ULTIMA - 19/1/19 - LA "ZONA CESARINI" ANCORA FATALE ALLA VIRTUS VERONA

Ancora una volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale dell'incontro. A decidere la sfida a favore del Monza è stata una rete di Palazzi all'83° minuto. Buono l'avvio di gara dei rossoblu veronesi che dopo una decina di minuti colpiscono la traversa con una bella conclusione di Paolo Grbac. I brianzoli
...[leggi]

ULTIM'ORA

27/12/18
ALFREDO MILELLA (VIRTUS) SPERA IN UN 2019 MIGLIORE

“Non vedo l’ora di rientrare per dare il mio contributo e tonare a divertimi giocando a calcio”. Sono queste le prime parole di Alfredo Milella, attaccante classe 1999 della Polisportiva Virtus che qualche giorno fa ha subito un’operazione al ginocchio sinistro in seguito alla rottura del legamento crociato anteriore.

Il centravanti virtussino, che aveva già dovuto sopportare i dolori e le difficoltà di una prima rottura nel dicembre dello scorso anno, anche oggi non si è lasciato demotivare e ha deciso di sottoporsi all’intervento di ricostruzione per poter tornare a calcare i palcoscenici calcistici. “L’operazione è andata bene. Adesso seguirà un periodo di riabilitazione di 6 mesi. Punto ad essere in gran forma per la prossima stagione” spiega la giovane punta di fede interista.

Millela, che segue tutte le partite dei compagni della Virtus con grande passione, ci rivela la sua opinione sul torneo di Promozione: “E’ un campionato molto equilibrato dove tutte le partite sono complicate. Non ci sono squadre materasso e anche le ultime in classifica ti danno del filo da torcere. In ogni caso credo che la vincitrice del campionato sarà il Castelbaldo Masi. La sorpresa, invece, potremmo essere proprio noi concludendo il torneo nei play-off”.

“La forza dell’ambiente virtussino”, prosegue il giovane bomber e grande estimatore di Ibrahimovic, “è quella di essere un gruppo coeso e compatto. La squadra è formata da un bel mix di giocatori giovani ed esperti; la società è sempre attenta alle esigenze di tutta la rosa e il mister Alberto Baù, oltre ad essere un grande allenatore, è anche una persona molto empatica che dà a tutti la possibilità di giocarsi le proprie chances”.

Quali sono le tue speranze per il prossimo anno?
“Spero che il 2019 sia un anno migliore del 2018 – risponde Milella con grande positività. Dopo due operazioni ai legamenti avevo pensato di prendere una lunga pausa da questo sport. Poi, dopo lo sconforto iniziale, ho deciso di voler tornare in campo a divertirmi e togliermi tante soddisfazioni. All’inizio non sarà facile, ma ho la giusta convinzione per poter superare le difficoltà del rientro.”

Sebastiano Perbellini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(561)