ULTIMA - 24/3/19 - OGGI LA VIRTUS VERONA OSPITA IL RIMINI. FRESCO VUOLE I 3 PUNTI

La Virtus Verona è carica, pronta per affrontare il Rimini nello scontro diretto in programma oggi pomeriggio alle ore 16.30 al "Gavagnin-Nocini" in Borgo Venezia. Queste le parole dell'allenatore rossoblu Luigi Fresco rilasciate ieri alla vigilia del match: "E' una partita molto importante, tanto per noi quanto per il Rimini. Loro
...[leggi]

ULTIM'ORA

20/12/18
IL GIRONE "A" DI PROMOZIONE VISTO DA MISTER NARDELLA

Quest’anno, dopo tanta gavetta nelle serie minori e nel settore giovanile, mi sono ritrovato quasi per caso a lavorare per il Castelbaldomasi in Promozione, nello staff tecnico di mister Luca Albieri, con un compito in particolare, che è quello di osservare le squadre avversarie. Questo mi ha portato a girovagare per i vari campi a macinare chilometri di passione per studiare le varie squadre. Facendo un bilancio di questa prima parte devo dire che è un campionato molto bello, equilibrato, soprattutto nella parte bassa della classifica, dove nel giro di quattro punti si concentrano ben undici formazioni.

A livello tattico ci sono allenatori molto preparati e poco spazio all’improvvisazione, con il modulo 4-3-3 che la fa da padrone, con la variante del 4-3-1-2 per chi ha un trequartista di valore, e ce ne sono con il 4-4-2 che comunque non passa di moda ed è abbastanza attuato. A livello tecnico in campo ci sono calciatori i cui curriculum parlano da soli, gente che viene da categorie superiori abituati ad un certo lavoro e in grado di offrire prestazioni di livello. A questi si aggiungono i giovani che la federazione impone di schierare in campo, e tra questi ci sono dei piccoli talenti che potrebbero tentare il salto di categoria. A tal proposito apro una parentesi, perché l’obbligo fa si che questi giovani scendano in campo, ma è importante che poi quando non sono in età non si perdano, perché se uno è forte, a diciotto anni può fare qualunque categoria, quindi non dovrebbe essere imposto il vincolo, ma una scelta delle società di dare spazio a questi ragazzi di credere in loro con un orizzonte temporale che va al di la dell’obbligo stesso.

La classifica al termine del girone d’andata è molto veritiera, il Castelbaldo merita la prima posizione, basta guardare i numeri che parlano di miglior attacco, miglior difesa ma soprattutto della buona qualità di gioco espresso. L’Albaronco è un'altra squadra di alto livello, rinforzatasi nel mercato di dicembre e penso che sarà lotta fino alla fine tra queste due compagini. La Seraticense, un'altra buona formazione, sicuramente lotterà per recuperare le posizioni perdute, ma mi sembra avere qualcosina in meno rispetto alle prime due. Dietro invece troviamo due belle realtà, il Cologna e la Virtus, due formazioni che giocano un buon calcio propositivo con tanti giovani, specialmente la Virtus, che però subisce un po’ troppi gol. In crescita un'altra squadra imbottita di giovani, il Revereel, difficile da affrontare proprio per la vivacità della squadra vicentina, e dietro l'Aurora Cavalponica che sinceramente mi aspettavo un po’ più avanti per qualità della rosa, esperienza, e anche gioco espresso. Poi dall’Oppeano al Chiampo sarà una lotta punto a punto per evitare la retrocessione, squadre raccolte in pochi punti, che vanno in campo con la consapevolezza di strappare punti utili alla causa e non sarà facile affrontarle nel girone di ritorno, anzi saranno proprio le sfide con queste squadre a decidere anche la lotta al vertice, perché d’ora in poi ogni punto è prezioso e nessuno vorrà lasciarne sul campo.
 
Ho parlato dei giovani e chiudo con una personale selezione dei fuoriquota, ne ho preso uno per squadra scelti tra quelli che ho avuto modo di osservare, per formare una sorta di squadra. C’è tanto talento qui, ma tra quelli non citati, ce ne sono altri altrettanto validi; io ho provato a metter giù una squadra che in base ai ruoli si schiererebbe così:
 
Biasi (Mozzecane), Strapparava (Oppeano), Acerra (Chiampo), Pasin (Albaronco), Borin (Cologna), Baietta (Alba B. Roma), Lombardo (Castelbaldo), Forgia (Virtus), Mussola (Cadidavid), Montemezzo (Seraticense), Moro (Cavalponica). Polato (Povegliano), Franchi (Castelnuovosandrà), Varnavà (Badia), Chiper (Nogara), Sacconi (Revereel).

Colgo l’occasione per fare a tutti i migliori auguri di Buon Natale e Buone Feste e arrivederci al girone di ritorno che si preannuncia più accattivante che mai.
 
Crescenzo Nardella per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1170)