ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

29/11/18
COPPA ITALIA: L'AMBROSIANA AI QUARTI DI FINALE CONTRO IL MATELICA

Ottima l'Ambrosiana di mister Tommaso Chiecchi vista ieri pomeriggio all'opera al “Montindon” di Domegliara. I “diavoli della Valpolicella” del presidente Gianluigi Pietropoli hanno superato per 3 a 2 il Rezzato 1958 terza forza del girone “B” di serie D, squadra guidata dalla coppia formata da Luca Prina e l'ex Hellas e Milan Alberto Gilardino. I rossoneri hanno mantenuto sempre il vantaggio e la supremazia rispetto alla compagine del fortissimo capitano Caridi (1980) e dell’alla mancina Sottovia (classe 1989 che diventerà papà tra una ventina di giorni).
 
I rosso-neri valpolicellesi passano così ai quarti di finale dove incontreranno i forti maceratesi del Matelica. Vantaggio dell'Ambrosiana dopo un quarto d'ora di gioco, Buxton semina il panico sulla fascia e in mezzo un cross teso propiziando la sfortunata autorete del giocatore biancazzurro bresciano Scuderi. Non passano nemmeno due minuti e l’Ambrosiana trova il meritato raddoppio. L'imprendibile Buxton scarica di tacco per Tonani che mette il pallone in mezzo trovando la deviazione vincente del futuro (a luglio 2019) ingegnere a Trento, il classe 1995 Riccardinho Testi.

Il Rezzato non molla e con un gran tiro al volo da fuori area di Caruso riduce quasi subito le distanze mettendo la palla alle spalle di Squaranti. I rossoneri non si intimoriscono e continuano ad attaccare e Buxton, con un tiro fulmineo scheggia il palo alla destra di Borelli. In chiusura della prima frazione arriva il meritato terzo gol rossonero, Tonani cerca di scavalcare Borrelli con un morbido pallonetto ed il promettente classe 2000 Enrico Rossi è il più lesto di tutti a depositare in rete il 3 a 1 per il tripudio dei supporter rossoneri (in tribuna la mitica ed ultraottantenne supertifosa rosso-nera Giulia, le “memorie storiche” Opri e Bombana).

Nella ripresa l’Ambrosiana cerca di controllare la gara ed il Rezzato guadagna campo ma sono i rossoneri a sfiorare il 4 a 1 prima con Buxton e poi con Righetti. L’Ambrosiana si difende bene e Squaranti non corre eccessivi pericoli fino al 90° minuto di gioco quando Sottovia con un gran tiro dal limite insacca il gol del 2 a 3. Nel recupero assedio della formazione bresciana ma i rossoneri si difendono bene grazie anche alla grande esperienza di Stiven Rivic e Dario Biasi entrati nella ripresa a dare man forte ai molti giovani rossoneri.
 
Mister Tommaso Chiecchi ieri ha fatto giocare tutti (ben 8 gli under nell'11 iniziale), dall’ex BassanoVirtus e Chievo, il 1999 Pietro Borgogna, terzo cugino della leggenda interista Sandro Mazzola e per tre volte medaglia di bronzo italiano di judo, al giovane classe 2000 Nicolò Righetti, ex Chievo pure lui, i quali hanno davvero dato l’anima, profondendo in campo il meglio di loro stessi e dimostrando grande combattività. Nella ripresa è stato impiegato anche il forte ed esperto croato Stiven Rivic e nei minuti finali l'ex Hellas Verona Dario Biasi.
 
Un buon galoppo per l’Ambrosiana del vice-presidente, l’imprenditore Mauro Testi (assente il massimo dirigente Gianluigi Pietropoli, trattenuto per lavoro negli States), e grande iniezione di entusiasmo e fiducia dopo la sconfitta di domenica scorsa – 2 a 0 – a Saronno, e in vista del prossimo impegno casalingo, quello contro la 6^ migliore forza del girone “B” di serie D, il Sondrio, ora a 20 punti contro i solo 8 fino ad ora ottenuti dal team di mister Chiecchi e del fiducioso per le sorti dei valpolicellesi diesse, l’ex virtussino Mattia Bergamaschi.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(482)