7/3/16 - IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) – 24^ GIORNATA

SOAVE DA “NON FERMARTI PIU’!”, L'ILARIONE CADE ANCORA, VALTRAMIGNA IN PARADISO CON L’AGGANCIO IN VETTA! BUON PUNTO IN TRASFERTA PER IL LOCARA, PICCHE PER IL GIOVANE SANTO STEFANO

E’ il magic moment per il Borgo Soave del presidente Franco Adami e di mister Francesco Bresciani, detto “El Brischi”: le “frecce rosse” inanellano un altro bel risultato, questa volta a Costalunga, 2 a 3, in casa del Real Monteforte. Soavesi, i quali raggiungono a quota 22 il San Vitale al quint’ultimo posto: come dire: ce n’è ancora di strada per evitare i gangli, i tentacoli dei play out!

Nicola Bertelli, Stefan Gonta e il difensore Alberto Rugolotto, ecco i precisi arcieri soavesi; invece, quelli real-montefortiani del coach Loris Fedrigo sono Alex Tirapelle, classe 1994, e prodotto doc e dop realmontefortiano, poi, Dal Cero, ma non bastano per i biancazzurri del presidente Claudio Nardoni.
 
La testa della classifica del girone "C” di Seconda categoria vive sempre del duello tra i san giovannei e i cazzanesi: ieri, 5^ sconfitta per i biancazzurri “leoni della Lessinia Orientale” del presidente Lino Marcazzan guidati da mister Omar Lovato, braccati a Noventa Vicentina, e impallinati dai moschetti caricati a coriandoli in possesso a Trivellin e Ambrosi.

Cade il San Giovanni Ilarione, rimasto fermo a quota 52, e non può che approfittarne comprensibilmente il ValtramignaCazzano, che superando per 4 a 0 all’”Emilio Steccanella” la 5^ miglior realtà del girone – l’A.C. Colognola ai Colli: rimasto a 40 punti, ma con una gara ancora da recuperare – e, quindi, in grado di raggiungere i noventani di mister Paolo Borotto. Per i bianco-rossi cazzanesi guidati da mister Mariano Zenari hanno fatto centro a turno Mattia Fiorio, l’ex audacino Andrea Pangrazio, il difensore targato 1992 Enrico Pimazzoni e Pierre Tramini. C’è da dire, a parziale attenuante degli abbacchiati, abbattuti, “colligiani” del presidente Tiziano Tregnaghi, che l’infortunio occorso dopo soli 10 minuti a un autentico pilastro difensivo come il ristoratore Matteo Saorin, e al bomber Luca Rama ad inizio di ripresa, non hanno certo giocato a favore dei nerazzurri di mister Adriano Laperni. Per non ricordare, poi, che in porta, al posto dell’espulso estremo difensore Visconi, ha dovuto andarci la punta Spinelli.
 
Al terzo posto a 44 punti, troviamo l’Elettrosonor Gambellara, ieri inconcludente nella trasferta incolore (0-0) vissuta a Grancona, in casa dei nero-verdi di mister Dante Tamagnini. Il Montebello di mister Dalla Pozza supera per 5 a 2 la non ancora matematicamente retrocessa Spes Pojana, e lo fa affidandosi agli algidi cecchini Piero Vidoni ed Enrico Polo, e al tris d’assi calato dalla giovane promessa Stefan Miloradovic (e sono 13), attaccante classe 1996 portata dal diesse Giarolo dal Sarego. Pasqualin, invece, ed Arzenton hanno esultato per i giallo e blu pojanesi del coach Bisson.
 
L’Altavalle del Chiampo del mister e brigadiere pugliese, lo juventino Michele Carassi si fa superare in casa per 1 a 2 dal San Vitale. Era derby, tra gli inquilini, gli alto valligiani, e i proprietari degli impianti, i sanvitaliani. Che segnano con Fossato e il “ministro” Padoan, mentre agli alto valligiani resta lo zuccherino del gol firmato dal giovane promettente Tobia Fanton, 11 marzo 1996 (auguri di buon compleanno per venerdì prossimo!).
 
Il Locara va a procacciarsi un buon punticino nel 2 a 2 con cui si conclude la trasferta di La Contea. I giallo-verdi di mister Marco Gianesello, l'ex di turno, segnano con il neo entrato Arissou Traore, classe 1984, autore di una bella doppietta. Il 1992 Jacopo Calonego e Luis Kablan (1986), invece, urlano “goooool!” per i biancazzurri del presidentissimo Maurizio Frigotto e guidati da mister Fabio Faccin.

Il Montecchio San Pietro di mister Valter Sdyler infligge picche amare al cigolante e penultimo in classifica Giovane Santo Stefano dei Rinaldi. In vantaggio i gazzoliani grazie all’ex puntero locarese Marco Passariello, i ragazzi di mister Claudio Fabbris venivano raggiunti da Rutzittu prima e poi scavalcati dal classe 1994 Edoardo Peruffo. 
 
Da seguire il match clou di domenica prossima 13 marzo, quello in scena a Gambellara, feudo delle Cantine Zonin, tra l’Elettrosonor (3^ a 44 punti) e il ValtramignaCazzano del presidente Lucio Castagna (co-capolista a 52 punti).

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it