ULTIMA - 18/2/19 - GRANDE GESTO DI FAIR PLAY DEL SAVAL MADDALENA

Grande gesto di fair play, che difficilmente si vede nei campi di calcio dilettantistici, quello accaduto ieri prima della gara fra la capolista Pieve San Floriano e il Saval Maddalena del presidente Flavio Massaro, squadra in piena lotta per una poltrona play-off nel girone A di Terza categoria. I biancazzurri locali avevano in distinta ben tre giocatori
...[leggi]

ULTIM'ORA

13/12/18
IL LEGNAGO BATTE IL DARFO BOARIO (2-0) E RISALE IN CLASSIFICA

I BIANCAZZURRI AGGANCIANO AMBROSIANA E SCANZOROSCIATE A 13 PUNTI IN ZONA PLAY OUT

Mister Andrea Pagan voleva ritrovare tre punti dopo la sconfitta nel derby di villafranca. E vittoria è stata. Formazione un po’ rivoluzionata. Debutta in biancazzurro il difensore centrale  Pasquale Porcaro, classe 1988  con un curriculum importante in serie D (Jesolo, Aversa , Sicula Leonzio e Messina) e in serie C con Potenza, Gela, Avellino, Melfi e Rende con 251 presenze e 11 gol. Kouame è sulla fascia, Sandrini a centrocampo, Congiu subito in campo. In panchina con Colella ci sono Gaba, Orchi, Dabo, Bruni, Gulinatti, Taylor, Ibe e Peinado.

Il Legnago al 6' passa. Mattia Sandrini recupera una palla respinta dalla difesa neroverde anticipa Spampatti e chiude l’azione con uno spettacolare pallonetto che  batte il portiere ospite Enrico Romeda, classe 1999. Poco dopo Diego Vita scatta in profondità, ha sul piede la palla del 2 a 0, ma il portiere riesce a deviare in angolo. Al 20’ ottimo traversone in area di Kouame, Riccardo Cocuzza spreca con una ciabattata di sinistro che non inquadra la porta. Il Darfo cerca il gol con un colpo di testa di Concina fuori bersaglio. Al 28’ bagarre in area biancazzurra, Cuoco in uscita blocca il pallone a terra. Poco dopo brillante spunto di Vita con tiro deviato da un difensore che sfiora l’autogol, ma il pallone finisce in angolo. Al 31’ debole conclusione di Cocuzza sugli sviluppi di un corner.

Nella ripresa Cuoco è decisivo su tiro di Rachele. Poi una bel colpo di testa di Vita che il portiere para. Al 22’ palla nella porta del Legnago, ma azione annullata per fuorigioco su segnalazione dell’assistente. Al 26’ ancora al tiro Vita, respinge il portiere. Poco dopo Vita cade in area senza esito. Al 23’ gran diagonale assist di Di Dionisio che innesca Vita che conclude fuori. Il gol è rinviato di poco: sugli sviluppi di un cross di Vita, Marin, il migliore del Legnago, realizza il gol della tranquillità fra i grandi festeggiamenti in campo e sugli spalti. Al 43’ rigore al Darfo Boario per un fallo di mano di Di Dionisio, batte forte ma a lato il numero 15 Alberto Forlani. Poi gran slalom di Ibe che sfiora il terzo gol, impedito dal portiere. 5 minuti di recupero non cambiano il risultato, il Legnago vince, saluta i tifosi e riceve applausi, mentre la cabina di regia fa suonare l’inno. La classifica è migliorata e in zona play out il Legnago aggancia l’Ambrosiana e lo Scanzarosciate. Non c’è tempo di esaltarsi troppo, giovedì ripresa degli allenamenti per la trasferta di domenica con la Caronnese, squadra d’alta classifica.
 
Grandi sorrisi in casa del Legnago, l’allenatore Andrea Pagan dichiara: “Una vittoria che ci voleva dopo la prestazione di Villafranca inferiore alle aspettative. La vittoria poteva assumere dimensioni più ampie e i cambi sono stati fondamentali. Pensiamo subito alla prossima trasferta.” Il presidente Venturato: “Una vittoria importante, in una gara giocata per vincere.” Il vice presidente Claudio Berlini: "Carattere e grande volontà di voler vincere, bravi a tutti.” Mario Pretto, d.g. del Legnago dice: ”Una vittoria importante ma non culliamoci sugli allori e pensiamo ora alla Caronnese.” Andrea Quaresmini , mistrer Darfo afferma: "Una sconfitta che fa male contro una diretta concorrente alla salvezza che ha meritato di vincere".

Legnago Salus (4-3-3): Cuoco, Di Dionisio, De Gregorio, Marin (44’st Ibe), Porcaro, Parrino, Kouame (20’st Gulinatti), Sandrini (19’st  Dabo), Cocuzza (26’st Peinado), Vita, Congiu (11’st Bruni). All. Pagan
Darfo Boario (4-3-3): Romeda, Fattori (20’st Baccanelli), Mondini, Dadson, Monteleone, Concina, Quaggiotto (11’st Forlani), Rachele, Spampatti, Vaglio (32’st Lauricella), Peli. All. Quaresmini.
Arbitro: Molinaroli di Piacenza
Reti: 6 pt Sandrini, 35 st Marin
Note: Ammoniti Cocuzza e Di Dionisio. Angoli7-5 recuperi 1’ e 5

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(331)