ULTIMA - 19/1/19 - SGREVA (BORGOPRIMOMAGGIO): "ORA NON POSSIAMO PIU' SBAGLIARE"

Il Borgoprimomaggio di mister Tiziano Salvagno domenica scorsa è tornato a vincere (1 a 0 a San Massimo con gol di Nicolas Torni) dopo che nelle ultime 8 partite, dopo gli ultimi due 2 pareggi a reti inviolate, aveva incassato 6 sconfitte consecutive precipitando in classifica dal 1° al 10° posto. Il direttore generale Enrico Sgreva, che domani
...[leggi]

ULTIM'ORA

3/1/19
MONTORIO E ATLETICO CEREA, LE REGINE DELLA PRIMA "B"

Montorio ed Atletico Cerea, con le loro grandi qualità ed un reparto offensivo di prima grandezza, al termine del girone d’andata si sono confermate le regine d’Inverno del girone B di Prima categoria. Sono ben 31 i punti raccolti in 15 gare disputate da queste due agguerrite concorrenti al titolo di maggio.

Il Montorio, guidato da mister Marco Burato, arrivato quest’anno nella compagine guidata dal presidente Lorenzo Peroni dalla Pro San Bonifacio, ha ottenuto 9 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte. Sono invece 10 le vittorie dell’Atletico Cerea del presidente Luca Bronzato, rivitalizzato da mister Simone Marocchio, che dal suo arrivo sulla panca granata ha ottenuto 9 vittorie in altrettante gare.

Concretezza e grande cuore sono le carte vincenti di queste due squadre ben strutturate nelle zone nevralgiche del campo. Entrambe hanno una rosa affiatata e compatta che in campionato stanno facendo la differenza. Anche se bisogna dire che il girone B si presenta ancora una volta molto combattuto ed incerto. A soli due punti inseguono Valdalponeroncà e Pro San Bonifacio, a 28 c'è l'Audace calcio e a 26 punti il Casaleone, tutte ancora in gioco per il titolo.

Afferma mister Simone Marocchio che ha preso in mano la squadra, conquistando nove vittorie di fila, dopo la sconfitta alla 6^ giornata per 3 a 0 col Montorio che è costata la panchina a Luis Gustavo Passera: "Sono contento di essere arrivato in corsa a far parte di questa bella ed organizzata società. Qui si consuma il calcio che piace al sottoscritto e ci sono tutti gli ingredienti per fare molto bene. Partendo dalla dirigenza fino ad arrivare a coloro che prestano il loro servizio volontariamente dando una mano alla prima squadra. Il girone di ritorno sono certo sarà incandescente, dovremo andare in campo lucidi e determinati per inseguire la vittoria finale". E domenica subito test durissimo al "Pelaloca" contro il ValdalponeRoncà che sogna il sorpasso.

Si respira la stessa aria al Montorio del presidente Lorenzo Peroni e del diesse Stefano Menini. Unità d’intenti e voglia di arrivare lontano, stanno infiammando il torneo in Prima categoria del sodalizio nato nel 2006. "Siamo una squadra che gioca a memoria con tanti giocatori che si conoscono da tempo - sottolinea il capitano e attaccante di razza classe 1984, Alessandro Caputi -. Ci piace sorprendere i nostri avversari imponendo il nostro gioco fin dalle prime battute di ogni partita. Ora ci aspetta un ritorno ancora più combattuto e duro. Dobbiamo resettare tutto, stringere i denti, rimboccarci le maniche e cercare di correre più degli altri. Domenica subito la gara casalinga contro l’Isola Rizza, avversario tosto e difficile da battere. Noi c’è la metteremo tutta, come al solito".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(661)