ULTIMA - 20/5/19 - ANDATA PLAY-OUT DI SERIE C: LA VIRTUS VERONA BATTE IL RIMINI (1-0)

Buona la prima per la Virtus Verona di mister Gigi Fresco oggi al "Gavagnin-Nocini" contro i biancorossi del Rimini di mister Petrone. I rossoblu si sono imposti 1 a 0 ed ora sono i veronesi a contare sul doppio risultato nel match di ritorno a Rimini dove potranno vincere o pareggiare per rimanere in serie C anche nella prossima stagione.
...[leggi]

ULTIM'ORA

26/2/19
RAULI (BADIA P.): "VITTORIA ANNUNCIATA DEL CASTELBALDOMASI!"

Per il diesse del Badia Polesine, Terenzio Rauli, classe 1962, ex Lendinarese, ex atleta anche dell'Adriese, quella del CastelbaldoMasi era, se non una vittoria (bisogna rispettare Pitagora e la superstizione dei primatisti basso-padovani!), un'egemonia annunciata, quella sì: "Lo avevo sostenuto in tempi ancora non sospetti, a metà circa ottobre, che i "castellani" avrebbero trionfato matematicamente a fine marzo. Hanno tanta qualità, che parlare di gioco è davvero relativo!"

E, il Badia Polesine, dove vuole e dove può arrivare?
"L'obbiettivo che la società ha chiesto a mister Ruggero Ricci è evitare di impantanarci nelle sabbie mobili dei play out, perché saremmo costretti a vivere un'appendice di campionato ricco di pathos. Infatti, con una classifica così corta da metà classifica in giù, non si può ancora proclamare nessuna condannata né alcuna "Cenerentola". Sono pochi i punti in cui sono racchiuse quasi metà concorrenti alla salvezza, è una situazione nettamente più ingarbugliata di un'alta classifica stradominata dal CastelbaldoMasi, e in cui resta solo da definire le playoffers, sempre che la battistrada non continui a registrare un vuoto così incolmabile sulle dirette concorrenti, siano esse l'Albaronco o la Seraticense. Ormai, lo scudetto è "cosa loro", cioè delle "tigri bianco-rosse"; a meno che non caschi il mondo!"
 
Ed ancora: "Speriamo di non vivere una sorta di spareggio della vita, quando alla 30ma giornata ci confronteremo a Badia Polesine contro quel Chiampo, il quale si è rilanciato grazie all'arrivo di mister Gianfranco Brendolan, e che ha pure castigato (4 a 2) la capolista basso-padovana, recandole il secondo dispiacere stagionale".

Qualche giovane emergente biancazzurro polesano?
"Indico due giovani del 2000: Giovanni Fantìn, già in rete, e Daniele Magosso, entrambi prelevati dall'Este di Padova. Buono, poi, un classe 1998, Canevarolo, atleta che riscatteremo a fine stagione".

Quali i giocatori avversari più forti finora incontrati?
"Abderrahim Afyf dell'Albaronco, è il più forte portiere in assoluto in Promozione. Non male anche Jussep El Qouriqi, ex Legnago Salus, esterno alto di centrocampo che noi abbiamo cercato di ingaggiare al mercato di dicembre".

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(817)