ULTIMA - 19/3/19 - VEDIAMO CHI RISCHIA I PLAY-OUT IN 2^ CATEGORIA ..

Girando i campi per assistere a dei recuperi di Seconda categoria ci siamo accorti che molte squadre non erano al corrente del nuovo regolamento di quest'anno per quanto riguarda i play out di questi campionati che dovranno decidere chi retrocederà al Campionato di Terza categoria 2018-2019. Abbiamo quindi interpellato il delegato della FIGC di Verona
...[leggi]

ULTIM'ORA

14/2/19
"CUCCOLI" CASTAGNINI (ILLASI): "SOGNIAMO I PLAY OFF!"

Bancario, classe 1982, trascorsi di trequartista anche nel San Martino-Speme, lui che è di Tregnago, passione per il calcio, "fede" juventina: da Fabio "Cuccoli" Castagnini è scoccato lo scorso luglio l'anno zero dell'A.C. Illasi del presidente e costruttore edile Renato Cengia e del prolifico bomber Luiz Henrique Herber, ex A.C. Tregnago. "Dopo anni di sofferenze, di permanenza in Seconda conquistata con grossi patemi d'animo, il presidente Cengia mi ha chiesto di poter vivere qualche stagione senza sofferenza, in cui lui finalmente può dormire (sic et simpliciter!) sonni tranquilli alla notte. Siamo ripartiti con un gruppo prima di uomini e poi di validi giocatori, e l'affiatamento è il nostro valore aggiunto".

Come mai il rallentamento dopo la corona di "regina d'inverno" meritatamente issata sul vostro capo? "Abbiamo accusato, forse, un pò di stanchezza mentale: fare la "lepre" non è facile, meglio inseguire da buoni "cacciatori": ce lo insegna l'atletica leggera e il ciclismo. Eppoi, tu sai bene, Noce, che nel ritorno si assiste sempre a un campionato totalmente dìverso, in cui, dopo l'andata, ci si conosce bene tutti ormai, e in cui i punti valgono il doppio. Non solo, ma è più facile raggiungere la salvezza che vincere il Torneo, perché tutte le squadre, contro la prima della classe, giocano la gara della vita".

Chi la spunterà, alla fine, secondo te?
"Il Caselle: ha qualcosa in più, dalla bravura di mister Giuseppe Bozzini, a un undici solido, che sa quello che vuole, completo in tutti i reparti. I giallo e blu casellini hanno un giocatore di provata esperienza in tutti i pacchetti del gioco: da Michele Rigo a Lorenzo Donella, per finire a Luca CecillI".

La squadra che sviluppa il miglior calcio?
"L'Olimpia Ponte Crencano: gode di una grandissima impostazione tattica, mister Giordano Rossi ha impartito alla squadra davvero un bel gioco. Bene anche l'Alpo Lepanto, che è comunque una matricola, una neo-promossa. Bomber Pippo Perinon è il solito marpione, la solita "volpe argentata", la quale in area ti castiga sempre puntualmente. Ma, ottimi spunti anche da Alpo Club '98, BorgoPrimomaggio e dalla Scaligera Lavagno".

Che tipo di campionato è il girone "B" di Seconda categoria?
"E' un girone molto equilibrato, dove noi siamo a 5 punti dalla prima attualmente in classifica, il Caselle, ma tra noi e la quinta corrono pochi punti, neanche una mezza dozzina, esattamente 5 punti".
 
Un'Illasi rinata anche grande all'esperienza del tregnaghese coach Beppe Castagna, tuo parente... "Beppe è mio zio: in passato aveva trionfato in Prima categoria con l'Illasi di bomber Federico Rossetto, di Albi, in cui militava anche il sottoscritto. Una società, l'A.C. Illasi, in cui non si può prescindere dai tre fratelli Baldo, vere "colonne portanti" del sodalizio biancazzurro. Oltre, ovviamente, al già citato presidente Renato Cengia".
 
Ancora 9 bracciate al traguardo finale...
 "Certo, saranno sicuramente 9 finali per riuscire, da parte nostra, ad arrivare ai play off: ma, dovremo conservare la mentalità giusta ed essere sempre molto concentrati sul obiettivo da raggiungere".

Da buon esperto di calcio quale sei, ci segnali qualche elemento interessante del vostro girone? "Io dico Manuel Gugole, centrocampista 1998 in forza al Colognola ai Colli, la punta 1995 Alberto Vailati e il compagno di reparto e della stessa scuderia Juliano Ortega, entrambi della Scaligera Sport Club Lavagno. Poi, non male è l'ex Alba Borgo Roma Leonardo Pighi, centrocampista 1993 del Borgoprimomaggio e pure bomber Pietro Bellè dell'Olimpia Ponte Crencano".

Da chi, a livello di rendimento, ti aspettavi qualcosina di più?
"Dal Borgoprimomaggio; che, comunque, con i suoi 30 punti ed ancora quasi altrettanti punti a disposizione, può ancora ambire ai play off. Una citazione particolare la rivolgo ad Alessandro Puttini, mister assieme ad Andrea Ferrari della matricola Intrepida: da quando ha preso in mano i rosso-neri di Madonna di Campagna lui, ha impresso al gruppo un bel cambio di marcia. Ma, pure il Rosegaferro di mister De Santis ha fatto vedere recentemente grandi cose contro di noi (1 a 1), dimostrando, i "rosso e blu della Pstumia", di non meritare affatto la bassa classifica. Proprio perché è un girone molto equilibrato, ancora tutto da decidere sia in testa che in coda".

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(610)