ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

28/9/18
MISTER BOZZINI (CASELLE): "VOGLIO FARE CALCIO DIVERTENDOMI"

Dopo lo scampato pericolo di questa estate, con la Polisportiva Caselle che inizialmente non era stata ammessa al Campionato di 2^ Categoria, i gialloblu del nuovo presidente Francesco Pullara e del diesse Mario Abbiati hanno iniziato il girone B con il piede giusto raccogliendo 7 punti nelle prime tre gare, secondi solo al Borgoprimomaggio di mister Tiziano Salvagno che comanda a punteggio pieno il raggruppamento.

Abbiamo sentito il mister Giuseppe Bozzini che, nonostante il buon 2° posto, non è soddisfatto: "Spero di recuperare in fretta tutti gli acciaccati e di poter allenare la squadra al completo per poter finalmente provare gli schemi. Finora abbiamo raccolto punti giocando non bene e con qualche episodio fortunoso a nostro favore".

"Il Caselle - aggiunge il nuovo mister gialloblu - è una società seria che ha fatto investimenti importanti e che segue i suoi giocatori in tutto e per tutto dando l'opportunità ai giovani di praticare il calcio come di deve giocando su degli impianti molto belli e curati. Personalmente la società mi ha accontentato in tutto mettendomi anche a disposizione il vice allenatore Andrea Bellè (l'anno scorso sulla panchina della Dorial), un bravo preparatore atletico, Attilio Bernardi, e la massaggiatrice Alice Conti, che è sempre presente a tutti gli allenamenti e molto disponibile".

L'obiettivo di mister Bozzini per questa stagione?
"E' quello di divertirmi a fare calcio. Voglio vedere i miei ragazzi che sappiano alla perfezione come muoversi in campo e poi di sicuro arriveranno i risultati. Logicamente per la società scendere in Seconda categoria è stato un brutto colpo e quindi il progetto di rilancio societario è quello di cercare il pronto ritorno in Prima categoria entro breve tempo. Io voglio inculcare nei miei giocatori la voglia di soffrire e la voglia di raggiungere l'obiettivo prefissato con l'impegno e l'abnegazione verso la squadra. Trovo strano che a fine settembre io non possa ancora disporre di tutto il l'organico a mia disposizione, alcuni giocatori sono appena partiti per le ferie ed alltri sono appena rientrati".

Quindi è ancora un Caselle work in progress?
"Diciamo di si, sto cercando di costruire un sistema di gioco da condividere con i miei giocatori ma penso che ci vorrà almeno un paio di mesi per trovare i giusti meccanismi, sempre non ci siano altri contrattempi o infortuni. Io non mi nascondo mai e chi mi conosce sa che vado sempre in campo per vincere ma anche che lo voglio fare giocando bene e meritando la vittoria".

Il nuovo direttore sportivo Mario Abbiati questa estate ha lavorato sodo consegnando a mister Bozzini una buona rosa con la speranza di cancellare la delusione dell'annata scorsa. La società non vuole ripetere gli errori fatti lo scorso anno, sia dalla dirigenza che dai giocatori, e vuole guardare al futuro con ottimismo. "Abbiamo preso quest'anno un mister bravo e preparato che ha le idee ben chiare - aveva detto Abbiati in sede di presentazione -. Mister Bozzini non ci ha chiesto prime donne ma semplicemente un gruppo di ragazzi che abbia voglia di lavorare e formato dal giusto mix di giovani e da giocatori più esperti. Bozzini è un mister esigente che con metodo e lavoro sa raggiungere risultati importanti".

Parole sante, ma per fare questo ci vuole la completa partecipazione dei giocatori. Si sa che mister Bozzini ha un modo di allenare che richiede molta attenzione, è in grado di proporre un modello di gioco profiquo ma se non c'è condivisione ed applicazione da parte dei giocatori le cose rischiano di non funzionare. Il mister gialloblu spera nell'attenzione e nella grande partecipazione agli allenamenti per cercare di ripetere in gialloblu lo splendido triennio vissuto all'Olimpica Dossobuono dove ha portato i giallorossi dalla Seconda categoria fino in Promozione.

la redazione di www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1448)