ULTIMA - 21/2/19 - 1^ EDIZIONE DELLA VIAREGGIO WOMEN'S CUP, ECCO LE 8 SQUADRE

Bologna, Fiorentina, Florentia, Genoa, Inter, Juventus, Sassuolo e Spezia sono le otto formazioni femminili che dal 18 al 26 marzo prossimo daranno vita alla prima edizione della Viareggio Women’s Cup, organizzata dal Cgc Viareggio: la manifestazione, come il torneo maschile, è riservata alle formazioni Primavera. Il torneo femminile sarà articolato in due
...[leggi]

ULTIM'ORA

4/2/19
IL LEGNAGO SALUS AFFOSSA L’OLGINATESE (2-0)

LA SQUADRA OSPITE, IN RITIRO DA SABATO A VILLABARTOLEA, VIENE BATTUTA DA UN LEGNAGO CHE HA COLPITO BEN TRE PALI. DOMENICA TRASFERTA IN CASA DEL CISERANO CHE ALL’ANDATA HA PAREGGIATO A LEGNAGO CAUSANDO L'ESONERO DI MISTER SPINALE

Il Legnago batte con un 2 a 0, che poteva anche essere più vistoso, per i pali colpiti da Ibe, Parrino e Mantovani, la cenerentola Olginatese che era in ritiro a Villabartolomea da sabato scorso. I biancazzurri si rifanno così con gli interessi dal pareggio ottenuto all’andata ad Olginate, comune di 7.000 abitanti in provincia di Lecco, quando, in svantaggio dopo pochi secondi per un rigore realizzato da Capelluto, riuscivano a pareggiare al 93° con un’incornata di Vita. L’Olginatese in novembre ha cambiato allenatore, ad Alessio Delpiano è subentrato Simone Boldini, 64 anni, ex difensore che con il Milan ha vinto lo scudetto nel 1979, mister di Monza, Como e Tritium. Pagan rispetto alla formazione di una settimana fa inserisce Dabo sulla fascia destra a far coppia con De Gregorio, Orchi con Parrino è la coppia centrale difensiva, il centrocampo è affidato a Marin, Kuame e Mantovani. Il nigeriano Ibe è la prima punta con Peinado e Bruni sulla fasce. In panchina con Colella ci sono Gaba, Porcaro, Di Dionisio, Sandrini, Gulinatti, Marchesini, Pennacchio e Darray. In tribuna la punta Cocuzza squalificato per tre giornate e gli infortunati Vita e Taylor.

Subito il centrocampista Jacopo Mantovani batte un corner che il portiere bianconero Iali para senza difficoltà. Al 4’ Zoia in uno scontro con Dabo rimane a terra e quando rientra in campo con la testa fasciata il Legnago è già in vantaggio. Sugli sviluppi di un traversone da sinistra del difensore  Raffaele De Gregorio, il giovane Alessandro Bruni, classe 2000, trova al 7° minuto l’inzuccata vincente. La squadra biancazzurra, con un Mantovani che detta i tempi della manovra, si gasa e Kouame è artefice di uno slalom vincente, supera due avversari e anche…la linea di fondo. Al 14’ Ibe con un gran tiro colpisce l’incrocio dei pali. Al 21’ timida conclusione dell’Olginatese con un rasoterra di Tremolada. Al 27’ De Gregorio crossa in area, Peinado incorna fiaccamente. Poi un contrasto Mantovani-Compagnone. Il biancazzurro dopo le cure di Elena Zandon si riprende.

Nella ripresa bella azione Ibe- Mantovani-Ibe. Al 4’ rigore per il Legnago: Mantovani batte il corner, Parrino colpisce con un tiro di testa la traversa, Orchi riprende la palla ma è atterrato in area. Valentina Finzi, arbitro internazionale, assegna il penalty che lo stesso Orchi realizza. Il Legnago comanda il gioco e Ibe innesca Bruni, la difesa bianconera recupera. Mantovani serve Bruni e arriva un angolo. Orchi sfiora il gol con una “bicicletta” respinta dal portiere. Altri  spunti pericolosi di Kouame e Orchi, poi ospiti al tiro di testa con Tremolada fuori bersaglio. Al 48’ Pennacchio è trattenuto fallosamente da Maggioni che viene espulso per fallo da ultimo uomo. Batte la punizione Mantovani da una trentina di metri e il potente sinistro si stampa sull’incrocio dei pali. Poi la fine fra gli applausi.

Il Legnago è ora a quota 22, ad un solo punto dalla salvezza diretta. Domenica trasferta a Ciserano che nell’andata ha contestato la regolarità di una porta e il pareggio finale ha portato Pagan in riva al Bussè al posto di mister Spinale, esonerato nell'occasione. In casa del Legnago sorrisi dei dirigenti e del mister biancazzurro per l’importante vittoria che piazza i suoi ragazzi a un solo punto dalla zona salvezza. Dichiara Pagan: “Abbiamo preparato bene la partita con l’Olginatese che è stata ben interpretata dai giocatori con i quali mi complimento. La squadra ospite non ha mai mollato, ma il Legnago è stato bravo e merita un otto come collettivo e un sette sulle finalizzazioni.” Così  il presidenter Davide Venturato: ”Una bella vittoria e meritata, si poteva fare qualche altro gol, magari ce lo siamo tenuto per la trasferta di Ciserano.” Il direttore generale Mario Pretto: “Vittoria importante che poteva essere più vistosa, ma va bene così, l'importante erano i tre punti.” In casa Olginatese nessuno vuole parlare, nemmeno mister Simone Boldini. La delusione della sconfitta ha tappato la bocca a tutti.

Legnago Salus (4-3-3): Cuoco, Dabo, De Gregorio, Marin (31’st Di Dionisio), Orchi,  Parrino, Bruni (38’st Darraji), Kouame (36’st Gulinatti), Peinado (47’st Pennacchio), Mantovani, Ibe. All. Pagan
Olginatese (5-3-2): Iali, Greco, Zoia (45’st Maggioni), Ricozzi (29’st Bigotti), Fabiani, Tarasco,  Comi (37’st Nasatti), Compagnone, Cortesi (1’st Moretti), Lacchini, Tremolada. All. Boldini
Arbitro: Valentina Finzi di Foligno
Reti: 7’ pt Bruni; 4’ st Orchi (rigore)
Note: Spettatori 250 circa. Ammoniti De Gregorio,Orchi, Tarasco, Tremolada.Espulso Maggioni al 48’st per fallo da ultimo uomo.Angoli 11-4 Recuperi 3’ e 4’

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(261)