ULTIMA - 19/5/19 - ANDATA PLAY-OUT DI SERIE C: LA VIRTUS VERONA BATTE IL RIMINI (1-0)

Buona la prima per la Virtus Verona di mister Gigi Fresco oggi al "Gavagnin-Nocini" contro i biancorossi del Rimini di mister Petrone. I rossoblu si sono imposti 1 a 0 ed ora sono i veronesi a contare sul doppio risultato nel match di ritorno a Rimini dove potranno vincere o pareggiare per rimanere in serie C anche nella prossima stagione.
...[leggi]

ULTIM'ORA

26/11/18
LEGNAGO SALUS "CORSARO" IN CASA DEL CARAVAGGIO (1-3)

PRIMA VITTORIA DOPO 12 GARE DEL LEGNAGO CHE TORNA IN CARREGGIATA PER LA SALVEZZA. RITORNA BOMBER PEINADO, E DOMENICA PROSSIMA A LEGNAGO ARRIVA IL SEREGNO

Il Legnago che aveva smarrito la strada della vittoria, torna in carreggiata dopo 12 partite, 6 targate Manuel Spinale e 6 con Andrea Pagan in panchina. I tre punti avvicinano il Legnago alla zona play out e danno morale ad una squadra depressa dai risultati finora negativi. La locandina del Basso Veronese de “L’Arena” di lunedì 26 novembre titolava a caratteri cubitali “calcio Hurrà Legnago. In trasferta la prima vittoria”. E’ arrivato  il primo successo del Legnago a Caravaggio comune di 16 mila abitanti in provincia di Bergamo. Le reti biancazzurre sono firmate dal difensore De Gregorio e da capitan Nicolò Zanetti che ha festeggiato i suoi 32 anni con una rete e l’assist a Diego Vita del 3° gol.

Oltre a tre punti arriva  una notizia importante rivelata dal presidente Davide Venturato, il ritorno in biancazzurro della punta uruguaiana Danilo Peinado che in estate non aveva trovato un accordo economico e si era tesserato in Eccellenza con il Brindisi. Nel campionato scorso Peinado, classe 1985, in 21 gare realizzò 9 reti determinanti. Il Legnago tornava allo stadio di Caravaggio dopo cinque anni. Il 13 aprile 2014 il team biancazzurro allenato da Di Loreto fu sconfitto in rimonta (2 a 1) dopo il gol di Berberi. Mister Pagan in terra bergamasca ha schierato la formazione che aveva pareggiato con la Pro Sesto con una sola variante: Alessio Gulinatti che aveva scontato i due turni di squalifica per l’espulsione nella gara con il Mantova, al posto di Kouame. In panchina con il portiere Colella ci sono Rizzo, Talin, Sandrini, Kouame, Cess, Mantoan, Marchesini e Veratti.

Inizio guardingo delle due squadre. Al 16’ al tiro Perego. Al 20’ un teletiro dal limite di Vita bloccato dal portiere. Al 27’ azione prolungata Zanetti-Marin- Taylor-Zanetti con traversone in area che nessuno raccoglie. Al 28’ Legnago in vantaggio con un bel sinistro da trenta metri di Raffaele De Gregorio che sorprende Dominaci e il pubblico sugli spalti. Il gol galvanizza il Legnago e Vita scatta in profondità, ma la difesa recupera. Al 35’ Pomelli cerca il gol con un forte tiro che colpisce nel basso ventre Parrino e poi Di Dionisio mura la conclusione. Al 38’ Zanetti cerca da lunga distanza l’incornata vincente.

Nella ripresa dopo 3’ va al tiro Lamesta, Cuoco devia in corner. Al 5’ il raddoppio del Legnago con azione Bruni-Vita-Zanetti che il capitano concretizza. Al 10’ ottimo assist di Zanetti per Vita che sciupa con un rasoterra fuori. Al 12’ il Caravaggio accorcia le distanze sugli sviluppi di un corner con Pomelli non bloccato da De Gregorio. Il Caravaggio cerca il pareggio, ma i tiri di Gambarini (rovesciata) e Granillo non impensieriscono Cuoco. Al 37’ il terzo gol biancazzurro: scatto imperioso di Kouame sulla destra, passaggio a Zanetti che innesca Vita che non perdona. Al 44’ annullato il quarto gol del Legnago su angolo battuto da Sandrini. Triplice fischio e grande festa in campo e negli spogliatoi.

Il Legnago ha ricevuto i complimenti dell’allenatore del Caravaggio Marco Bolis: “Complimenti al Legnago, ma il Caravaggio ha giocato la peggior gara dell’anno”, ma anche tre punti importanti.  Andrea Pagan, al suo sesto tentativo, ha visto vincere i suoi biancazzurri. “Ho visto - dice - il Legnago in ripresa nelle recenti gare con Rezzato e Pro Sesto ed oggi è arrivata la vittoria che è merito dei giocatori e che meritano i complimenti. Ho visto un Legnago migliore nella fase offensiva ma nel complesso i ragazzi hanno tenuto bene il campo. Il gol regalato ha aperto una gara mai in discussione. Adesso è importante continuare nella fase positiva, godiamoci i tre punti, ma da martedì pensiamo alla gara di domenica prossima con il Seregno.” Il presidente Davide Venturato, in tribuna con il vicepresidente Berlini e il d.g. Pretto, annuncia il ritorno di Peinado e dichiara. "Bella vittoria, si vedono i frutti del lavoro fatto.” Il d.g. Pretto: “Finalmente è arrivata la sospirata vittoria, che fa bene al morale.”

Caravaggio (4-3-3): Dominici, Perico (35’stTurlini), Bertolotti (14’st Mangili), Carollo, Gambarini, Mboup, Comelli (35’st Papini), Lamesta, Personè, Crotti, Perego (7’st Granillo). All. Marco Bolis
Legnago Salus (4-3-3): Cuoco, Dabo, De Gregorio, Marin, Di Dionisio, Parrino, Taylor (31’st  Kouame), Gulinatti (42’st Sandrini), Zanetti (38’st Veratti), Vita, Bruni (45’st Mantoan). All. Andrea Pagan
Arbitro: Gigliotti di Cosenza
Reti: pt 28’ De Gregorio: st 5’ Zanetti, 12’ st Comelli (C) 37’ st Vita
Note: Spettatori 150 circa. Ammoniti Perico, Lamesta, Marin. Angoli 7-3 recuperi 1’ e 4’

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(478)