ULTIMA - 19/1/19 - LA VIRTUS VERONA RIABBRACCIA MASSIMO GOH N'CEDE

L'attaccante scuola Juventus classe 1999, dopo essere stato uno dei protagonisti lo scorso anno della promozione in serie C dei rossoblu di mister Gigi Fresco con 7 reti realizzate in 30 partite disputate, nella giornata di ieri ha firmato un nuovo contratto con il sodalizio rossoblu che lo legherà ai virtussini fino al 30 giugno 2020. Goh, che
...[leggi]

ULTIM'ORA

29/11/18
NICOLA VICENTINI, IL GIGI RIVA DEL VALPOLICELLA

Ha messo la sua firma anche nella trasferta di Parona, partita valida per la 12^ giornata d’andata del girone A del campionato di Prima categoria, l’attaccante classe 1994 Nicola Vicentini in forza ai rossoblu del Valpolicella del mister pescantinese Gianluca Marastoni. Partita finita 2 a 2 con Nicola che ha aperto le danze al 16° minuto trasformando con precisione un calcio di rigore decretato dal signor Crivellaro di Legnago. Una gara sempre in bilico fin dai primi giri di orologio, come conferma Vicentini: "Abbiamo giocato, a mio parere, con grande cuore e siamo stati molto concreti sopratutto nella seconda frazione di gioco. Dopo essere passati in vantaggio grazie al mio rigore, loro sono tornati a farsi sotto, mettendoci in difficoltà. Il magico Daniele Begnoni, giocatore dalla classe sopraffina, ha pareggiato sfruttando al 22° un nostro pericolo svarione difensivo. Poi, al 16° del secondo tempo Nardone ha depositato in porta un cross perfetto del solito Begnoni. Noi nel finale siamo cresciuti ed aumentato il ritmo riuscendo a pareggiare a un minuto dalla fine grazie al mio compagno Benedetti che ha deviato in rete una bella punizione calciata da Lenotti. Un pareggio prezioso che anima la nostra classifica che ci cede nel gruppone al 6° posto a 16 punti”.

Quest’anno con l’arrivo di mister Gianluca Marastoni, che ha sostituito mister Simone Cristofaletti ritornato nella sua Montebaldina Consolini (abita a Caprino Veronese, a pochi passi dal campo), la voglia di stupire della compagine del direttore generale Fosco Frapporti non è cambiata, come sottolinea bomber Vicentini: "Ci piace dare sempre tutto sul campo ogni stagione, con grinta, fraseggi ed azioni votate all’attacco. A volte ci va bene, altre volte meno, ma siamo un gruppo consolidato che in campo non scherza e ci facciamo sempre rispettare. Siamo partiti quest’anno per fare bene,  purtroppo commettiamo ancora alcuni peccati d'ingenuità che ci penalizzano. Dobbiamo trovare un filotto di vittorie per risalire posizioni in classifica”.

Dagli spalti urla e lo sostiene l’amata fidanzata Camilla, che non manca mai ad una sua partita. “E’ una ragazza splendida, gli voglio un bene dell’anima. Mi rimprovera quando non segno ma sa bene che in campo, quando sono in forma, faccio sempre la mia bella figura (e ride divertito). Possiamo correre di più, quello che è certo, cercando di essere più cinici. Ma è il bello del gioco del calcio, il risultato finale spesso è incerto fino alla fine”.

Nicola sta ben figurando nella classifica cannonieri del girone A ed ha finora ha segnato 6 gol. “Simone Bonetti del PescantinaSettimo comanda con 9 reti seguito dal suo compagno di squadra Stefano Bonato e Daniele Begnoni del Parona, entrambi a quota 7. Ma mai dire mai, non è ancora tutto scritto. Il campionato è molto lungo e può succedere di tutto. Personalmente voglio arrivare in doppia cifra e sono fiducioso”.

Vicentini parla delle prime posizioni di classifica: "Credo che il Pescantina abbia tutte le carte in regola per vincere il nostro girone. Va fortissimo e non si ferma mai. Da neo promossa sta mantenendo, con disinvoltura, la prima posizione. Non mi ha sorpreso troppo, per il gioco che fa, il Quaderni. Ma dietro alla capolista mi sembra tutto ancora in bilico. Calmasino, Concordia, Real Lugagnano ed Arbizzano devono imprimere più sale al loro campionato. Sono certo che ne vedremo delle belle da qui fino al termine”.

Sull’obiettivo di quest’anno del suo Valpolicella Vicentini è categorico: "Il nostro obiettivo è raggiungere la salvezza il prima possibile, poi si vedrà. Una cosa è certa non è mai facile batterci. Se troviamo un filotto di vittorie possiamo rientrare anche noi nell’olimpo dell’alta classifica e cominciare a sognare. Dopo tutto la zona play-off è li ad un punto ed il secondo posto dista solo 6 lunghezze”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(762)