ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

4/12/18
MARCO BERTOLI (VILLAFRANCA): “SOGNO UN MIO GOL-SALVEZZA!”

La salvezza della matricola Villafranca del mister, il dr Alberto Facci, passerà, oltre che dal gruppo, anche dai gol di bomber Marco Bertoli, classe 1999, scuola Atalanta. L’ex per due stagioni del FeralpiSalò, club bresciano in cui ha conosciuto il debutto in serie C, in occasione del match contro i lombardi del Renate, sogna di fare lui il gol della salvezza del suo Villafranca: “Quest’estate” ricorda “mi è piaciuto il progetto disegnatomi dal direttore Mauro Cannoletta, l’umiltà, trovando conferma nella bontà di una piazza di cui avevo sentito parlare un gran bene. Noi dobbiamo essere, più che una squadra, un gruppo di giocatori che devono tutti remare verso la direzione giusta e condivisa”.

Esterno di sinistra o seconda punta, Bertoli ha già segnato con la maglia azulgranata dei “castellani delle sfogliatine” 7 reti che lo collocano fra i migliori bomber del durissimo girone B di serie D: “Il gol che sogno di fare, beh, è quello che vale la salvezza del Villafranca. Quello, invece, più bello, l’ho realizzato l’anno scorso in FeralpiSalò-BassanoVirtus, di sinistro e al volo”.

Oltre a giocare a calcio, Marco lavora: “Al mattino faccio l’operatore meccanico di macchine utensili e di programmazione. Il giocatore cui mi ispiro è Zlatan Ibrahimovic, l’atleta con gli scarpini attualmente più forte al mondo è Cr7 più che Messi, il piatto preferito è il pesce crudo, quello preferito di carne è la mitica fiorentina”. Bertoli ammette che il giocatore dal quale ha imparato di più è Cristiano Capone: “Ora gioca in B, a Pescara, ma, l’ex atalantino è uno che, quando ero a Zingonia, mi ha insegnato moltissimo su come ci si muove là davanti”.

Bomber Bertoli preferisce Instagram a Facebook, le ragazze sia brune che bionde, ma un po’ in carne, al naturale, che non siano rifatte o eccessivamente ritoccate: “Preferisco il mare al lago e alla montagna, essere apprezzato in campo per la velocità più che per la resistenza. Non mi piacciono le ragazze che prendono l’iniziativa, quelle cacciatrici, ma quelle che possono diventare mia preda, alla pari dei difensori e delle difese avversarie che sfido ogni domenica. Un mister, secondo me, nel complesso di un successo domenicale, può contare da uno a dieci, sette. Dovessi non presenziare alle ultime gare per mille motivi, invierei un sms ai miei compagni, in cui li ringrazierei sempre per l’apporto, per la grande unione, e li spronerei a non mollare mai, a crederci sempre e fino all’ultimo secondo dell’ultima gara di campionato. Ma, io ci sarò sempre, e deciderò io, con il mio sinistro, la salvezza del Villafranca. Parola di Marco Bertoli!”.

E domenica bomber Bertoli ha trascinato i blaugrana al netto successo ad Olginate sbloccando la gara poco prima del quarto d'ora di gioco con una forte conclusione da dentro l'area, poi nella ripresa, dopo il raddoppio di testa di Faye Pape, nei minuti di recupero Bertoli ha triplicato con uno splendido gol depositando la palla in rete dopo un'irresistibile slalom in area. Sabato si giocherà l'atteso derby a Villafranca fra il blaugrana del presidente Mirko Cordioli e il Legnago Salus che domenica ha battuto 1 a 0 il Seregno, una partita che sicuramente richiamerà l'attenzione di molti tifosi della nostra provincia.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(529)