ULTIMA - 21/5/19 - MARCOLINI SCARPA D'ORO, PASSARIELLO SUPER-BOMBER DI TERZA

Si sono chiusi tutti i campionati dilettantistici della nostra provincia dall’Eccellenza alla 3^ categoria che hanno laureato i nuovi capo-cannonieri dei vari gironi e la nuova scarpa d’oro 2018-19, queste tutte le classifiche finali. In Eccellenza, dove si sono giocate 32 partite, chiudono appaiati in vetta a 16 reti Mariano Mangieri del Pozzonovo ed
...[leggi]

ULTIM'ORA

5/1/19
CAPITAN MIRKO DORIZZI (GARDA) SI ASPETTA UN 2019 SCOPPIETTANTE

Cresciuto nel settore giovanile rossoblu, il capitano classe 1989 Mirko Dorizzi è da tanti anni è la vera anima del sodalizio guidato dal patron presidente Vittorino Zampini. Al suo primo anno in Eccellenza l’A.C. Garda sta dimostrando di saperci fare lottando senza risparmio per l’ambito traguardo della salvezza. Mirko è contento e ci dice: "Ci siamo rilassati grazie alla giornata in montagna offerta dalla società. Ci siamo divertiti a sciare sulle nevi del valico di Pampeago tra la selva di Ega e la Cima di Valsorda ai confini tra le province di Trento e Bolzano. Un modo per cimentare ancora di più il nostro gruppo e il grande feeling con dirigenza e staff tecnico. Ma ora, dopo l’amichevole disputata domenica scorsa sul terreno di casa contro l’Ambrosiana e persa 3 a 1, siamo prontissimi per la ripresa del campionato. Ci aspetta una seconda parte di stagione ardua e difficile. Dobbiamo continuare a mettere punti in cascina che ci servono per raggiungere una tranquilla salvezza".

Si è mossa sul mercato solo dove c’era bisogno, la compagine guidata da mister Paolo Corghi. Sono arrivati Tommaso Ceretta, classe 1999 dall'Ambrosiana e la forte punta classe 1992 Santhos Corazza dal Sona. Hanno salutato il gruppo i giocatori Da Costa, passato al Valdadige, Mattia Scala andato alla Montebaldina e il centrocampista classe 1999 ex Abano Lorenzo Seno che si è svincolato. Domani alle ore 14.30 il Garda riprenderà la marcia in campionato e nella prima giornata di ritorno andrà in terra padovana a far visita all’Abano.

I neroverdi termali sono terz'ultimi del girone A di Eccellenza con 16 punti e sognano l'aggancio ai veronesi. Una sfida da tripla e molto importante in chiave salvezza. "L’Abano è una squadra che come noi è in piena lotta salvezza. Ha solo tre punti meno di noi e quindi sono certo che domani da loro sarà un aspra battaglia. Noi dobbiamo scendere in campo concentrati e lucidissimi, sferrando i nostri colpi in attacco concretizzando le nostre belle giocate. Sono molto fiducioso, la squadra è coesa ed il gruppo è solido e determinato. Vogliamo ottenere i tre punti contro una nostra diretta rivale per la permanenza in Eccellenza, l'importante è non perdere".

L’A.C. Garda ha girato a 19 punti dopo le 16 partite giocate, con 4 vittorie, 7 pareggi e 5 sconfitte. Per ora è fuori dalla zona calda ma il campionato di Eccellenza reclama continuità di risultati. "Siamo una squadra che gioca un calcio palla a terra e che ha grande corsa - continua il capitano -. Da anni portiamo avanti la politica legata a promuovere i giovani del nostro territorio con innesti validi e mirati provenienti dal nostro settore giovanile. Stiamo facendo bene anche quest’anno al nostro primo anno in Eccellenza dove vogliamo rimanerci il più a lungo possibile".

Guardando l'alta classifica Mirko dice: "Caldiero e Vigasio sono due grandi squadre allenate da due tecnici bravissimi come Soave e Colantoni. Noi le abbiamo affrontate entrambe e mi sono piaciute. Due squadre che davvero possono lottare fino in fondo per vincere il nostro girone. Non scherza neppure la capolista padovana Arcella che pratica un calcio agguerrito e velocissimo. Da non sottovalutare Valbrenta e Valgatara ben schierate in campo e in lotta per i play-off. Ma attenzione, nel ritorno potrebbero esserci altre sorprese. Il campionato è imprevedibile e combattuto e i risultati non sono mai scontati ogni domenica".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(722)