ULTIMA - 19/1/19 - LA "ZONA CESARINI" ANCORA FATALE ALLA VIRTUS VERONA

Ancora una volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale dell'incontro. A decidere la sfida a favore del Monza è stata una rete di Palazzi all'83° minuto. Buono l'avvio di gara dei rossoblu veronesi che dopo una decina di minuti colpiscono la traversa con una bella conclusione di Paolo Grbac. I brianzoli
...[leggi]

ULTIM'ORA

30/10/18
MATTEO SIVIERI (BORGO SOAVE): "LA SQUADRA E' CRESCIUTA MOLTO"

Il Girone C di Seconda Categoria continua a parlare veronese. Il Borgo Soave, infatti, dopo l’8^ giornata è in testa con 19 punti. Le “frecce rosse” soavesi stanno disputando, come sottolinea il diesse Matteo Sivieri, un ottimo campionato: “La squadra rispetto all’anno scorso è cresciuta mentalmente: più grintosa, più sicura, più consapevole dei propri mezzi. Il merito per questa bella partenza è dovuto alle capacità tecniche del nostro allenatore, alle qualità sportive e umane del nostro difensore classe 1994 Riccardo Fochesato, e all’impegno di tutta la rosa”.
 
“L’obiettivo stagionale”, prosegue il giovane diggì, “è raggiungere i 40 punti il prima possibile; poi, con la salvezza al sicuro decideremo cosa fare. Già dalle prossime partite, in cui affronteremo compagini quotate, potremo capire di che pasta siamo fatti”. Il dirigente classe 1989, che ci tiene a sottolineare l’ottimo inizio di stagione del centrocampista Matteo Erbetti (’95) e dell’attaccante Massimo Veronese (’94), ci spiega quali sono gli aspetti su cui puntare per continuare a vivere una stagione ricca di soddisfazioni: “Sono convinto che fame, determinazione e motivazione facciano la differenza. In queste categorie il gruppo e la coesione ti permettono di arrivare lontano. Quello del Borgo Soave Calcio, grazie al nostro presidente Franco Adami, è un ambiente positivo che ti mette nelle condizioni di fare bene”.
 
Le “frecce rosse” domenica se la vedranno con l’Altavalle del Chiampo di mister Zanconato, squadra al 3° posto con 14 punti. “Non dobbiamo adagiarci e pensare di essere già arrivati – ci dice Sivieri. In questo campionato, che è molto equilibrato, non c’è nessuna squadra facile da battere e che ti regala punti. La favorita per la vittoria finale visti gli investimenti è, a parer mio, il Giovane Santo Stefano”.
 
Quali sono gli obbiettivi personali? “Cerco di lavorare sempre per il bene comune. Il mio proposito ogni anno è quello di aiutare i giocatori ad ambientarsi e a esprimersi nel migliore dei modi” risponde il dirigente che durante l’intervista mette in risalto, in prospettiva futura, le ottime qualità del centrocampista classe 1999 Alberto Sitta.
 
Il direttore sportivo soavese, nonché tifoso del Verona, prima di salutarci vuole ringraziare alcuni personaggi del nostro calcio: “L’allenatore Maurizio Battistella e il mister Francesco “Brischi” Bresciani sono stati per me, e per tanti altri ragazzi che amano questo sport, dei veri maestri di vita. Per questo, li ringrazio tanto”.
 
Lo stesso diggì, in conclusione, fa una scommessa: “Il nostro bomber Matteo Langella ('96) essendo un giocatore generoso mette sempre al primo posto il bene della squadra prodigandosi nel gioco sporco per i compagni, ma sono sicuro che riuscirà anche quest'anno a raggiungere la doppia cifra".

Sebastiano Perbellini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(700)