ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

21/10/18
L'AUSONIA PESCANTINA BLOCCA IL VERONA INTERNATIONAL (1-1)

Un arcigno e generoso Ausonia Pescantina ferma la marcia della capolista Verona International che, dopo quattro vittorie consecutive, deve accontentarsi di un pareggio. Risultato tutto sommato giusto con due squadre che si sono battute a viso aperto, producendo a tratti, giocate di buon spessore.

Il primo tempo vede protagonista la squadra di casa ben messa in campo da mister Mario Marai, forse sprecato per questa categoria, in maniera ordinata e quadrata. Nel secondo invece mette il turbo il Verona International che fallisce diverse occasioni sul pari per far sua la partita. Di parere opposto negli spogliatoi i due tecnici. “Sono amareggiato per il risultato, - afferma mister Cani del Verona International -,nel primo tempo non siamo esistiti lasciando il fianco agli avversari. Un vero peccato, ci servirà di lezione. Se vogliamo giocare per i piani alti della classifica dobbiamo giocare in maniera diversa. Intensi e determinati fin dal primo minuto”.

Soddisfatto invece Mario Marai: ”Siamo una squadra in crescita e oggi i miei ragazzi mi sono piaciuti. Abbiamo disputato una buona gara senza mai strafare. Abbiamo tenuto testa ai nostri rivali anche se qualche fallo, secondo me, doveva essere sanzionato. Siamo sulla strada giusta e questo mi fa ben sperare per il futuro. Il campionato è lungo e ci possiamo essere anche noi”.

La prima rete della serata è arrivata al 38’ del primo tempo, dopo diverse schermaglie da entrambe le parti. Il portiere Tali mette giu senza troppe pretese la punta dell’Ausonia Silvestri, l’arbitro e li a pochi passi e vede tutto, fischia e concede il penalty poi trasformato con freddezza dal furetto di casa Acheampong, che quando parte in velocità è una seria minaccia per tutti i portieri avversari. Nella ripresa, da calcio d’angolo al 21’, la deviazione astuta in area di rigore di Lia che pareggia le sorti dell’incontro.

AUSONIA: Veronesi, Scalabrin, Ciresola, Pasetto, Menin (Bianchedi 10’st), Flora, Schenato, Andreoli (Galeotti 20’st), Acheampong, Bazzoni, Silvestri(Leso 34’st). All. Mario Marai
VERONA INTERNATIONAL: Tali, Cardona, Josiph, Lia (Efossa 25’st), Nene (Ramos 40’pt), Sulleyban, Max, Helder, Arsi (Endrit 4’st), Biba, Eldi (Zarate 35’st). All. Gentjan Cani
ARBITRO: De Grazia di Verona
RETI: Acheampong (A) al 38’pt, Lia (V) al 21’ st

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(667)