23/11/15 - IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 12^ GIORNATA

I BOYS BUTTAPEDRA SCAPPANO, IL POZZO INSIDIA IL 2° POSTO DEL GIPS, TRACIMA L’ALBAREDO, “SUSTI” GREZZAN-DIPENDENTE, IL SAN VITO AGGANCIA IL BOVOLONE

Ancora un passo più avanti viaggiano i Boys Buttapedra di mister Paolo Novali: ieri, vittoria insindacabile, di 1 a 4, nelle Valli Grandi Veronesi, all’altezza di Villabartolomea. Il comandante della stazione dei Carabinieri di Legnago, il cagliaritano mister dei bianco-neri Giggi "Riva" Mura appiopperà dei grandi cazziattoni ai suoi giocatori, data l’entità della pesante sconfitta interna. Infatti, dobbiamo aspettare il pesante passivo di 0 a 4 per vedere il gol della consolazione realizzato da Edoardo Maghin; ma, questo, ripetiamo, dopo il ciclone non delle Azzorre, ma dei buttapietresi, in rete due volte con Valerio Manzini “Fiat Concessionaria”, annus domini il 1990, con Christopher Marcolini e Marco Negri, classe 1992, costui su rigore (commento e foto in ltim'ora).
 
Buttapedra a 27, secondo a 24 carati il Gips Salizzole di mister Adriano Rossignoli e del mastro laccatore e presidente Leonello "Belfagor" Migliorini, bloccato ieri a metà sullo 0 a 0 a Maccacari di Gazzo veronese; dove i Boys di mister Matteo Gobbetti macinano mulini di gioco ed occasioni da rete, ma non riescono poi a finalizzare.
 
Guadagna terreno e posizioni di classifica l’A.C. Pozzo del presidente Roberto Praga, ieri bravo a maramaldeggiare (0 a 2) in casa dell’Urbana di mister Davide Pevarello, irriconoscibile la sua squadra dopo il bell’avvio di stagione che l'aveva vista anche in vetta. Gigi Onofrio e Oulhai: questi i frombolieri pozzani, guidati da mister Giuliano Andreoli.
 
Quarto il GSP Vigo 1944 a quota 21 punti, Vigo di mister Luis Gustavo Passera ieri bloccato sul nulla di fatto in casa propria da un indomamibile Bonferarro di mister Andrea “Ezio” Greggio. Poi, ecco la coppia a 19, quella formata dall’Atletico San Vito Cerea e da quell’ACD Bovolone di mister Padovani, raggiunto in graduatoria proprio alla luce di questo successo. 1 a 3 per i sanvitoceretani di mister Corso, in grande rimonta dopo il gol del bovolonese ed albanese Aruci, con Mietto, il sorpasso di Enrico Perazzoli, e con il tris dell'ex Casaleone Alessandro Modini.
 
Settimo il Sustinenza, squadra che si sta guadagnando la maglia color ciclamino della sorpresa del girone; anche in quanto matricola. Ieri, gli scariolanti del duo Paolo Leardini-Marco Zuliani si è scatenata, 2 a 4, all’”Umberto Capone” di Vigasio, in casa del Real di mister Martinelli. Le reti, recano i sigilli aurei Andrea De Bianchi, e il fantastico tris messo a segno da Damiano Grezzan (e non da Andrea Tarocco, detto “Tarocheto”). Zuccotto e Marco Rondelli, invece, l’hanno cacciata dentro per il Real Vigasio del dirigente Giuliano Mozzo e de “El Iave”, al secolo Davide Mosele, l’assicuratore principe del Tartaro.
 
In riva all’argine dell’Adige, tracima l’Albaredo di mister Pattaro, dei fratelli Ruta, del presidente Daniele, ma la prego, mi faccia un bel…Piasere: quello di vincere contro il Porto di Legnago! Detto, fatto ed accontentato il presidente ed assicuratore degli albaretani. In rete, per ben quattro volte con Nicola Visentin, con l’ex Cologna Veneta Filippo Quartarolo e con Bassirou D'Niange. Porto molto inacidito, che sfiora, lasciateci passare la battuta, di diventare aceto bel balsamico: ma, cara, presidentessa Beatrice Zancanella, non si possono mettere argini tra una decina di giorni?
 
I pur giovani e molto volonterosi bianco-rossi di mister Paolo Caliari, su tutti l’umile Alessio Righetti, classe 1995, studente di Economia a Ferrara, di Angiari, ed ex una presenza in D con il Legnago Salus, sono sempre a un punto, con a 9 il Real Vigasio, a 10 il Boys Gazzo e il Villabartolomea. Ma, c’è ancora Pitagora che conforta fino all’ultimo calcolo possibile, eh!
 
Botta e risposta sull’1 a 1 a Cà degli Oppi, tra i biancazzurri dell’umile presidente Maurizio Marchiotto e l’Asaretto CereaSud dell’omologo Gianni Vicentini. Anche Vicentini si chiama il marcatore asparettano in forza ai biancoverdi di mister Filippo Crivelente, mentre Sebastiano Barini dalla Pellegrina di Isola della Scala pareggia i conti per i cadeglioppini di mister Gianmatteo Malagnini.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it