ULTIMA - 20/5/19 - ANDATA PLAY-OUT DI SERIE C: LA VIRTUS VERONA BATTE IL RIMINI (1-0)

Buona la prima per la Virtus Verona di mister Gigi Fresco oggi al "Gavagnin-Nocini" contro i biancorossi del Rimini di mister Petrone. I rossoblu si sono imposti 1 a 0 ed ora sono i veronesi a contare sul doppio risultato nel match di ritorno a Rimini dove potranno vincere o pareggiare per rimanere in serie C anche nella prossima stagione.
...[leggi]

ULTIM'ORA

22/12/18
LA "SCARPA D'ORO" ODARO: "AL GIPS SALIZZOLE MI SENTO A CASA!"

Ieri sera la nostra redazione ha raggiunto, a sorpresa, a Salizzole il Gruppo Sportivo Ricreativo Crosare, dove si stava celebrando la festa di Natale per le più piccole leve rosso e blu (un'80na gli atleti), per consegnare la prestigiosa "scarpa d'oro 2017-18" a Osa Aimuanwosa (che significa: le vie del Signore) Odaro, cannoniere più prolifico nella scorsa stagione dall'Eccellenza alla Seconda categoria veronese in virtù dei suoi 27 bersagli centrati con la maglia del Gips Salizzole del presidente Nello Migliorini.
 
E' stato bello, al momento della premiazione, avvenuta apposta davanti ai ragazzini del 2009 da lui allenati, aver scorto due lagrimoni che hanno solcato le gote dell'avanti nigeriano (è nato a Benin City, ed è arrivato in Italia a soli 4 anni), classe 1992, ex Amatori Nogara, pupillo incontrastato dell'allora preside-presidente dei "cosacchi bianco-rossi del Tartaro", Claudio Bertelli, ed oggi come oggi allenato dal figlio Andrea. "Al Gips" ha commentato lontano dal palco il premiato "sono due stagioni che mi trovo bene, come fossi a casa mia. Qui ho potuto crescere professionalmente e tra me e i dirigenti, i tifosi e il paese si è creato un ottimo feeling".
 
Passando dal personale al commento calcistico, Odaro ha parlato dell'obiettivo del club capitanato dal più alto scranno da Leonello Migliorini: "Cerchiamo di stare il più in alto possibile, per poi giocarsela con le papabili al titolo. Dobbiamo migliorarci come squadra e come ambizioni. Di certo non ci poniamo limiti perché a dicembre il gruppo si è ulteriormente rafforzato, oltre ad aver acquisito elementi con più esperienza. Il miglior calcio l'ha messo in mostra il Casteldazzano, gruppo compatto dalle idee chiare e molto deciso; è stato quello che è riuscito a metterci sotto. L'Albaredo? Si è svegliato un pochino tardi ma è in piena corsa-scudetto. In piena corsa, anche quest'anno, per il titolo di cannoniere del combattuto girone "D" di 2^ categoria ed anche per la "scarpa d'oro 2018-19": "Ora, al comando ci sono Michele Adami dell'Atletico Vigasio e Pier Luigi Dal Bosco dell'Albaredo con 14 gol, tallonati a 13 da Alessandro Pasotto della Scaligera, poi ci sono io che fino ad ora l'ho cacciata dentro 10 volte (ndr)".
 
Con il presidente Leonello Migliorini e con il "deus ex machina" del fubal salizzolese abbiamo cercato di fare il punto sui rosso e blu, al termine del girone di andata: "Bilancio" dice il massimo dirigente "complessivamente buono. Noi puntiamo a non perdere di vista chi è al comando e rientriamo nel ring delle prime 5-6 che si candidano a un posto al sole dopo la favorita Scaligera. Mi riferisco ad Albaredo, Atletico Vigasio, Casteldazzano e Bevilacqua, oltre a noi, è beninteso".
 
Soddisfazione, per quanto di buono finora ha fatto vedere il Gips Salizzole, espressa anche dal primo cittadino Mirco Corrà: "Grazie alla Prima squadra, ma anche al Settore Giovanile. Noi, come Amministrazione, abbiamo puntato al rinnovamento ed al miglioramento degli impianti sportivi e siamo stati ripagati ampiamente dagli atleti che corrono per la scuderia Salizzole". Benedizione da parte di don Massimiliano, mentre l'Assessore alle Politiche Sociali e dello Sport del Comune di Concamarise Marangoni si è detto soddisfatto dell'accordo trovato tra i due Comuni attigui: "Proprio per far completare i lavori di abbellimento del campo di Salizzole, noi abbiamo concesso di usufruire del nostro "Roberto Bortolotto"".
 
Anche per il geometra Angelo "Ciampi" Campi bilancio positivo al termine delle 15 giornate: "Disponiamo di un buon gruppo, che sa essere squadra. Alla vigilia, avremmo di buon grado sottoscritto questo lusinghiero 3° posto a 30 punti "ex aequo" con il Casteldazzano, a -4 soltanto dalla capolista scaligera e a -2 dalla sua diretta inseguitrice l'Albaredo, al termine del primo round di gare della stagione in corso. Nel ritorno, pensiamo di poter dire la nostra perchè non siamo inferiori a nessuno, dopo averle incontrate tutte. Per me, il titolo lo può solo perdere la Scaligera, mentre Casteldazzano, Albaredo, Gips Salizzole, Atletico Vigasio e il rilanciato GSP Vigo 1944 lotteranno per i 4 posti dei play off".
 
Ha presentato la serata conviviale, arricchita dalla proiezione di un film che ha messo in bella vetrina tutte le giovani leve rosso e blu durante l'anno solare 2018, il Responsabile del Settore Giovanile rossoblu Marco Pizzoli, affiancato da Delia Brognara. Hanno sfilato gradualmente la Scuola Calcio 2011-12 curata da Alberto Bissoli e da Alex De Mori (entrambi centrocampisti del Gips di mister Andrea Bertelli), i Primi Calci seguiti da Michele Brognara, i Pulcini 2009 di Aimuan Odaro e Michele Brognara, e gli Esordienti 2007-08 di Natalino Berardo (Resp. Settore Tecnico del Settore Giovanile, nonché padre del portiere della Prima squadra dello stesso Gips Salizzole, Ermanno, classe 1983 ex Concamarise), coadiuvato dalla "new entry" Rossella Marini.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(882)