ULTIMA - 22/3/19 - COMPOSTI I GIRONI DEL 26° TORNEO “ELIO MONTRESOR”

Si è svolto allo Stadio “Avanzi” il sorteggio dell'attesissima 26esima edizione del Torneo “Elio Montresor” alla presenza dell’Assessore allo Sport del Comune di Verona Filippo Rando, del Presidente della 5^ Circoscrizione Raimondo Dilara, del Presidente della Commissione Sport Marco Padovani e del Consigliere regionale FIGC Mario Furlan. Il Torneo,
...[leggi]

ULTIM'ORA

24/11/18
L’ISOLA RIZZA ESONERA MISTER STEFANO SACCHETTO

Ha dell’incredibile la notizia circolata già nelle prime ore della giornata di ieri, ovvero l’esonero da parte della società calcistica Isola 1966, militante nel girone “B” di Prima categoria, verso l’allenatore Stefano Sacchetto. Incredibile perché non è nel Dna della Società isolana esonerare un allenatore a stagione in corso, inconsueto oltretutto il giorno dell’esonero, alla vigilia di una gara di campionato; incredibile anche perché la squadra stava facendo bene, essendo a quattro punti dalla vetta e con una partita da recuperare: “Fosse successo ad inizio campionato, ci poteva stare” spiega mister Stefano Sacchetto, “ma aldilà della sconfitta patita domenica scorsa contro il ValdalponeRoncà, peraltro maturata nell’ultimo quarto d’ora con tre reti incassate su calci piazzati, venivamo da cinque vittorie in campionato, oltre alle due nel Trofeo Veneto. Ad inizio campionato abbiamo pagato un po’ anche la pesante preparazione, ma ora stavamo marciando bene, quindi trovo inspiegabile questo esonero”.

Mister Sacchetto era alla terza stagione sulla panchina dell’Isola Rizza, ora Isola 1966; ha ottenuto un sesto posto nella prima stagione, ad un passo dai play-off, ottenuti invece nella stagione successiva dove sono stati poi sconfitti dal ValdalponeRoncà. Con Stefano Sacchetto, l’Isola 1966 ha ottenuto il passaggio a quarti nel Trofeo Veneto, cosa mai avvenuta prima nella storia della società presieduta dal Presidente Franco Brunelli che afferma: “Difficile da spiegare tutta la faccenda; diciamo che in società non eravamo tutti d’accordo sulla fiducia a mister Sacchetto, ed allora, seppur a malincuore, abbiamo preso questa decisione”.

La scelta del successore è caduta su Andrea Corrent, in procinto di conseguire il patentino di allenatore, ma con una notevole carriera calcistica alle spalle, lo ricorderete nelle file dell’Albaronco in un recente passato: “Vogliamo aprire un ciclo, se così si può dire, con un allenatore giovane. Sa preparare molto bene le partite, come pure caricare a dovere i ragazzi; abbiamo fiducia in lui, speriamo che possa far bene già domenica prossima contro il Valtramigna”. Mister Stefano Sacchetto non farà certo fatica a trovare un’altra panchina nella prossima stagione, visto il credito di stima di cui gode nel mondo calcistico veronese. Rimane però il fatto, che certe decisioni, ai più apparse inspiegabili, forse testimoniano il malessere generale che la gente vive nella quotidianità, che poi di riflesso fa parte anche del calcio a 360 gradi.

Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1072)