ULTIMA - 19/1/19 - SGREVA (BORGOPRIMOMAGGIO): "ORA NON POSSIAMO PIU' SBAGLIARE"

Il Borgoprimomaggio di mister Tiziano Salvagno domenica scorsa è tornato a vincere (1 a 0 a San Massimo con gol di Nicolas Torni) dopo che nelle ultime 8 partite, dopo gli ultimi due 2 pareggi a reti inviolate, aveva incassato 6 sconfitte consecutive precipitando in classifica dal 1° al 10° posto. Il direttore generale Enrico Sgreva, che domani
...[leggi]

ULTIM'ORA

5/12/18
MISTER SACCHETTO: "L'ESONERO? SBAGLIATO IL MOMENTO!"

Non l'ha presa male più di tanto, probabilmente, perché, pensiamo noi, forse, un pochino se l'aspettava. Anche se le brutte notizie, che solitamente arrivano a chili e quelle buone a grammi, nessuno le attende mai. Mister Stefano Sacchetto dopo la batosta (4 a 0) subita a Montecchia di Crosara, da parte dell'SSD ValdalponeRoncà, ai danni dell'Isola Rizza che lui allenava da un paio di stagioni, ha causato - a detta dei dirigenti isolarizzani - il suo esonero.

Al suo posto, da una decina di giorni, siede sulla panchina biancazzurra Andrea Corrent, ex trainer e giocatore dell'Albaronco. Il quale - ndr - ha pareggiato 0 a 0 a Isola Rizza contro il ValtramignaCazzano e stravinto il recupero infrasettimanale a Zevio, per 1 a 5, o 5 a 1, visto che si era concordato di giocare a campi invertiti perché gli impianti sportivi di Isola Rizza non sono dotati di illuminazione. "Amarezza, sì, tanta" riprende il tecnico esonerato Sacchetto "soprattutto per il momento in cui è arrivata la decisione a mio danno: sono solo sconcertato per questo fattore. E' questo il motivo che più mi rosica, non altro, perché nel calcio ci sta tutto, e non sono io il padrone del vapore, e la prima vittima dei miei colleghi".
 
Non affiora alcuna polemica nell'ex coach del Casaleone: "Avranno avuto i loro pur validi motivi i dirigenti a sollervarmi dall'incarico; la motivazione che mi è stata presentata però è troppo riduttiva, nemmeno la prendo in considerazione, non mi accontento di quanto mi è stato motivato. Ma, sono costretto, come loro tesserato, ad accettarla. Hanno messo fuori "rosa" anche la punta classe 1987 Giacomo Bissoli, si vede che hanno fatto delle scelte. So che Massimo Mantovani ed ora Joseph El Qoriqi si allenano in riva al Piganzo, sarebbero due ottimi optional per lo scacchiere isolarizzano".

Quindi, adesso mister che cosa farà alla domenica?
"Eccomi, qua, a fare lo spettatore, in primis, della realtà calcistica del mio paese, l'Atletico Città di Cerea. Mi sarebbe piaciuto esserci nel derby tra il "Piccolo Toro" e l'Isola Rizza, ma non da spettatore. Ma, va bene così, c'è di peggio nella vita!" Derby poi vinto 1 a 0 dalla squadra di Cerea allenata da mister Simone Marocchio (alla sua 7^ vittoria consecutiva su 7 partite sulla panca granata).

Dove può arrivare la tua ex squadra?
"Se arriva una signora punta, molto e molto distante, direi anche allo scudetto: è il diadema che mancava a questa bella corona di giocatori, io l'aspettavo da due stagioni. Altrimenti, può fare un campionato da play off, con il Cerea protagonista. Le altre damigelle d'onore sono il quadrato Montorio, la bella Audace - che non ho fatto in tempo a vedere, ma Castelli e Menini sono giocatori davvero importanti! -, non il Casaleone di questo momento, a meno che non si rinforzi in questo mercato di riparazione. I "leoni giallo e blù della Bassa" non hanno ricambi, per quello che vanno in altalena. Ci vogliono 3-4 pedine per vederli concorrere seriamente per un posto al sole".
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1487)