabbatico è arrivato a rafforzare l'attacco del San Zeno anche Alberto Galiazzo, ex Lugagnano, e anche lui domenica è andato subito a segno. Con l'esperienza del portiere Marcolungo, del difensore De Pizzol e del centrocampista Martignoni, Soave forma un quartetto davvero importante.

Domenica prossima Dimitri e compagni saranno impegnati sul terreno dell'Arbizzano in una gara da tripla. “L'anno scorso da loro abbiamo vinto nei minuti finali credendoci e spero succeda anche domenica prossima. L'Arbizzano è una formazione da prendere con le molle. Domenica, alla prima di campionato, è andata a vincere a Peschiera con una rete di Vantini nella ripresa. Noi faremo la nostra parte giocando con intensità. Sono certo che ne verrà fuori una gara divertente e il mio San Zeno sarà certamente sul pezzo”.

Infine Dimitri stende due parole di elogio al suo allenatore Piergiorgio Troccoli, riconfermato alla guida dei granata: "E' un mister che, a mio parere, merita una categoria superiore. Lavora molto bene in settimana e prepara alla perfezione le gare della domenica. E' molto bravo e dobbiamo tenercelo stretto”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1062)