ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

17/10/18
LA PROVESE DI MISTER ANDREA TUROZZI E' VIVA ...

DOMENICA I ROSSONERI HANNO CONQUISTATO CONTRO LO ZEVIO IL LORO PRIMO PUNTO IN CLASSIFICA

Finalmente, dopo cinque sconfitte consecutive, arriva il primo punto per la formazione rossonera della Provese della presidentessa Nadia Pieropan. Dopo i fasti dell’Eccellenza, la società ha deciso, per motivi economici, ad un drastico ridimensionamento dando largo ai giovani e cercando di potenziare al meglio il proprio settore giovanile ben curato dal responsabile Simone Fedrigo. Promettenti giocatori del territorio sono arrivati o tornati a giocare dalle loro parti. Brillantezza e temperamento sono i cavalli di battaglia del nuovo ciclo della Provese che sta cercando di superare quel pizzico di inesperienza che i molti giovani inevitabilmente hanno portato.

Domenica scorsa, con in panca il vice Santini, con mister Andrea Turozzi in tribuna perchè era squalificato, la squadra ha mostrato buone trame di gioco mettendo più volte in difficoltà lo Zevio nella splendida cornice dello stadio “Tizian” di San Bonifacio dove echeggiavano le forti urla di incitamento da parte dei propri tifosi. L'atmosfera giusta per provare a portare a casa i primi tre punti della stagione. Risultato finale 2 a 2 con le due squadre che si sono impegnate al massimo fino alla fine contesa senza risparmiarsi. Subito in vantaggio lo Zevio dopo due minuti di gioco con bomber Antonio Corbo (7 gol in 6 gare), poi al 35° la Provese ha ristabilito il punteggio di parità con Giacomo Bettonte. Al 43°, sempre della prima frazione di gioco, Oscar Cherobin con una potente rasoiata delle sue ha messo nel sacco il pallone del nuovo vantaggio rossonero. Nella ripresa, ad un minuto dalla fine, all'89° minuto di gioco, è stato il giovane classe 2000 Andrea Serato ha sancire il definito pareggio per i rossoneri padroni di casa.

“Ho seguito la partita dei miei ragazzi fuori dal campo perchè ero squalificato - dice Turozzi -, ma il mio secondo Santini ha caricato la squadra al meglio, prima della partita e durante l'incontro. Abbiamo giocato un ottimo primo tempo, mentre nel secondo è arrivata forse un briciolo di stanchezza, ma ho visto lo spirito giusto per poter andare avanti”. E’ sempre il primo ad arrivare e l’ultimo ad andarsene, mister Andrea Turozzi, il quale vuole un mondo di bene alla sua squadra formata da ragazzi quasi tutti provenienti dalla Juniores rossonera.

“Ricevo attestati di stima dalla società e questo mi gratifica. Siamo ultimi con un solo punto assieme al Valtramigna Cazzano ma come dico sempre prima di ogni allenamento ai ragazzi la classifica, per ora vista, non la dobbiamo guardare. Abbiamo la forza per risalire la china e dobbiamo crederci, contro lo Zevio abbiamo dimostrato di saperci fare. Non abbiamo forse l’esperienza di una veterana, ma quando mettiamo il turbo e facciamo le cose per bene sono dolori per tutti, credetemi”.

Dopo 6 partite il Casaleone guida il girone B di Prima categoria con 13 punti, seguito dal trio formato da Montorio, Bovolone e Pozzo. Il mister rossonero non si scompone, sa che la classifica di solito è veritiera. “Il Montorio, se devo essere sincero, è la squadra che mi piace di più. Dispone di una rosa molto attrezzata per la Prima categoria. Ma non sono di meno, in fatto di compatezza, il Casaleone ed il Bovolone che sono guidati da due ottimi tecnici come Crivellente e Padovani. Il Pozzo è la sorpresa di queste prime gare di un campionato in cui si deve comunque mostrare fino in fondo i propri valori. Le partite sono tutte difficili e nessuno molla di una virgola”.

Sta mettendo sul campo i cinesini ed è ora di partire con il primo allenamento settimanale, ma il simpatico Turozzi ci parla lo stesso della prossima partita in programma domenica 21 ottobre in casa dell’Isola Rizza. “Sarà una gara da affrontare con la massima determinazione e attenzione. Il mio grandissimo amico Marco Burato, che guida quest’anno il Montorio, mi ha riferito che l’Isola Rizza di mister Stefano Sacchetto è un brutto cliente per tutti. Ma niente paura, dobbiamo fare la nostra gara mettendoci il massimo impegno. Poi, sarà il campo a scrivere il risultato definitivo".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1215)