ULTIMA - 21/2/19 - 1^ EDIZIONE DELLA VIAREGGIO WOMEN'S CUP, ECCO LE 8 SQUADRE

Bologna, Fiorentina, Florentia, Genoa, Inter, Juventus, Sassuolo e Spezia sono le otto formazioni femminili che dal 18 al 26 marzo prossimo daranno vita alla prima edizione della Viareggio Women’s Cup, organizzata dal Cgc Viareggio: la manifestazione, come il torneo maschile, è riservata alle formazioni Primavera. Il torneo femminile sarà articolato in due
...[leggi]

ULTIM'ORA

14/1/19
LA VIRTUS BERGAMO RIMONTA IL LEGNAGO (2-1)

TRASFERTA BERGAMASCA SENZA PUNTI PER UN BUON LEGNAGO. DOMENICA DERBY SALVEZZA CONTRO L’AMBROSIANA

Il Legnago torna ad Alzano per la terza volta, da quando è tornato in serie D (nove anni fa), e dopo due pareggi per 1 a 1, torna a casa dalla trasferta bergamasca (320 chilometri fra andata e ritorno) senza punti. Il Legnago di mister Andrea Pagan era passato in vantaggio dopo cinque minuti del secondo tempo con Peinado ma subisce la rimonta locale concretizzata dalle reti di Haoufadi e di Monni a cinque minuti dal termine. La Virtus Bergamo, sorta nell’estate del 2015 dalla fusione delle società Alzano Cene 1909 e Aurora Seriate, una settimana fa era riuscita nell’impresa di pareggiare (1 a 1) in casa del Mantova.

Il Legnago ha giocato una partita di buon livello, per l'impegno profuso, e dopo il vantaggio aveva illuso di riuscire a fare un colpaccio per migliorare la propria classifica. Invece la squadra di casa ha innescato la quarta mettendo la freccia. L’allenatore biancazzurro Andrea Pagan, rispetto alla formazione che aveva battuto lo Scanzorosciate, ha schierato Orchi al posto di Dabo, Marin e Porcaro, che avevano scontato il turno di squalifica. Sandrini sulla fascia destra, prima punta Peinado supportato da Cocuzza e Bruni. Il centrocampo biancazzurro era controllato da Marin, Sandrini e Gulinatti.

Subito un corner per i biancazzurri battuto da Cocuzza, Orchi devia fuori. Al 10’ Simone Monni, beniamino locale, conclude a rete, ma il suo tiro è murato, poi Riva che tira altissimo. Al 24’ bel cross da fondo campo di De Gregorio, para facile Cavalieri. Al 26’ Cocuzza cerca il gol personale senza servire Peinado che si era smarcato bene alla sua sinistra. Al 39’ azione Cocuzza-Sandrini-Peinado, che viene però anticipato. Si chiude il primo tempo 0 a 0 con squadre che giocano a ritmo blando.

Nella ripresa subito al tiro Calì, para facile Cuoco. Al 5’ il Legnago passa in vantaggio con azione da manuale: Cocuzza scatta in profondità e serve Bruni sulla destra che mette palla in area per l’incornata gol di Danilo Peinado. Applausi per lui della ventina di tifosi biancazzurri del calcio club Radio Scarpa presenti in tribuna. Lo svantaggio scuote la Virtus Bergamo che pareggia al 19’ con una rete di testa di Haoufadi che sfugge alla marcatura della difesa legnaghese. Al 21’ bagarre in area biancazzurra senza esito. Al 31’ ottimo salvataggio del portiere biancazzurro su Haoufadi. Un minuto dopo ancora Cuoco respinge di piede un tiro di Pozzoni. Al 39’ fallo di Di Dionisio al limite dell’area. Batte la punizione Riva e Cuoco vola per deviare in corner. Sugli sviluppi dell’angolo battuto da Riva è Monni a deviare di piede in rete per il 2 a 1 dei locali. Dopo la doppietta dell’andata a Legnago, bomber Monni realizza anche ieri il gol della vittoria dei suoi. Prima della fine un tiro di Ibe fuori. 

I risultati della 19esima giornata permettono al Legnago di rimanere in zona play out. E domenica al “Sandrini” ci sarà un sentitissimo derby contro l’Ambrosiana che sale a quota 17, un punto in più dei biancazzurri. Giovedì prossimo amichevole a Peschiera, alle ore 15, contro l’Hellas Verona. La squadra Juniores nazionale del Legnago invece continua a vincere (3 a 1 all’Este) ed è in testa alla classifica con 6 punti di vantaggio sull’Arzignano.

Ieri Andrea Pagan compiva 41 anni e in cuor suo sperava in un risultato positivo. In sala stampa dichiara: “Era importante anche un punto per continuare la serie postiva. In vantaggio con Peinado, siamo poi indietreggiati, ma dovevamo far meglio nelle ripartente. E soprattutto sul gol del 2 a 1 dovevamo evitare la punizione e il corner. Complimenti agli avversari, ma dovevamo essere più concentrati.” Così il presidente Davide Venturato: “Ho sperato di vincere, ma la pressione della Virtus Bergamo ha prevalso. Sul piano del gioco meritavamo il pareggio. Il derby di domenica con l’Ambrosiana? Tutti i derby sono difficili, speriamo di rifarci.” Così il diggì Mario Pretto: “Partita ben giocata ma le nostre due sbavature difensive sono state pagate care.” Andrea Bruniera, mister della Virtus dice: "Monni è la vostra bestia nera. Il Legnago ci ha fatto soffrire, ma alla fine siamo riusciti a vincere.”

Virtus Bergamo 1909 (4-4-2): Cavalieri, Pozzoni, Pellegrini 47’st Fratus), Marzupio, Riva,  Meregalli, Espinal, Calì (33’st Probo), Monni, Haoufadi (42’st Capitanio), Flaccadori (14’st Germani). (a  disp.: Colleoni, Bastioni, Nessi, Valceschini, Ghisleni). All. Bruniera
Legnago Salus (4-3-3): Cuoco, Orchi, De Gregorio, Marin (42’st Kouame), Porcaro, Parrino, Sandrini (21’st Di Dionisio), Gulinatti, Peinado (26’st Vita, 33’st Ibe), Cocuzza, Bruni (42’st Marchesini). (a disp. Colella, Gaba, Dabo, Taylor). All. Pagan.
Arbitro: Gian Luca Catanzaro di Catanzaro
Reti: 5’st Peinado, 19’st Haoufadi, 40’st Monni
Note: Ammoniti Meregalli, Pellegrini, Parrino. Angoli 8-4 recuperi 0  e 4

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(275)