ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

ULTIM'ORA

10/1/19
CONTINUA IL SOGNO AMERICANO DI EVELJN FRIGOTTO

Possiamo continuare a vivere i nostri sogni solamente grazie alla forza di volontà, ed è quella che sta continuando a dimostrare in terra americana Eveljn Frigotto, ex portiere della Pro San Bonifacio che, più di un anno fa, lasciò la sua Montecchia di Crosara per andare a studiare e giocare negli “States” dopo aver ricevuto una borsa di studio dal Lindsey Wilson College.

“Il mio percorso è stato segnato da una graduale crescita: quando sono arrivata nella scorsa stagione non ero mentalmente pronta e ci sono voluti diversi mesi per ambientarmi, per imparare la lingua e per comprendere i metodi di lavoro della mia nuova squadra. In questa seconda stagione – prosegue la giovane di Montecchia – le cose sono state più “semplici” sotto diversi aspetti e ho potuto concentrami maggiormente sul lavoro calcistico”.

A livello di squadra che risultati avete ottenuto? “La stagione agonistica appena conclusasi (il campionato va da agosto a dicembre) ci ha visto trionfare nella “Conferenza del Kentucky” ed entrare nella “top ten” del ranking nazionale. Nei mesi a venire ci alleneremo in preparazione di alcuni tornei e del prossimo campionato” risponde la numero uno del college vincitore di ben quattro “National Champions”.

Il sogno americano, nell’università dove la ventunenne veronese studia scienze motorie, si sta rivelando un’esperienza di vita importante. “I benefici che sto ottenendo sono molteplici. In poco tempo sono cambiata molto: allenandomi tutti i giorni sia fisicamente sia mentalmente sono più forte e solida; inoltre, questo viaggio negli U.S.A. si sta rivelando una vera palestra di vita”.

“Gli obiettivi per questo 2019”, prosegue Eveljn, “sono continuare a migliorare e crescere riuscendo a trasformare le cadute in insegnamenti positivi. Durante l’estate, poi, se ce ne sarà l’occasione mi piacere poter fare uno “stage” qui in America con una squadra professionista”.

Per la Frigotto, il cui sogno è diventare una calciatrice della massima serie americana, salutandoci ci racconta cosa gli manca dell’Italia: “Famiglia e cibo sono le due cose di cui ho più nostalgia. A Montecchia ero abituata alle verdure dell’orto di casa, qui, invece, il cibo è insapore”.

Sebastiano Perbellini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(916)