ULTIMA - 20/5/19 - ANDATA PLAY-OUT DI SERIE C: LA VIRTUS VERONA BATTE IL RIMINI (1-0)

Buona la prima per la Virtus Verona di mister Gigi Fresco oggi al "Gavagnin-Nocini" contro i biancorossi del Rimini di mister Petrone. I rossoblu si sono imposti 1 a 0 ed ora sono i veronesi a contare sul doppio risultato nel match di ritorno a Rimini dove potranno vincere o pareggiare per rimanere in serie C anche nella prossima stagione.
...[leggi]

ULTIM'ORA

2/12/18
DUE RIGHE SU...: ATLETICO CITTÀ DI CEREA-ISOLA 1966 (1-0)

Una rete di Marvin Favalli, la dodicesima in questo campionato, permette all’Atletico Città di Cerea di superare l’ostacolo Isola 1966, e mantenere le distanze dalla capolista Montorio, oggi vincente contro il Pozzo (2 a 1). Era la partita di cartello quella tra i ragazzi di mister Simone Marocchio e L’Isola 1966 del neo mister Andrea Corrent, entrambe seconde in classifica a quota 22 punti. L’incontro infrasettimanale che ha visto l’Isola 1966 vincere nettamente contro lo Zevio (5 a 1), ha forse pesato alla fine, sulle gambe di capitan Cerchier e compagni, incapaci di reagire con la consueta grinta, una volta passati in svantaggio.

La gara inizialmente stenta a decollare, con fraseggi a centrocampo alquanto sterili per ambo le squadre. Al 14’ Afyf El Alami si guadagna un calcio di punizione che calcia egli stesso; la palla supera la barriera ma non impensierisce Michele Pozzani. Le squadre si contrastano bene a centrocampo ma rare sono le palle giocabili in area. Al 25’ Guandalini entra in area ma il suo tiro è murato da un difensore. Al 27’ Granetto scatta sulla fascia destra, poi appoggia la palla all’accorrente Afyf che calcia forte di prima intenzione; Pozzani tocca con le dita e la palla sibila fuori a fil di traversa. Un minuto dopo sul versante opposto, Matteo Peroni serve Favalli che calcia con il portiere Negri fuori posizione, ma Alex Vicentini sulla linea di porta salva il risultato. Ora la partita è piacevole, con rapidi capovolgimenti di fronte. Al 30’ un bel traversone di Cerchier, sganciatosi in proiezione offensiva, è intercettato in spaccata da Ghisi, che evita pericoli rifugiandosi in corner. Al 44’ pregevole azione dell’Isola 1966, con Granetto (oggi in gran spolvero) che recupera palla nella propria area, la scambia con Soardo e la porta fino alla trequarti prima di affidarla ad Andriani il quale, con un passaggio intelligente seve Visentini, il cui tiro è murato da un difensore.

Nella ripresa spinge subito sull’acceleratore l’Atletico Cerea e De Berti parte palla al piede, salta un paio di avversari e si porta in area, poi ci pensa Gusella a contrastarlo efficacemente. Al 3’, l’ex Mattia Vicentini in proiezione offensiva, mette un bel cross per la testa di Marvin Favalli che manda la palla a colpire la traversa. Il gol è nell’aria ed al 6’ con la difesa isolana sbilanciata in avanti, Guandalini pesca in verticale Favalli, che libero si gira e con una staffilata non lascia scampo al portiere Andrea Negri. Pronta la reazione dell’Isola 1966 che si riporta sotto un minuto dopo con il difensore Alex Vicentini, il quale colpisce di testa ma manca il bersaglio da buona posizione. Piano piano Afyf e compagni calano sul piano fisico ed al 10’ l’At. Cerea crea un’altra palla gol; Guandalini serve Favalli che di petto appoggia sull’accorrente Peroni, il quale tira sull’uscita di Negri. La palla toccata dal portiere esce a lato. Due minuti dopo Visentini spreca un’occasione per L’Isola 1966, mancando il bersaglio con un colpo di testa ravvicinato, su invito del solito Afyf. L’Atletico Cerea controlla senza patemi il risultato, mister Marocchio toglie una punta ed inserisce un centrocampista, ma nel finale l’Isola tira fuori energie insospettate, cercando il pareggio. Al 38’ Afyf riceve palla al limite dell’area, tenta il dribbling e poi il tiro che gli viene murato da un difensore. Al 47’ Andrea Marconcini, subentrato a Guandalini, entra in area sulla sinistra e calcia pur se contrastato da un difensore; Negri fa buona guardia.

L’Atletico Cerea vince dunque questa importante sfida e dalla tribuna il Presidente Luca Bronzato dichiara: “Abbiamo vinto contro una grande squadra, la più bella vista finora qui al Pelaloca”. Dove può arrivare questo Cerea? “E’ presto per dirlo; sicuramente lotteremo fino alla fine, poi si vedrà”. Da segnalare l’arrivo di Umberto Ambrosi, un ritorno il suo, che tanto bene ha fatto in passato, nelle file del Cerea di Doriano Fazion.

Atletico Città di Cerea: Pozzani, Mattia Vicentini, Cristiano Marconcini, Ghisi, Alessandro Boscaro, Mattia Visentini, De Berti (30’st Ambrosi), Favalli, Guandalini (43’ st Andrea Marconcini), Matteo Peroni (20’st Zonzin). All. Simone Marocchio.
Isola 1966: Negri, Cerchier, Soardo, Gusella, Alex Vicentini, Parrella (39’st Lunardi), Granetto, El Qorichy), Michel Visentini (12’st Luca Peroni), Afyf, Andriani. All. Andrea Corrent.
Arbitro: Matteo Baccaro di Legnago.
Rete: al 6’ st Favalli.

Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1088)