ULTIMA - 20/1/19 - LE 8 QUALIFICATE AI QUARTI DELLA COPPA VERONA 2018-19

Si sono giocate oggi le partite della terza ed ultima giornata del 1° turno della Coppa Verona 2018-19 riservata alla formazioni di Terza categoria, denominata “Memorial Gianni Segalla”, che hanno consegnato il pass per il passaggio ai quarti di finale in programma domenica prossima. Nel Girone 1 il Lessinia vince 1 a 0 la sfida decisiva contro il Borgo San
...[leggi]

ULTIM'ORA

17/10/18
LUCA BILOTTA E CRISTIANO BIRAGHI, AMICI E COGNATI

Non sono solo due cognati ma anche due grandi amici, il centrocampista classe 1994 Luca Bilotta, talento cristallino in mezzo al campo in forza quest'anno al Real GrezzanaLugo di mister Antonio Ferronato, che milita nel girone A di Prima categoria, e suo cognato Cristiano Biraghi, giocatore professionista con la maglia della Fiorentina di mister Pioli, con trascorsi anche nel ChievoVerona, che ha segnato con la maglia della Nazionale la rete che al 92° minuto ha permesso agli azzurri di battere la Polonia, gol che ha dedicato all’amico ed ex capitano dei viola Davide Astori.

La sorella di Luca Bilotta, Sara, ha sposato Cristiano a giugno di quest'anno in Valpolicella e dalla loro unione è nata una splendida bambina, Victoria. Luca vede con piacere Cristiano quando può venire a Verona ad accompagnare la moglie Sara a trovare la sua famiglia. Proprio quando giocava nella città di Romeo e Giulietta con la maglia del ChievoVerona era nato l’amore tra Cristiano e sua sorella. Luca, in Biraghi, ha trovato un grande esempio di vita e di calciatore, anche  se in due realtà ben diverse ma all’insegna della stessa sana passione per il pallone.

Domenica scorsa vedendo la Nazionale gli occhi di Luca (e pensiamo anche del papà Beppe) si sono bagnati dalla gioia quando Biraghi in zona Cesarini ha segnato il gol vittoria degli azzurri di mister Roberto Mancini. "E’ sempre una festa vedere giocare Cristiano, una persona solare e spontanea - dice Luca -. Giocatore molto umile ma forte di carattere. Lui mi da sempre preziosi consigli su come stare bene in campo e come spingermi in avanti in aiuto agli attaccanti. Lui mi sostiene sempre, e uno che non molla mai, come il sottoscritto".

Il telefono, nella vita di Luca Bilotta, è un accessorio molto importante. Usato sia per lavoro che per sentire Cristiano. "Parliamo ogni settimana di come sono andati i nostri incontri. Lui tifa per il Real Grezzana e vuole sapere sempre cosa abbiamo fatto la domenica pomeriggio. Io, nello stesso modo, simpatizzo per la Fiorentina". Come il cognato Biraghi, che vuole portare in alto la sua Fiorentina e la nazionale di Mancini, anche Luca vuole portare più in alto possibile i neroverdi della Valpantena.

Una domenica amara, quella appena passata per il Real Grezzana, sconfitto in casa per 1 a 0 dalla regina del girone A di Prima categoria, il Quaderni delle meraviglie di mister Nicola Chieppe. La rete decisiva è stata firmata al 9° della ripresa da Francesco Derossi. Comunque, con 7 punti in classifica la posizione attuale è buona e mette al riparo i neroverdi da ogni pericolo.

Ora mister Antonio Ferronato guarda già al prossimo match in programma domenica in casa del Parona, un avversario davvero tosto. "Il campionato di Prima categoria è veramente difficile e non devi mollare mai la presa - chiude Bilotta -. Noi corriamo per raggiungere la salvezza. Abbiamo un gruppo fantastico e coeso e penso che l'obiettivo sia alla nostra portata".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(981)